18
gennaio

FABRIZIO CORONA CONDANNATO A CINQUE ANNI DI CARCERE: ESTORSIONE

Fabrizio Corona

Condannato a cinque anni di reclusione (e mille euro di multa). La suprema corte di Cassazione ha emesso la sentenza definitiva nei confronti di Fabrizio Corona, accusato di estorsione aggravata e trattamento illecito di dati personali nei confronti dell’ex giocatore della juventus David Trezeguet. Secondo la tesi dell’accusa confermata oggi dai giudici, il “re dei paparazzi” aveva chiesto al calciatore 25 mila euro per non pubblicare delle foto che lo ritraevano all’ingresso e all’uscita dell’appartamento di una ragazza conosciuta in un locale di Milano.

La condanna inflitta e confermata oggi dal terzo grado di giudizio aprirebbe le porte del carcere a Corona, ed ora gli ufficiali di polizia dovranno eseguire l’ordine di arresto. In primo grado, Fabrizio aveva ricevuto dal Tribunale di Torino, una condanna a tre anni e quattro mesi di reclusione, mentre la Corte d’Appello – non riconoscendo la prevalenza delle attenuanti generiche sulle aggravanti generiche – aveva condannato il fotografo a cinque anni.

Oggi la Seconda sezione penale della Cassazione rappresentata da Sante Spinaci ha confermato in via definitiva quella sentenza, respingendo il ricorso presentato dai legali di Corona rispetto alla condanna in Appello. La vicenda giudiziaria, che riguarda fatti accaduti nel 2006, era emersa nell’ambito dell’inchiesta “Vallettopoli” portata avanti dell’allora pm di Potenza John Woodcock, ora in servizio alla Procura di Napoli.

Dopo l’emissione della sentenza definita di condanna, l’attenzione mediatica è tutta su Fabrizio Corona, che in tempi non sospetti aveva esternato dichiarazioni di dissenso nei confronti della magistratura italiana. Al momento, il ‘fotografo dei vip’ ha fatto perdere le proprie tracce e gli uomini della Digos stanno cercando di rintracciarlo per eseguire l’arresto. Poi andrà in carcere (?).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Fabrizio Corona carcere
FABRIZIO CORONA RESTA IN CARCERE, CONFERMATA LA CONDANNA A 15 ANNI. LA CASSAZIONE: PERICOLOSITA’ SOCIALE


dm live 24 - 13 aprile 2012
DM LIVE24: 13 APRILE 2012. PAOLINI CONDANNATO, ‘CORONA E BELEN’ ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA DI CONDOMINIO, BRITNEY SPEARS GIUDICE A XFACTOR USA, FIORELLO SARA’ MODUGNO


fabrizio corona
FABRIZIO CORONA CONDANNATO A QUATTRO ANNI DI RECLUSIONE.


Toffanin Verissimo
Verissimo: Ilary Blasi e Gianni Morandi ospiti della prima puntata

11 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

18 gennaio 2013 alle 17:54

temo che dovremo prepararci a nuovi esclusivi servizi su chi LE MIE PRIGIONI.



2. Raffaello ha scritto:

18 gennaio 2013 alle 18:07

Sarà la volta buona?



3. alberto ha scritto:

18 gennaio 2013 alle 18:20

Edizione straordinaria di pomeriggio/mattina/domenica 5?



4. Giorgione ha scritto:

18 gennaio 2013 alle 18:47

Noooooo! E che faremo senza l’imitazione di Vernia a Zelig? :( [XD]



5. tinina ha scritto:

18 gennaio 2013 alle 19:16

E basta con le misure alternative! Questo volgare individuo ha dimostrato più volte di sbattersene altamente della giustizia italiana contravvenendo ai vari obblighi! Mettetelo in galera una buona volta!



6. farinadicocco ha scritto:

18 gennaio 2013 alle 21:14

Io credo che dovrebbero andare in galera quelli che commettono reati ben peggiori. Allora quelli non vengono puniti, mentre un Lele Mora e un Corona sì. Lui potrà anche essere antipatico e cafone ma trovo che le cose veramente gravi le facciano altri. È notizia proprio fresca di ieri che hanno dato 5 anni a uno stupro. Li vogliamo veramente mettere sullo stesso piano? Dai su è uno schifo.



7. lisa ha scritto:

18 gennaio 2013 alle 21:38

Fabrizio Corona, il fotografo dei Vip di cui è stata confermata, dalla Cassazione l’ennesima condanna, la più pesante – pari a cinque anni di reclusione, mille euro di multa e interdizione perpetua dai pubblici uffici – tra quelle finora riportate, è attivamente ricercato dalla polizia di Milano che ne ha perso le tracce da quando oggi si è infilato in una palestra in corso Como. In uno dei bar nei pressi di casa sua, in via De Cristoforis, un barista riferisce di avergli fatto un caffé in mattinata. ona è stato cercato per tutto il pomeriggio dai poliziotti del suo commissariato di zona, in almeno tre dei suoi abituali indirizzi, per notificargli il provvedimento di carcerazione emesso oggi dalla Procura generale di Torino. L’uomo da ottobre è in affidamento in prova ai servizi sociali per scontare un precedente cumulo di pene definitive per un totale di due anni e otto mesi. Non è però improbabile che Corona si costituisca in serata con il suo legaleLa procura generale di Torino ha disposto l’ordine di arresto per Fabrizio Corona dopo la condanna a cinque anni inflitta dalla Cassazione per il tentativo di estorsione a David Trezeguet. Il provvedimento è stato firmato oggi dal pg Vittorio Corsi

fonte ansa



8. emanuele ha scritto:

18 gennaio 2013 alle 21:53

Ce ne faremo una ragione, no?



9. Max Parigi ha scritto:

19 gennaio 2013 alle 03:41

Farinadicocco: Credo che il Sig.re Corona sia andato contro la legge parecchie volte, e per diversi reati…non si possono fare paragoni con altri reati! E’ bene che sconti la pena, ma tanto lo sappiamo, in Italia finisce sempre tutto a tarallucci e vino!!!



10. tinina ha scritto:

19 gennaio 2013 alle 10:47

farinadicocco

Il sig. Corona è stato più volte beccato a guidare nonostante la patente gli fosse stata ritirata; più volte gli è stato concesso di uscire la sera con obbligo di rientro ad una certa ora non rispettato, ha lasciato Milano, nonostante non potesse farlo senza permesso, per recarsi ad un appuntamento a Roma perché lui mica poteva perdere tempo ad aspettare che il permesso arrivasse! Poi non dimentichiamoci lo spaccio di banconote false. Ogni volta gli è stato condonato tutto, e mo basta!



11. farinadicocco ha scritto:

20 gennaio 2013 alle 00:53

Concordo con voi. Niente da dire. Peró continuo a non riuscire a mettere tutte queste cose sullo stesso piano o addirittura a giudicarle di gravità superiore rispetto ad altri reati che restano invece impuniti. É più forte di me. Punti di vista evidentemente.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.