1
giugno

INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE: IL PAPA A MILANO. EVENTO IN DIRETTA SU RAI E TV2000

Papa Benedetto XVI

L’abbraccio del Papa alle famiglie andrà in diretta tv. A Milano è tutto pronto per la visita di Benedetto XVI, che da oggi (e fino a domenica) presiederà la parte conclusiva del VII Incontro Mondiale delle Famiglie organizzato dalla Santa Sede in collaborazione con l’Arcidiocesi meneghina. L’evento si articolerà come una grande festa, e saranno più di un milione le persone provenienti da tutto il mondo che vi parteciperanno. L’importante manifestazione sarà seguita anche dalla tv, che punterà le telecamere su alcuni momenti della visita pontificia. Ecco gli appuntamenti.

Significative saranno le dirette programmate della Rai, che per l’occasione utilizzerà oltre trenta telecamere con ripresa ad alta definizione ed impiegherà circa duecento persone. Appuntamenti in diretta anche su Tv2000, l’emittente della Cei. Si comincia oggi alle 17.00, quando il Papa atterrerà all’aeroporto di Linate e raggiungerà Piazza Duomo (verso le 17.30) per tenere il discorso d’apertura. Rai1 seguirà il Pontefice anche durante il suo tragitto grazie alle riprese in moto e ad un elicottero “ponte”. Alle 19.30 il Papa sarà al Teatro della Scala per assistere al Concerto in suo onore che verrà trasmesso in diretta su Rai3 e Tv2000.

Domani, sabato 2 giugno, alle 10.00 Tv2000 seguirà dal Duomo di Milano la celebrazione dell’Ora media con la meditazione di Benedetto XVI e, dalle 11.00, l’incontro del Papa con i cresimandi presso lo Stadio San Siro. Quest’ultimo evento sarà trasmesso, in diretta solo per la Lombardia, da Rai3 (via Tgr). Tv2000 tornerà a collegarsi con Milano alle 16.30 durante il programma “Nel cuore dei giorni”Rai News e Rai 1, invece, dalle 17.00 seguiranno con una ripresa personalizzata l’incontro con le Autorità al palazzo dell’Arcivescovado. In serata, alle 20.30, andrà in onda la Festa delle Testimonianze nel parco di Bresso.

Per questo evento, la Rai ha curato direttamente luci e progetto scenografico del palco dove spiccherà un grande schermo di circa 160 metri quadrati. La serata, che prevederà canti, momenti di preghiera e l’intervento del Papa, verrà trasmessa in diretta dalle 20:30  con uno Speciale di A sua immagine condotto da Rosario Carello. Per l’occasione, sarà anche aperta una raccolta fondi straordinaria per aiutare i terremotati dell’Emilia.

La visita milanese del Santo Padre, con dirette televisive annesse, terminerà domenica 3 giugno con la Santa Messa presieduta alle 10.00 dal Papa al Parco di Bresso e trasmessa da Rai1 e Tv200o. Subito dopo, come ultimissimo atto, la recita dell’Angelus e il rientro a Roma verso le 17.30.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Papa Francesco
NATALE 2013: PAPA FRANCESCO IN DIRETTA TV. ECCO GLI APPUNTAMENTI


Papa domande su Gesù
IL PAPA VA IN TV E PARLA DI FEDE. DALLA VIGILANZA RAI BELTRANDI (RADICALI) CHIEDE IL CONTRADDITORIO


papa_ratzinger
A SUA IMMAGINE: IL PAPA RISPONDERA’ IN TV AI FEDELI SU RAI 1 IL VENERDI SANTO


Papa Francesco
PAPA FRANCESCO A LESBO, DIRETTA SU TV2000 E RAI. GLI APPUNTAMENTI

25 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

1 giugno 2012 alle 14:59

Rai3? Azz.



2. M88 ha scritto:

1 giugno 2012 alle 15:09

Niente special per Lorena Bianchetti? Niente special dentro VID e, quindi, niente regalo finale alla D’Urso? Ho capito bene? Uff… comunque, potete pubblicarmi senza moderazione i miei commenti o è chiedere troppo?



3. Giuseppe ha scritto:

1 giugno 2012 alle 16:54

Fosse per me avrei rinunciato a tutte queste spese per destinare i soldi ai terremotati.



4. Marco Leardi ha scritto:

1 giugno 2012 alle 17:05

@Giuseppe. Rinunciare all’evento non era possibile (e secondo me nemmeno giusto). C’è di buono che verranno raccolti dei fondi da destinare ai terremotati, quindi il tutto assume un rivolto certamente positivo.



5. Giuseppe ha scritto:

1 giugno 2012 alle 17:16

Allora speriamo che raccolgano molti fondi.



6. Michele ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:01

Ma l’Italia è ancora uno stato laico o siamo tornati all’Inquisizione? CHE VERGOGNA So che quasi nessuno capirà il mio ragionamento ma io mi domando e dico per quale motivo la Rai tv di stato italiano (che è uno stato laico anche se nessuno se lo ricorda) deve trasmettere il Papa a Milano con quell’anacronistica manifestazione chiamata Family Day inutile e dispendiosa (e pure offensiva visto il dramma dell’Emilia)? Ora per pari merito la Rai dovrebbe allora trasmettere per completo anche il Gay Pride o una manifestazione dei Radicali….. Ma di che mi stupisco LA RAI E’ SEMPRE STATA IL PIU’ GRANDE ORGANO D’INFORMAZIONE DI PROPRIETA’ DEL VATICANO!!!



7. Michele ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:07

Poi capirai con tutto lo scandalo del corvo e dei documenti a Ratzinger serviva subito una rispolveratina d’immagine e la Rai da sempre serva del Vaticano (con l’attuale DG Lorenza Lei, numeraria dell’Opus Dei poi non ne parliamo….) subito pronta ai suoi piedi……….. RIBADISCO CHE LO TROVO VERGOGNOSO IO SONO UN ITALIANO MA NON CATTOLICO E TROVO RIBUTTANTE CHE COL MIO CANONE FINANZIO QUESTO TIPO DI DIRETTE DI UNA PERSONA CHE PER ME E’ SOLO UN CAPO DI STATO STRANIERO CHE S’IMPICCIA DI QUESTIONI RIGUARDANTI STATI CHE NON SONO SOTTO LA SUA GIURISDIZIONE (COME L’ITALIA AD ESEMPIO) SPERO CHE NON CENSURATE QUESTO MESS E IL PRECEDENTE



8. Marco Leardi ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:12

@Michele. In effetti il ragionamento mi sembra un po’ confuso, soprattutto sulla definizione di evento anacronistico. A mio parere non c’è tema più attuale di quello della famiglia, e la Chiesa su questo ha dei meriti. Non capisco nemmeno cosa ci sarebbe di offensivo nei confronti dei terremotati…….

Detto questo, puoi sempre spegnere il televisore e di certo non arriveranno le guardie svizzere ad impedirtelo.



9. lele ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:25

@Michele
non è una questione di stato laico o meno: è cronaca di un evento che può interessare dei cittadini che hanno il diritto di essere informati e/o di segiure un evento legato alla propria religione. La Rai ha il dovere di rispettare e dare spazio a TUTTE le confessioni religiose (non a caso ci sono rubriche per protestanti, cattolici ed ebrei).



10. lele ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:26

ovviamente deve dare spazio anche ai non credenti



11. Michele ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:27

@Marco Leardi infatti non preoccuparti che non l’ho vista….. è una questione di principio: L’Italia è uno stato LAICO ovvero dove c’è libertà di religione e nessuna religione è superiore o di stato (questo dal 1984 prima invece lo era la religione cattolica) ergo non vedo il motivo per cui la Rai, tv dello stato italiano e dunque organo televisivo di uno stato laico, debba trasmettere un evento che riguarda il Papa: per quello c’è la tv di stato vaticana, c’è Sat2000 (sulla quale infatti non ho detto nulla sul fatto che trasmetta l’evento) allora perchè la Rai che è la tv di uno stato laico oltre agli eventi che interessano i cattolici italiani (Messe, Angelus e tutte le visite speciali che Ratzinger fa di qua e di la per il mondo) non trasmettere anche gli eventi clou della comunità ebraica italiana, dei buddisti italiani, dei musulmani italiani o per quanto riguarda i non credenti non da la stessa copertura che so ad un Gay Pride o ad una manifestazione dei Radicali? Semplice… perche gli ebrei, buddisti, musulmani, omossessuali, Radicali, atei non hanno alcuna influenza in Rai IL VATICANO INVECE SI ANZI IL VATICANO LA POSSIEDE NEANCHE TANTO SEGRETAMENTE.



12. Michele ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:30

@lele per la cronaca dell’evento basta uno o più servizi ai TG non c’è nessun bisogno di mettere a disposizione del Papa tutto il palinsesto perchè questo viene fatto dalle tv dei paesi in cui vige la dittatura…..



13. Marco Leardi ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:39

@Michele. La religione cattolica non è di Stato ma è praticata dalla stragrande maggioranza degli italiani.. Inoltre parliamo di un evento di portata mondiale (!) che si sta svolgendo in Italia: trovo giusto che la tv dedichi ad esso una particolare attenzione. Tra l’altro alcuni appuntamenti verranno trasmessi in mondovisione, segno che altri Paesi saranno collegati in diretta. Tutti asserviti al Vaticano? Tutti in dittatura? Dai, su..



14. matteo ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:48

non sapevo che la rai fosse propieta’ del vaticano , quante cose che si imparano :-D :-D , lele posa il fiasco su :-D :-D , o a proposito lele per i non credenti c’e’ una cosa chiamata telecomando con la quale per un oretta e mezza puoi anche cambiare il canale e non vedere il pontefice



15. matteo ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:50

cioe’ no miil commento era di michele avevo letto male



16. Michele ha scritto:

1 giugno 2012 alle 19:51

@Marco Leardi E’ ovvio che non siamo in dittatura ma è innegabile che la Chiesa Cattolica Apostolica Romana ha sempre avuto un trattamento di strafavore da parte della Rai e che invece i suoi oppositori (che in una vera democrazia dovrebbero avere lo stesso identico spazio) invece sono sempre stati osteggiati e censurati (guarda cosa è successo con Celentano a Sanremo); negarlo è negare l’evidenza: io non dico che questo evento non doveva essere trasmesso solo che non doveva essere trasmesso dalla Rai c’è già Sat2000 (tv della CEI) che la trasmette non c’era bisogno di modificare il palinsesto della tv pubblica pagata con i soldi di tutti gli italiani (compresi gli italiani non cattolici): voglio vedere se la RAI trasmettesse veramente su Rai 1 il Gay Pride o una manifestazione Pro-Aborto se il Vaticano (o qualche associazione cattolica per suo conto) non avrebbe nulla da ridire… questa è la realtà dei fatti se poi vogliamo continuare a raccontarci le favole….



17. La Zanzara ha scritto:

1 giugno 2012 alle 21:03

@Ai Qualunquisti

Mi sembra che i media riconoscano molto spazio ai non credenti… a me la televisione sembra più che laica e trovo che sia giusto!
Ho letto molti commenti negativi sui vari blog e penso che alle volte si esageri. Mi dispiace che i giovani siano tanto intolleranti… mi chiedo perchè nessuno si indigna per i fatti legati alla politica, ultimamente ci sono stati molti scandali ma niente, nessuno si indigna e tutto viene normalizzato! E’ facile buttare benzina sul fuoco… Benedetto XVI è un facile bersaglio poichè sorride, aspetta e non condanna! Un figura tanto delicata, umile e discreta si presta a certe critiche e alla demagogia dei tromboni di turno! Sicuramente grazie alla televisione entrerà in molte case e anche i non credenti potranno imparare, con un po’ d’umiltà, che cosa significa affrontare a viso aperto l’ostilità e le maldicenze di un mondo che pretende che la dottrina si debba piegare alle esigenze di ogni singola persona. Non è un dovere essere uomini di fede e non si può pretendere che un uomo come noi cambi la legge di Dio. Sono solidale con il Santo Padre e anche se non fossi credente mi metterei umilmente in posizione d’ascolto poichè si impara osservando ciò che è altro da noi! Mi dispiace che un uomo che poi è anche il Papa debba pagare lo scotto riservato alle persone timide. Non è da tutti avere la capacità di comunicare con l’ immediatezza di Giovanni Paolo II: questa non è una colpa! La Chiesa è fatta da tanti uomini ed è facile pretendere che il primo, che è anche l’ulimo fra loro, trasformi l’umanità rivestendola di santità! Sbagliare è umano, puntare il dito è sempre deplorevole: santi subito!
Neanchè un minimo di solidarietà per la vicenda che lo ha colpito in questi giorni: potrebbe essere vostro nonno! Io alla sera mi chiedo con che stato d’animo riesce ad addormentarsi… sono solidale con lui!



18. matteo ha scritto:

1 giugno 2012 alle 21:08

poi se il vaticano ha cosi tanto potere sulla rai com’e’ che la visita del papa a san siro la mandano su raitre e non su raiuno?? com’e’ che la faranno vedere solo per chi sta in lombardia??



19. lordchaotic ha scritto:

1 giugno 2012 alle 21:21

ah che culo x cui se siamo in lombardia ci dobbiamo rompere le balle vedendo quell’individuo disgustoso.. che la tv sia laica un cavolo.. se si dice qualcosa di poco carino verso il papa… ti censurano subito, mentre lui sputa cattiverie su chiunque pur dicendo che ci dobbiamo amare tutti



20. Marco Leardi ha scritto:

1 giugno 2012 alle 21:24

@La Zanzara. Sottoscrivo le tue considerazioni!

@matteo. perché l’incontro di sabato, quello coi cresimandi a San Siro, ha carattere diocesano e riguarda più la Lombardia. Tra l’altro è un evento che si ripete ogni anno e domani il Papa sarà solo un ospite speciale.

@lordchaotic. Per me è disgustoso il tuo commento, pensa un po’! (a prescindere dal Papa: modera i toni)



21. Giuseppe ha scritto:

1 giugno 2012 alle 22:04

La Zanzara, quel “potrebbe essere vostro nonno” m’è piaciuto. Penso che il Papa dorma quanto dormono tutti i potenti: con un occhio aperto, specialmente dopo quello che gli è capitato recentemente.



22. matteo ha scritto:

1 giugno 2012 alle 22:22

ma poi onestamente basta con sta storia del canone , anche i cattolici che pagano il canone hanno il diritto di seguire il papa e come ho detto prima per chi non e’ cattolico esiste una cosa chiamata telecomando e puo’ mettere su raidue raitre mediaset o qualsiasi degli altri triliardi di canali esistano



23. Michele ha scritto:

3 giugno 2012 alle 10:14

@La Zanzara quello che hai detto su Benedetto XVI è il contrario della realtà: Ratzinger è un papa da Medioevo, intollerante, sputa sentenze e retrogrado (lui si che sarebbe vissuto bene all’epoca dell’Inquisizione già me lo vedo a condannare mille eretici al rogo ogni giorno) un papa buono e tollerante? MA FAMMI IL PIACERE con quel suo accento tedesco e per i suoi modi pacifici e tolleranti mi ricorda molto un uomo politico che è stato al potere in Germania dal 1933 al 1945 ma ora mi sfugge il nome…. però hai ragione sul sorriso ogni volta che guardo le sue foto mi viene in mente il conte Dracula



24. Marco Leardi ha scritto:

3 giugno 2012 alle 14:58

@Michele. Hai una visione piuttosto distorta della realtà. Sorvolando sulle offese gratuite che rivolgi, Ratzinger è un Papa di estremo spessore che porta su di sé il peso di una Chiesa affaticata ma ancora viva (e lo si è visto in questi giorni a Milano!). E’ una persona dolce e intelligentissima… ma capisco che questi suoi modi possano non essere compresi da chi si sofferma alle prime impressioni. A te ricorda quel tal uomo politico, a me ispira modelli di santità.. pensa un po’.



25. Michele ha scritto:

3 giugno 2012 alle 18:21

@Marco Leardi allora si vede che sei di CL o un papaboys perchè apparte queste due rispettabilissime (e non è sarcasmo) categorie di persone tutte le altre persone (compresi i cattolici) pensano questo di Nosferatu ehm cioè di Ratzinger e ti prego non mi rispondere più questo è un blog di tv non di religione tanto io rimango della mia opinione e tu rimarrai della tua il mondo è bello perchè è vario….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.