26
febbraio

ANCHE A BALLANDO CON LE STELLE I CONCORRENTI DISCUTONO. MA MILLY CARLUCCI NON E’ MARIA DE FILIPPI

Milly Carlucci - Ballando con le Stelle 8

Maria De Filippi ha un grande pregio: quello di cavalcare le polemiche in ogni loro forma e modo possibile. I microfoni possono esser spenti e i commenti detti di soppiatto o tra le righe, ma non c’è modo per scampare alle sue orecchie bioniche, pronte ad ascoltare ogni minima sbavatura per crearne un caso da processare in pubblica piazza. Il successo di Gerardo Pulli ad Amici 11, lanciatissimo proprio grazie alle polemiche inscenate tra professori e alunni – alla faccia della meritocrazia e del talento – è un esempio lampante, e gli ascolti puntualmente si impennano.

Milly Carlucci invece ha un grande difetto: quello di essere una perfezionista a 360 gradi. Tutto deve filare liscio come preparato e ponderato con i suoi collaboratori, e ogni minimo errore e quegli (inevitabili) ostacoli di percorso devono rientrare in men che non si dica. Da Maria non si butta via niente, mentre Milly tende a “insabbiare” qualsiasi situazione dagli esiti imprevedibili, privilegiando lo spettacolo puro alla discussione.

Ed è un peccato, perché anche la discussione – e non per forza quella urlata, ci mancherebbe – può servire allo spettacolo, e rappresentare al tempo stesso uno spaccato di vita. Gli amici discutono, le coppie discutono, i colleghi discutono: perché mai a Ballando con le stelle non si può discutere? Come successo nella sesta edizione, dove si rese protagonista Lorenzo Crespi, anche in questa ottava è scoppiato un “caso”.

Alcuni concorrenti infatti hanno osato criticare le votazioni della giuria tecnica che, Carolyn Smith a parte, di tecnico continua ad avere veramente poco. Nello specifico, Raimondo Todaro e Mirko Sciolan hanno trovato curiose alcune votazioni, ipotizzando che queste siano state condizionate dall’autore Giancarlo De Andreis. In tandem Marco Del Vecchio, misteriosamente scomparso per ansia, si è scagliato contro il miracolato Sergio Assisi, fermo per infortunio per 3 settimane e a suo dire ingiustamente ripescato mentre i colleghi si facevano il mazzo.

Maria De Filippi ci avrebbe probabilmente montato l’intera puntata, salvaguardando il lavoro del suo team e attirando a sè pubblico, vista l’innata curiosità del telespettatore sulle ‘malefatte’ nei “dietro le quinte”. Milly Carlucci invece ha il brutto vizio di buttare troppo facilmente acqua sul fuoco, demandando il lavoro sporco ai giornali amici, come se la discussione fosse una macchia troppo dannosa per la sua immagine da brava maestrina.

Per carità, è anche questione di stile e di percorsi di vita artistica differenti, ma Milly dovrebbe imparare a far parlare perché la discussione incuriosisce, alimenta discussione tra gli spettatori e trascina lo spettacolo, che soprattutto nel caso del talent di Rai1 alla lunga tende ad annoiare. E Ballando, soprattutto quest’anno, ne ha proprio bisogno.



Articoli che potrebbero interessarti


DM Live 24 28 Gennaio 2012
DM LIVE24: 28 GENNAIO 2012. LAURETTA SIAMO CON TE!, TORNA VELINE, PANARIELLO PROVA CON ZERO, MILLY CARLUCCI VUOLE SFALSARE, VALERIA MARINI VS FLAVIA VENTO


Milly Carlucci
Milly Carlucci: «Il mio sogno è avere Maria De Filippi a Ballando con le Stelle». E le manda la posta tramite Carlo Conti


ANCHE A BALLANDO CON LE STELLE I CONCORRENTI DISCUTONO. MA MILLY CARLUCCI NON E' MARIA DE FILIPPI
MILLY CARLUCCI E PAOLO BELLI: A BALLANDO CON LE STELLE RISCONTRO SANREMESE PER IL TELEVOTO


Ballando all'ariston
FESTIVAL DI SANREMO 2012: MILLY CARLUCCI LE PROVA DAVVERO TUTTE

15 Commenti dei lettori »

1. Mingotti ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 02:52

Bloccare un esibizione solo perche’ su Canale 5 ci sta la pubblicita’….vale molto peggio che cavalcare una polemica.



2. Mingotti ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 02:55

Ah. e ricordiamo anche che la Carlucci non fa polemica nel suo programma OK. Ma sui giornali, Vite in diretta, quando ha da fare la polemica…eccome se la fa. Per questo e’ soprannominata la Santucci.
Finta Santarellina.



3. occhiaperti ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 02:59

Meglio Santucci di sanguinaria. Io nella mia vita preferirei avere a che fare con una carlucci piuttosto che con una De Filippi



4. Mingotti ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 03:07

Io Con la Sanguinaria Ovvio. Almeno non fa la finta.



5. ChiaraLuna ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 03:17

Non trovo giusta questa critica.Il programma può non piacere,ma da quando è un difetto cercare di non tracimare nel trash a tutti i costi?
I due maestri ballerini in questione(ho visto la puntata e la cosa non è riportata esattamente)hanno criticato proprio il giudizio della Smith che,a loro dire,favorirebbe Assisi,il quale però è stato salvato dal televoto,così come è successo anche alla coppia di uno dei due che protestavano(Todaro),che ha una partner davvero scarsa ma viene portato avanti dalle ragazzine ormonose.
Col televoto entrano in gioco altri fattori,quindi è stata una protesta inutile da parte dei maestri in questione.
Poi Ballando con le Stelle può non piacere,ma non mi si venga a dire che sia un pregio il campare di polemiche come succede ad Amici…che poi le polemiche attirino pubblico è indubbio,ma i continui RVM in cui tizio insulta caio e viceversa non mi sembrano gran cosa.



6. tinina ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 09:37

Comunque io non riesco a capire che cacchio ci facciano in giuria uno stilista (Mariotto, famoso più per il “lato” B – non suo, ovviamente) e un giornalista sportivo piuttosto antipatico e spocchioso anche quando parla di sport (Zazzaroni).



7. MisterGrr ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 11:03

La faccia di CamoMilly è a dir poco inquietante.

Comunque uno poi dice di non credere alla legge del contrappasso. Per la storia “Baila!” aveva ragione all’inizio ma poi ha esagerato, ha fatto su un bordello per la storia dei cachet d’oro e ora si ritrova a dover usare questi mezzucci per salvare il salvabile.

E fa meno del 20%.



8. lucio voreno ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 11:10

Carlucci psycho iihh



9. Daniele Pasquini ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 11:30

ChiaraLuna
Io non ho parlato nè di trash nè di litigate, nè di estremizzare le situazioni, ma di discussioni, che sono la normalità tra le persone. Riportando l’esempio di un caso estremo.

Sul “caso”, invece, è stato Zazzaroni a lanciare l’accusa contro Sciolan e Todaro. Poi è intervenuta la Romero contro la Smith. Non siamo degli sprovveduti.

Questo vizio di criticare ad ogni costo, non ve lo toglierete mai.



10. bruna ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 12:51

io sono d’accordo con ChiaraLuna ….non capisco perche’ “cavalcare” le polemiche e’ un pregio e fare un programma senza litigi urla ecc. e’ un difetto??… ma per favore….non mischiamo la lana con la seta….meglio le scempiaggini di Uomini e donne e GF vero???? esempi di ottima ed educativa televisione!!!! e scusa ma perche’ non dovremmo criticare ? ci sono apposta i commenti o no?



11. limone ha scritto:

26 febbraio 2012 alle 13:44

anche io la penso un pò come ChiaraLuna …
la bravura di Maria De Filippi ha del sovrumano, ma aspetto in gloria il giorno in cui farà un programma “diverso” perchè io non riesco a guardare nessuno dei suoi programmi senza cambiare canale dopo 5 minuti … mi piaceva solo Amici ma ho smesso di guardarlo dall’edizione di Marco Carta, quando il becerume prese il sopravvento pure li’ … l’unica cosa che apprezzo dei suoi programmi è lei, e mi chiedo cosa potrebbe fare con un programma (finalmente) di qualità, speriamo prima o poi di poterlo scoprire

Milly Carlucci è sempre stato il mio mito per la sua sobrietà così fuori dal tempo e dagli schemi di quasi tutti i programmi di oggi, e pensare che possa trasformarsi in una De Filippi – che è il suo opposto – mi pare assai improbabile, sarebbe come pensare che Csaba della Zorza possa diventare Antonella Clerici ..

paragone con la DeFi a parte, però, alcune critiche dell’articolo sono giuste .. anche senza snaturare la sua classe e il suo stile di conduzione, Milly dovrebbe essere un pochino più flessibile e aperta all’imprevisto, che invece tende sempre a chiudere rapidamente … ieri per esempio mi sarebbe piaciuto capire cosa voleva dire Gianni Rivera (solitamente molto arguto) alla fine, quando ha fatto un commento un pò ermetico sulla giuria e Milly ha subito glissato … non dico certo di arrivare alle scene stile Marco Carta-Grazia Di Michele (orrore!), però questa intoccabilità della giuria un pò stufa, e tra il portare avanti chi offende di più i maestri e zittire seccamente o far ritirare chi critica la giuria ci sono tante sane vie di mezzo … in più, al contrario di Amici, trovo che a Ballando i concorrenti siano spesso più simpatici e arguti della giuria, onestamente un pò odiosetta …



12. ChiaraLuna ha scritto:

27 febbraio 2012 alle 00:53

C’è la possibilità di commentare,quindi critico se trovo che siano scritte inesattezze.
Sciolan si è lamentato con la Smith perchè Assisi era fuori tempo,ma Assisi è stato riammesso col televoto,il problema è che chi usa il televoto se ne frega dell’arte del ballo e vota i concorrenti più famosi o accattivanti,Todaro si lamenta ma è in semifinale con una ballerina che è un ciocco,sempre per il televoto delle ragazzine…direi che in quel caso la polemica contro la giuria non ci stava,e non mi pare da criticare il fatto di voler contenere le discussioni senza svaccare nel trash a tutti i costi,mi pare che si siano espressi tutti i ballerini e pure la ragazza che balla con Sciolan.

Che poi la giuria di Ballando sia decisamente indisponente e formata da gente incompetente è un dato di fatto,e forse andrebbe cambiata dopo tante edizioni,che abbiano le loro preferenze è indubbio:la Tatangelo è brava,e ha un televoto assurdo visto che conta fan suoi e di GGiggggino suo,ma la giuria la tutela sempre esageratamente,a scapito di Del Vecchio che è in assoluto il più bravo,a riprova del fatto che quest’anno vincerà lei anche perchè dei maestri con più edizioni di Ballando sulle spalle solo Di Filippo,il suo maestro, non ha mai vinto.

Comunque ci siamo davvero assuefatti a tutto se la Maria,che è una macchina da guerra,quindi tanto di cappello alla capacità di intercettare i gusti(beceri)di certo pubblico,ha fatto diventare normalità,anzi,cosa positiva lo scannarsi a favore di telecamera.Amici fino all’edizione di Marco Carta era godibile come spettacolo,poi è passato ad essere un programma dove spesso le esibizioni finiscono in secondo piano davanti alle scene isteriche del bamboccio di turno.Ricordo gli attacchi di Marco Carta a Grazia Di Michele,al limite dell’insulto da querela,giustificando la maleducazione del soggetto col fatto che il poverino fosse senza famiglia,con tanto di filmatino strappacore col Carta desperado che davanti a una videolettera lacrimevole stile C’è Posta,invocava “mamma”…”mamma”…se non è trash e speculazione sui sentimenti questa…
Avercene di signore come la Carlucci,fermo restando che i suoi programmi possano piacere o no!



13. anna ha scritto:

27 febbraio 2012 alle 16:38

non riesco a guardare nessun programma condotto da questa donna perche’ non riesco a guardare lei ….. e’ una soppressata !



14. giuliana e dolores ha scritto:

29 febbraio 2012 alle 17:49

bravissimo l’autore di questo articolo così fedele alla realtà



15. Daniele Pasquini ha scritto:

29 febbraio 2012 alle 18:08

E’ una battuta?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.