29
marzo

RICOMINCIA ‘IL VIAGGIO’ DI PIPPO BAUDO SU RAI 3

Pippo Baudo

Pippo Baudo

Pippo Baudo torna in onda con Il Viaggio, da lunedì 3 giugno. A dare la notizia è il giornalista Enzo Vitale, dalle pagine del Messaggero.it, che ha beccato il conduttore in quel di Ascoli Piceno. Un ritorno inaspettato che avrà tra gli scenari del viaggio in camper, al quale ha abituato i pochi telespettatori della prima edizione, le Marche. E a fargli compagnia nella tappe del suo ‘tour’ televisivo ci saranno il pianista compositore Giovanni Allevi, l’attore comico Neri Marcoré e la contessa Leopardi, sì quel Leopardi lì.

Il conduttore siciliano, dunque, torna con (quello che illo tempore fu presentato come) un esperimento itinerante e innovativo, orfano però dei riscontri del pubblico. Con le nuove puntate Baudo si gioca il tutto per tutto in virtù della ‘strana’ natura del contratto alla base del suo programma. Al defunto Cristina Parodi Live lo stesso conduttore spiegò:

Ho fatto di mia spontanea volontà un accordo che prevede che se non raggiungo la media di rete, dopo dieci puntate (su 21 previste in due anni, ndDM) la Rai può chiudere il programma e non darmi il cachet stabilito, che per altro è uno dei più bassi, nonostante io sia il più vecchio di tutti.”

Malgrado il flop autunnale, Pippo Baudo, dunque, terrà fede all’accordo e non vuole saperne di lasciar stare ‘Il Viaggio’. Addirittura starebbe già lavorando anche ad altre mete: oltre alle Marche, anche Milano e Roma. Tanto, se alla fine non lo pagano…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Pippo Baudo
PIPPO BAUDO: TRATTATIVE IN ATTO PER IL RITORNO IN TV ALL’INIZIO DEL 2014


Il Viaggio Pippo Baudo polemiche
IL VIAGGIO: E’ POLEMICA TRA PIPPO BAUDO E L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA


Il Viaggio - Rai 3
IL VIAGGIO, UN NONLUOGO FUORI DAL MONDO RACCONTATO DA PIPPO BAUDO


Pippo Baudo, Il Viaggio
IL VIAGGIO: PIPPO BAUDO TORNA A GIRARE L’ITALIA SU RAI3. SI PARTE DA MILANO

13 Commenti dei lettori »

1. aleterla92 ha scritto:

29 marzo 2013 alle 23:00

Pippo, pensione is the way…



2. Raffaele Di Santo ha scritto:

29 marzo 2013 alle 23:23

Pensione? E’ tutto pronto a tornare in campo, con l’ascia di guerra ahhaha



3. Peppe93 ha scritto:

30 marzo 2013 alle 00:10

Pippo può dare ancora molto alla tv.



4. Marco89 ha scritto:

30 marzo 2013 alle 02:06

Caro Pippo, impara. Gente come la Carrà ha saputo farsi da parte se i progetti non erano all’ altezza o non affini al suo stile. E poi, quando è tornata, come con The Voice, è stata vista con magia, trasporto, perchè non è un volto inflazionato ma un volto che la gente rivede volentieri, proprio perchè lei, il proprio volto ha saputo adattarlo a contesti di senso compiuto e non per il semplice scopo di stare in tv. Amare la tv, come tu dici, significa anche realizzare progetti degni, all’ altezza e soprattutto mirando ad avere un riscontro… e con questo ho detto tutto.
Un pò di dignità ci vuole sempre, per tutti. Che abbiano fatto o no, la storia della tv.



5. marcko ha scritto:

30 marzo 2013 alle 09:22

strano il destino di pippo baudo, lui più di ogni altro presentatore italiano e quello ke ha vissuto + successi di tutti, grandi ovazioni ma anke feroci critiche,
e allo stesso tempo è stato il presentatore ke più di ogni altro nella sua carrira è passato dai grandiosi trionfi a periodi veramente buii ma da cui è sempre riuscito a rialzarsi per diventare più forte di prima.

è forse questo è l’ultimo capitolo televisivo della storia di baudo?…..
ne dubito..



6. raffa ha scritto:

30 marzo 2013 alle 11:01

mi sembra un uomo pieno di rancore,sempre con l’ansia del riscatto,dovrebbe farsi da parte serenamente e godersi la pensione!



7. Gah! ha scritto:

30 marzo 2013 alle 12:08

Non ha senso, dopo il flop autunnale. Se un programma non va non va…



8. pedro ha scritto:

30 marzo 2013 alle 17:12

Non so cosa dire ragazzi. Mi avete un po’ deluso. Pensavo che eravate diversi da noi, ma nella questione dell’età dei conduttori, mi sa che stiamo arrivando allo stesso livello. Anche se su questo blogg devono scrivere sopratutto i giovani, quindi i vostri commenti sono del tutto normali.
Questo storico conduttore ha tutto il diritto di rimanere in tv (RAI volendo ovviamente). Poi, se lui fa un programma che piacce molto alle persone anzione, e fa ottimi ascolti, non vedo perchè deve andare in pensione. Pensate un attimo e troverete 20 o più conduttori italiani che sono avanti negli anni. Non voglio adesso fare i nomi perchè non è cortese e, certamente, non so tutti i nomi.
In Spagna è un’altra storia. Abbiamo una tv che proprio non vuole conduttori di una certa età.
Faccio molta fatica a pensare nomi di conduttori spagnoli di più di 50 anni.
Soltanto conosco il nome di una conduttrice che ha più di 60 anni. Questa è la verità, ma lei è una conduttrice molto divertente che ci fa ridere da impazzire, proprio come Bonolis.
Secondo me, le persone anziane, anche se non sono così divertenti dovrebbero avere il suo spazio all’interno della tv e fare programmi per gli spettatori della sua età. Tutti dobbiamo invecchiare prima o poi, a meno que… (Ricordati che devi morire avanti un’altro…jajaja).

(Sia ben chiaro che neppure io voglio una tv piena di persone anziane, ma penso che loro hanno il diritto di continuare a lavorare in tv).



9. lordchaotic ha scritto:

30 marzo 2013 alle 19:01

@pedro guarda che la prima edizione di questo programma non è andato un gran chè bene



10. pedro ha scritto:

30 marzo 2013 alle 21:32

La prima edizione del programma non è andata bene. Beh, allora… Come faccio ad eliminare le prime 2 righe del commento nº 8?



11. Davide Maggio ha scritto:

30 marzo 2013 alle 21:42

Basta semplicemente parlare con cognizione di causa.



12. pedro ha scritto:

30 marzo 2013 alle 22:50

@DM
Ma Davide, ancora una volta. La verità è che in realtà stavo scherzando. Sapevo molto bene che i commenti (i lettori) non gli possiamo eliminare. Per me è la stessa cosa che dire “ragazzi, vorrei ritirare quello che ho detto nelle prime 2 righe”

Comunque, grazie per il messaggio Davide.



13. pedro ha scritto:

30 marzo 2013 alle 23:10

E c’è anche di più. In realtà sapevo già che la prima edizione del programma non era andata bene. In realtà il mio commento è più di tutto un modo di far sapere a lordchaotic che avevo letto quello che lei aveva scritto. Come di riconoscimento (se vogliamo), per aver letto il mio commento.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.