1
aprile

Avvisate Vira Carbone: a BellaMa’ squilla un cellulare ma Diaco approva – Video

BellaMa'

BellaMa'

Nella trasmissione di Pierluigi Diaco squilla un cellulare. E fin qui nulla di nuovo. Ma i tempi sono evidentemente cambiati rispetto al 2019: quella che a Io e Te fu una vera e propria sfuriata del conduttore contro la povera Vira Carbone, oggi a BellaMa’ è un fatto normalissimo e di poco conto, anzi persino divertente.

E’ successo nel pomeriggio odierno, quando il programma di Rai 2 ricordava Franco Califano, con Grazia Di Michele, Rita Forte e Antonello Mazzeo, grande amico del cantautore scomparso dieci anni fa. Proprio a lui, mentre Diaco stava parlando, suona il telefonino in diretta e il conduttore subito abbozza un “cenno” di approvazione:

Può capitare, non ti preoccupare

dice, portando poi a termine il suo intervento. Alla fine, si lascia andare pure ad una battuta: “E’ Franco che ti chiama da là”.

Risate in studio e sospiro di sollievo – palesemente tirato – di Antonello Mazzeo, che non ha fatto la stessa fine di Vira Carbone. La conduttrice di Buongiorno Benessere, ospite tre anni fa del programma che Diaco conduceva nel pomeriggio estivo di Rai 1, Io e Te, fu severamente rimproverata dal conduttore proprio perché le squillò il cellulare in studio:

“Hai portato il cellulare in studio? Ma perché? Io vieto assolutamente, non sto scherzando. Trovo molto maleducato entrare in uno studio televisivo, quando si parla e si discute, con il cellulare acceso. Scusate, ve lo dico con grande sincerità, lo trovo maleducatissimo”

tuonò alquanto indispettito. Ma le cose cambiano, non sono nel giro di tre anni. Giorni fa, sempre a BellaMa’, niente da dire su “a soreta” di Annalisa Minetti, due mesi dopo la sfuriata contro la malcapitata signora a cui scappò un ingenuo “che palle”. E’ come se Diaco avesse fatto sue le prese di posizione (e per i fondelli) che il pubblico gli ha spesso riservato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Eli Miglionico e Pierluigi Diaco - BellaMà (da Rai Play)
BellaMà chiude con la vittoria della Generazione Z e torna a settembre. Il 30 maggio speciale in prima serata Bella Rai2


Diaco con Manuela Villa
Diaco dedica un «applauso alla memoria di Umberto Balsamo». Ma il cantante è vivo! Le scuse del conduttore sui social


Diaco e D'Eusanio
D’Eusanio contro Diaco a BellaMa’: «Non mi piace quando fai il moralista e l’insegnantino» – Video


Pierluigi Diaco - BellaMa'
BellaMa’ e la ‘meditazione del soffione’ di Marco Columbro – Video

4 Commenti dei lettori »

1. DavideFI ha scritto:

1 aprile 2023 alle 11:52

Lo odio.



2. FDI ha scritto:

1 aprile 2023 alle 16:36

Forse si è calmato con questo programma…



3. Domenico ha scritto:

3 aprile 2023 alle 11:10

E’ chiaro che si cambia… specie quando le cose non vanno come devono andare, o meglio, come vorremmo che vadano!

In primis gli ascolti; oggi sono più alti perchè il programma è cambiato totalmente, di BellaMà non è rimasto quasi niente (lo so per aver letto gli articoli di DM).
Per quando riguarda poi i vari caxxiatoni agli ospiti, l’intento (non riuscito) era quello di ricevere consensi dal pubblico, un plauso dal direttore, una promozione in prima serata… BeVabbè adoroooooo 😂
Di “positivo” c’è il fatto che ormai in tutte le trasmissioni si fanno gag comiche a riguardo; in una puntata di CTcF, l’intervento di Lucianina sul caso “che palle!” mi aveva letteralmente steso 🤣🤣🤣🤣🤣



4. Franco ha scritto:

5 aprile 2023 alle 16:54

Diaco è incisivo e convincente in tv esattamente come Antonio Razzi in politica. Poi le gaffes infinite con parolacce e telefoni che squillano, non si commentano più… E “vero” come una banconota da tre Euro. Ma tranquilli, uno così con un programma così ce lo sorbiremo anche per tutto il prossimo anno…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.