24
febbraio

IL TG LA7 VINCE IL PREMIO TV 2012. DOMENICA 11 MARZO SU RAI1 LA CERIMONIA PRESENTATA DA CARLO CONTI

Enrico Mentana, Tg La7

Il Tg La7 di Enrico Mentana ha vinto il Premio TV 2012 (ex Oscar Tv) come miglior telegiornale dell’anno. E’ la seconda stagione consecutiva che il notiziario guidato dal Mitraglietta sale sul gradino più alto del podio ottenendo il consenso pressoché unanime di oltre 100 giornalisti giurati. Il verdetto è stato reso noto gli organizzatori del Premio TV-52° Premio Regia Televisiva, il riconoscimento che verrà consegnato domenica 11 marzo 2012 al teatro Ariston di Sanremo in diretta su Rai1. La manifestazione, ideata da Daniele Piombi, tornerà ad essere presentata da Carlo Conti, dopo che lo scorso anno aveva visto alla conduzione Fabrizio Frizzi con Hoara Borselli.

Il riconoscimento di Miglior Tg nazionale alla testata di La7 è stato assegnato dalla Grande Giuria di oltre 100 testate giornalistiche e web (tra cui DavideMaggio.it) e confermato dalla Accademia di Garanzia degli Oscar Tv presieduta da Gigi Vesigna. Tra le prestigiose new entry dell’Accademia ci sono Piera Detassis, Giordano Bruno Guerri, Carlo Verdone, Maria Volpe, Renzo Arbore, Umberto Brindani, Marida Caterini, Giorgio Forattini, Silvana Giacobini e Maurizio Seymandi. 

La Commissione ha il compito di indicare le 10 trasmissioni televisive che si aggiudicheranno il Premio TV (Top Ten 2012), mentre il pubblico da casa – attraverso il televoto – potrà decretare il Miglior Programma Televisivo dell’anno votato tra i premiati della Top Ten 2012. Nell’ambito dell’informazione, il TgLa7 ha battuto tutti anche quest’anno incassando la preferenza dei giurati. Il notiziario di Mentana, dunque, continua a riscuotere consensi (non solo di pubblico) nonostante l’effetto novità stia svanendo col tempo.A differenza di altri Tg, il notiziario di La7 si è distinto per la capacità di spiegare le notizie ai telespettatori, con interpretazioni e commenti affidati al conduttore piuttosto che ad alcuni esperti. Una formula che si sta rivelando vincente visto che ogni giorno oltre 2 milioni di persone si sintonizzano sulle Mentana news.



Articoli che potrebbero interessarti


Enrico-Mentana-TgLa7
TgLa7, Mentana contro Salvini sul caso rom. Il giornalista arriva persino ad evocare Auschwitz – Video


Marco Fratini
Var Condicio: nel preserale di La7 arriva il «moviolone» elettorale


Enrico Mentana
Par condicio, l’Agcom richiama cinque Tg. Dura replica di Mentana: «Patetico, offensivo»


Enrico Mentana
La7, Mentana sorprende l’inviato distratto: «Celata sta rimorchiando, scena terribile» – Video

24 Commenti dei lettori »

1. sboy ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:03

E gli altri programmi si sanno già?



2. pippo ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:05

Però va detto che è un tg tutto politico, ed ora, complice anche il governo non politico ma tecnico, si è stabilizzato nei suoi ascolti medio-bassi. p.s. tanto i migliori programmi saranno ballando e tluc, faranno incetta di premi sia essi e sia le rispettive conduttrici. non pretendo che vinca igt, anche perché quest’anno c’è fiorello (sempre che lo premino e non facciano come l’ultima volta), ma per una questione di obiettività non meritano la vittoria né la clerici e né la carlucci.



3. Vince ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:18

Questo premio ha perso ogni credibilità l’anno scorso, ignorando “Vieni via con me”.
E’ assurdo che in Italia non esista un premio indipendente della televisione dotato di un minimo di credibilità.



4. Marco Leardi ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:22

@pippo. Tutti i notiziari (ed i programmi d’informazione in generale) hanno risentito dell’assenza di Berlusconi sulla scena politica. Il TgLa7 ha un vizio: quello di presentare i fatti con una certa enfasi come se stesse accandendo il finimondo da un momento all’altro (poi non succede nulla di eclatante).

@Vince. 100 giurati tutti servi del potere? bah. Per fortuna in tv non c’è solo Vieni via con me.



5. pongo boy ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:32

se ci sarà,al televoto vince ITG



6. sboy ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:34

Obiettivamente la top ten per me dovrebbe essere così composta:
Attenti a quei due
Avanti un altro
Ballando con le stelle
C’è posta per te
Il più grande spettacolo dopo il weekend
Italia’s got talent
Le iene
Sanremo 2012
Striscia la notizia
Ti lascio una canzone

Personaggio rivelazione: Geppy Cucciari



7. sboy ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:36

Ho dimenticato La vita in diretta



8. Giuseppe ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:52

Eppure comincio ad avere nostalgia del Tg1 di Minzolini.



9. Pippo76 ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:53

Fortunatamente i notiziari si occupano anche di altro adesso e non delle vicende personali di Berlusconi delle quali ad un certo punto non ce ne fregava più nulla…



10. Pippo76 ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:56

Ahhh giàà, quanta nostalgia della tv di regime. Si stava meglio quando si stava peggio. Tra un po’ qualcuno avrà nostalgia pure del duce..



11. fafner ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 18:57

Indipendentemente da chi vince, Carlo Conti è una sconfitta per tutti.



12. Marco Leardi ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 19:02

@Giuseppe. Col Minzo si raggiungevano vette giornalistiche mai viste. Per non parlare dei suoi editoriali

@Pippo76. La tv di regime mi sembra di vederla oggi: quanti inchini ingiustificati a Monti…



13. Mike ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 19:41

@ 10. Pippo76
Bersani ha già nostalgia del Governo Berlusconi: non lo sai che se il Governo Monti dovesse riuscire ad ABOLIRE l’articolo 18, il PD dovrebbe spiegare alla furiosa ed irascibile CGIL che “la cacciata dell’odiato (da loro) Imperatore (Silvio) ha prodotto un governo tecnico (ovvero un Quisling italiano) SOSTENUTO DAL PD che fa le cose che la sinistra MAI E POI MAI avrebbe consentito di fare al Governo Berlusconi” ;) ?

NOTA BENE: secondo Wikipedia, alla voce Quisling#Influenze
Il termine quisling divenne sinonimo in alcune lingue europee, tra cui inglese, italiano, norvegese, danese, svedese, olandese, greco, croato e serbo, per “traditore”, in particolare riferito a chi collabora con gli invasori. Il termine fu coniato dal quotidiano inglese The Times nel fondo del 15 aprile 1940 intitolato “Quisling ovunque”. L’articolo affermava: “Ci sono Quisling in ogni paese d’Europa”.



14. Pippo76 ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 20:03

Si si ..la tv di regime c’è oggi, non prima.
Mica i Tg erano tutti proni e pronti a difendere Silvio qualsiasi cosa facesse o non facesse.
Dal Tg1 , passando per Vespa per arrivare al Tg4 , talasciando il solo tg4.
Sul Tg di Mentano a parte che non si capisce cosa voglia dire “sta svanendo l’effetto novità” forse dovremmo ogni tanto soffermarci anche sui contenuti e sulla completezza delle informazioni riportate.
Capisco che possa non piacere, che abbia un taglio più politico , con un certo tipo di riflessioni ecc. ma ad oggi è il Tg più COMPLETO delle generaliste..



15. Pippo76 ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 20:03

*tralasciando il solo Tg3
*Mentana



16. Pippo76 ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 20:05

Quindi concordo con l’ultima parte del post.. ;-)



17. Marco Leardi ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 21:05

@Pippo76. Che per il TgLa7 stia finendo l’effetto novità è un dato di fatto. Dopo 2 anni, il notiziario di Mentana viene guardato come scelta consapevole e non tanto per curiosità: è un tg con uno stile ben preciso, che capisco possa anche non piacere.



18. Alexius00 ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 21:46

Vince il giorno stesso in cui Mentana afferma che la libertà di parola su tutto, e che si possono avere opinioni diverse anche sui campi di sterminio…COMPLIMENTI!!



19. fafner ha scritto:

24 febbraio 2012 alle 22:46

Giusto, Alexius00

Io ora mi aspetto che la Annunziata difenda ogni giorno le sparate di Giovanardi su lesbiche e pipì. È defatigante, visto il numero di sparate, ma ora può darsi il turno con Mentana.



20. Vince ha scritto:

25 febbraio 2012 alle 03:25

@ Marco Leardi: veramente i 100 “servi di potere” avevano scelto Vieni via con me tra le migliori 20 trasmissioni dell’anno (e si dice che fosse anche sul podio). A non far passare il programma tra i primi 10 fu l’Accademia, ossia una dozzina di anziani signori, celebri in campi spesso lontani dalla Tv, che evidentemente sul loro telecomando dovevano avere solo il tasto 1, visto il numero spropositato di premi vinti dalla rete di Mazza.

Complimenti per le precisione nel ricostruire i fatti…
:-)



21. Vince ha scritto:

25 febbraio 2012 alle 03:44

Ho trovato i nomi dei membri dell’Accademia di Garanzia che l’anno scorso che decisero (loro e solo loro) le 10 trasmissioni vincitrici sulle 20 pre-selezionate.

Presidente: Gigi Vesigna
Componenti: Renzo Arbore, Umberto Brindani, Maddalena Corvaglia, Stefano D’Orazio, Giorgio Forattini; Silvana Giacobini; Mario Maffucci e Stefano Zecchi.

Se questo è un premio serio io sono la farfallina di Belen!
;-)



22. Marco Leardi ha scritto:

25 febbraio 2012 alle 15:44

@Vince. Nelle 100 testate votanti c’eravamo (e ci siamo) anche noi.. quindi qualche cosina la sappiamo.
Per quanto mi riguarda, il fatto che Vieni via con me non abbia vinto non ha nulla di scandaloso. Ripeto: fortunatamente in tv c’è anche altro.



23. Vince ha scritto:

25 febbraio 2012 alle 17:15

C’eravate, ci siete e, a quanto pare, tenete molto a rimanerci!
;-)



24. lordchaotic ha scritto:

13 marzo 2012 alle 11:51

ma vieni via con me non è piaciuto solo a me? -.-’



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.