7
maggio

La Rai pensa alla chiusura di Cartabianca

Bianca Berlinguer

Bianca Berlinguer

Dopo il netto intervento dell’ad Rai Carlo Fuortes in commissione di Vigilanza, che ha bocciato senza troppi giri di parole il talk show come genere di approfondimento giornalistico, arriva la notizia che i vertici della tv pubblica avrebbero deciso di chiudere Cartabianca di Bianca Berlinguer.

“Negli ultimi anni c’è stato un abuso dell’utilizzo del format del talk show nella televisione pubblica, ma non credo che il talk show sia la forma ideale per l’approfondimento giornalistico. Penso sia più adatto ai temi leggeri, all’intrattenimento (…) L’idea di chiamare giornalisti o scienziati e di improvvisare su qualsiasi tema non credo possa servire per fare un buon servizio pubblico. E’ l’opposto di quanto fatto dalla Rai per lunghissimo tempo, facendo tra l’altro un ottimo servizio pubblico, penso a Zavoli o a Biagi. L’approfondimento è l’opposto dell’intrattenimento con persone che parlano un po’ di tutto”

ha dichiarato giorni fa Fuortes nel corso dell’audizione, ponendo di fatto seri dubbi sul futuro della trasmissione del martedì sera di Rai 3. Secondo Il Fatto Quotidiano, la Berlinguer è colpevole di aver dato troppo spazio ad ospiti filo-russi, su tutti Alessandro Orsini, che ha scatenato diverse polemiche di recente, portando la stessa conduttrice allo scontro diretto con il direttore di rete Franco Di Mare e l’azienda, e per questa ragione a pagarne le spese sarà Cartabianca.

Il talk, che proprio in queste settimane ha registrato una crescita negli ascolti, superando la concorrenza diretta di Floris con DiMartedì e Giordano con Fuori dal Coro, va dunque verso la chiusura. Una decisione drastica e – aggiungiamo noi – esagerata; si poteva intervenire diversamente e per tempo. Se da un lato la Berlinguer ha gestito in maniera forse superficiale il caso Orsini, dall’altro è come se la Rai attendesse una “caduta” della Bianchina – come la chiama Mauro Corona – per darle un immeritato colpo di grazia. Staremo a vedere.



Articoli che potrebbero interessarti


Bianca Berlinguer
Bianca Berlinguer silurata da Orfeo? Ecco i palinsesti dell’ex direttore Approfondimento


La squadra di #Cartabianca
Giù le mani da #Cartabianca! La furia della Berlinguer su Grasso: «Il destino del programma non lo decide il critico tv del gruppo concorrente o una parte della politica»


Franco Di Mare
Di Mare contro Berlinguer per l’ospitata di Orsini: «Effettaccio per aumentare lo share». La reazione della conduttrice


Andrea Scanzi, Alberto Contri
Cartabianca, rissa tra Scanzi e Contri: «Hai i neuroni di un cercopiteco». E si riapre il dibattito sui no-vax in tv – Video

4 Commenti dei lettori »

1. CISCA ha scritto:

7 maggio 2022 alle 11:57

Chè VERGOGNA la RAI
io guardava spesso Cartabianca lei e molto brava,ma xchè la RAI non chiude il progamma della Ventura e quel altra fatti Vostri o tutti progammi che non fanno piu di 600 mila di ascolti



2. Paolo ha scritto:

7 maggio 2022 alle 12:50

Daje che Corona torna da Del Debbio.



3. Rosetta ha scritto:

7 maggio 2022 alle 14:08

È un errore chiudere il programma di Bianca Berlinguer è un programma seguito perle sue notizie in quanto al prof Orsini piace perché è intelligente e dice cose che gli altri non sanno esprimersi o non vogliono dire il pubblico ha il diritto di sapere ed esprimere il suo parere distinti saluti Rosetta



4. AbbiDubbi ha scritto:

7 maggio 2022 alle 14:48

Non mi è mai piaciuta la Berlinguer, e nemmeno Carta Bianca. Ma sarebbe gravissimo se realmente pensassero di chiuderle il programma per aver ospitato Orsini e co.. Semmai il problema non è aver dato voce a chi non la pensa come la maggioranza (e ci mancherebbe!), ma il fatto che certi personaggi non vengano invitati per offrire allo spettatore un’informazione pluralistica, ma solo per fare caciara con altri appositamente invitati per fare da antagonisti. Su questo aspetto non posso che sposare in pieno ogni parola del virgolettato di Fuortes, tuttavia lui esprime un concetto (sacrosanto) che andrebbe applicato a tutti, non solo alla Berlinguer.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.