29
giugno

FABIO CANNAVARO PORTA LA RAI IN TRIBUNALE

Fabio Cannavaro

Proprio nei giorni in cui Rai Sport trionfa con l’Italia ad Euro 2012, l’ex capitano Fabio Cannavaro – tra i protagonisti “eroi” del Mondiale 2006 – trascina la tv di Stato in tribunale. Ebbene sì, il difensore azzurro si è dichiarato parte lesa in un processo per diffamazione e violazione della privacy, che vede nel ruolo di imputati i giornalisti Rai Giovanni Masotti e Massimiliano Parisi.

Il motivo della querelle – come ricorda oggi Il Mattino – risale a tredici anni fa, quando il giocatore militava ancora nel Parma. Alla vigilia della finale di Coppa Uefa, in un albergo di Mosca, Fabio e alcuni suoi compagni di squadra realizzarono un video amatoriale scherzoso in cui recitava la parte di un tossico napoletano, mentre gli veniva applicata una flebo dai dottori. Passa un pò di tempo e i due giornalisti Rai realizzano lo “scoop”, diffondendo il video.

Da lì viene aperto un fascicolo dalla Procura federale, poi archiviato, e accostato il nome di Fabio Cannavaro al doping, salvo poi dimostrare agli organi disciplinari che anche le “sostanze dopanti” erano uno scherzo. Il calciatore accusa di essere stato danneggiato e, nella ricostruzione dei fatti presentata al giudice, dichiara:

“Ancora oggi c’è un giornalista di Roma che insiste a definirmi dopato o ad associarmi a storie di doping. Quel video mi ha creato problemi anche nei rapporti con gli sponsor.

La difesa dei due giornalisti Rai punta sul contenuto del servizio che lanciò il filmato, rimarcando il fatto che Fabio Cannavaro non venne associato al mondo del doping e definito un drogato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Fico, Vigilanza Rai
Vigilanza Rai: approvata la risoluzione contro il conflitto d’interessi degli agenti delle star. Ecco cosa prevede


Castelluccio di Norcia
Terremoto Centro Italia: la Rai ricorda il sisma con un palinsesto speciale


Mario Orfeo
Mario Orfeo in Vigilanza Rai: «Nel 2018 possibile perdita da 100 milioni. Giletti a La7? Scelta legittima. Costava più dei suoi ricavi»


Basket Serie A
Basket: la Serie A passa su Eurosport fino al 2020. Sulla Rai una partita della domenica

11 Commenti dei lettori »

1. Vincenzo ha scritto:

29 giugno 2012 alle 12:34

Cannavaro fà più che bene a denunciarli.



2. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

29 giugno 2012 alle 12:51

ah ma quindi era un bluff?



3. Vincenzo ha scritto:

29 giugno 2012 alle 12:56

Io credo che se fosse stata vera sta storia, non avrebbe mai vinto il Pallone D’Oro (l’UEFA sicuramente sapeva stà storia, dalla quale Fabio Cannavaro ne è uscito pulito giuridicamente).



4. Nina ha scritto:

29 giugno 2012 alle 12:58

Fa bene a querelarli. Non capisco perchè lasciare passare così tanto tempo e comunque non è mai stata chiarito il fatto che fosse uno scherzo.



5. sboy ha scritto:

29 giugno 2012 alle 13:00

Grande Cannavaro!



6. tinina ha scritto:

29 giugno 2012 alle 13:02

Comunque lo scherzo è stato veramente cretino! Sempre per uno scherzo cretino (ma cosa passa nella testa di certa gente?) il giocatore della Lazio Re Cecconi anni fà perse la vita: entrò nella gioielleria di un suo amico (che aveva già subito delle rapine) gridando “Mani in alto questa è una rapina!” Il gioielliere gli sparò!



7. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

29 giugno 2012 alle 13:40

che poi la colpa sarebbe degli amici calciatori che hanno passato il video ai giornalisti a mio parere. non querela anche loro?



8. Peter ha scritto:

29 giugno 2012 alle 14:46

Di questo passo tutti i giornalisti sportivi dovrebbero essere incriminati da parte dei ciclisti dato che quando di parla di loro sparano sempre a caso senza sapere niente…



9. Pippo76 ha scritto:

29 giugno 2012 alle 15:04

Io non sapevo neanche che quel video fosse uno scherzo… a distanza di 13 anni



10. gio ha scritto:

29 giugno 2012 alle 18:20

Grande Cannavaro!!! Denuncia e danneggia più che poi la rai…non si meritano altro.



11. Gabriele90 ha scritto:

30 giugno 2012 alle 01:58

Pippo: io non sapevo nemmeno del video :-D



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.