5
settembre

E’ Sempre Cartabianca: Berlinguer non delude, Corona non dimentica (e risponde a De Luca)

Berlinguer e Corona - E' Sempre Cartabianca

Berlinguer e Corona - E' Sempre Cartabianca

E’ Sempre Cartabianca… e Bianca Berlinguer ci tiene a sottolinearlo nel suo debutto ufficiale su Rete 4. “Sfila” nel nuovo studio piuttosto decisa e convinta della scelta fatta, senza lasciare che l’inevitabile emozione della prima tradisca il suo operato.

“Buonasera e benvenuti a tutti a E’ Sempre Cartabianca. Forse qualcuno, anche più di qualcuno, si stupirà di trovarmi su questo canale e non vi nascondo che ne sono anche io un po’ sorpresa, ma è stata Mediaset a garantire le condizioni migliori per poter continuare quello che in questi anni abbiamo realizzato su Rai 3

sono le sue prime parole, prima di ringraziare comunque la Rai che, dice, “resterà per sempre, davvero per sempre, nel mio cuore”. L’auspicio, dunque, è di non tradire il proprio pubblico e conquistarne al tempo stesso una nuova fetta, che era solita seguire altro (ad esempio Mario Giordano, ospite in puntata):

“Ci auguriamo di non deludere chi ci ha seguito finora, ma ci auguriamo anche di conquistare tanto nuovo pubblico, quello che da sempre è affezionato a Rete 4. Un’impresa difficile, questo lo sappiamo, ma credeteci ce la metteremo davvero tutta.

Che sia (è) sempre Cartabianca è subito certezza: consueto annuncio, con foto alle spalle, di tutti gli ospiti della serata e via al “faccia a faccia” iniziale con Mauro Corona, con tanto di gatto passeggiante (geniale se voluto!), che anche su Rete 4 manifesta insofferenza nei confronti dei problemi d’audio (e ce ne sono parecchi). Ma dalle montagne la sua ira è rivolta a due persone ben precise, a cominciare dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che alla presentazione dei palinsesti Rai parlò di liberazione per l’uscita dalla tv pubblica di Berlinguer e Corona, definendo quest’ultimo “un troglodita vestito come un capraio afgano”.

Vorrei avvertire il ragionier De Luca che il capraio afgano è tornato e a meno che non cambi canale mi dovrà purtroppo sopportare ancora”.

“Voglio togliermi non i sassolini dalle scarpe, ma gli escrementi”, continua, puntando poi contro Alessandro Cecchi Paone, che tra l’altro è tra gli ospiti previsti, perché – ricorda – “ha consigliato che Bianchina farebbe meglio a liberarsi di me”. Dice:

Io non soffro di depressione da mancanza di conduzione di programmi. Se vuole prendere il mio posto, il signor Pavone, glielo cedo volentieri perché io so cosa fare oltre la tv”.

La Berlinguer lo rassicura (“Mai mi sarei arrischiata un’avventura come questa senza di lei”, gli dice), invitandolo a non pensare più al passato, ma Corona è categorico:

“Io penso che anche Mediaset, nella figura di Pier Silvio Berlusconi, sappia che le cose vanno dette”.

E a proposito di Berlusconi Jr, l’alpinista e scrittore sembra mostrare quasi una sorta di “adorazione”:

Non devo deludere Pier Silvio.

La conduttrice incassa col sorriso ma lo bacchetta:

No no, non deve deludere me. Non Pier Silvio, ma Bianca.

Lei, intanto, non delude e si conferma fin da subito perfetta padrona di casa, confezionando una premiere impeccabile – anche nelle parole utilizzate nei primi minuti – nonostante i tanti problemi tecnici che ha arginato con la solita calma e disinvoltura.



Articoli che potrebbero interessarti


Bianca Berlinguer e Mauro Corona - E' Sempre Cartabianca
Berlinguer tende la mano a Franco Di Mare: «Il passato non conta più, un abbraccio fortissimo»


Berlinguer e Corona - E' Sempre Cartabianca
E’ Sempre Cartabianca, Berlinguer sbotta per i problemi tecnici: «Siamo finiti dalla padella alla brace»


Mauro Corona
Mauro Corona torna a Cartabianca


Mauro Corona, Bianca Berlinguer
Cartabianca, Mauro Corona sogna il ritorno «quando bugie e falsità saranno spazzate via»

1 Commento dei lettori »

1. Domenico ha scritto:

6 settembre 2023 alle 04:51

Beh almeno lo studio è ampio, hanno ricreato il “blu” di quello Rai con la pedana al centro (quadrata e non tonda). Belle le inquadrature dall’alto, e girevoli, con telecamera “volante” 👍
Bianca fa il suo ingresso dal centro degli “spalti” del pubblico, e non più dalle porte difettose Rai (che spesso hanno costretto gli ospiti a prendere una seconda uscita😂).
Problemi tecnici che Bianchina si è portata dietro. Anzi, qui sono peggiorati, a tal punto da far sbottare la padrona di casa: “siamo passati dalla padella alla brace” 🤣🤣🤣
@Fabio Fabbretti, a tal proposito ti chiedo, visto che i problemi tecnici sono gli stessi e identici di sempre, la squadra (di autori e operai tecnici) e la stessa che lavorava con Bianchina in Rai? 🤔



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.