29
settembre

Scandalo al GFVip: il padre delle principesse Selassié arrestato per truffa e falsità in documenti

Principesse gf

Le Principesse del GF Vip 7

Da principesse a Cenerentole. La bugia sulla laurea era solo l’antipasto su quello che le rampanti sorelle di Grande Fratello Vip 2021 nascondono del loro presente e del loro passato. Nessuno in quel di Cinecittà sapeva, infatti, che il signor Aklile Berhan Makonnen Hailé Selassié fosse stato arrestato lo scorso giugno in Lussemburgo per poi essere estradato in Svizzera. Attualmente si trova in carcere con l’accusa di truffa e falsità in documenti

Il raggiro avrebbe ad oggetto oltre 10 milioni di franchi e sarebbe stato perpetrato ai danni di 3 malcapitati investitori ticinesi allo scopo di finanziare una trattativa, avviata con la Germania, per l’incasso di vecchi bond tedeschi del 1922. Dopo anni di bonifici, i tre investitori hanno però sporto denuncia verso l’uomo che per convincerli avrebbe altresì ostentato lussi di ogni genere. Il papà delle concorrenti di GF Vip 6 dovrà rimanere in carcere per almeno 3 mesi (dalla data dell’estradizione) per evitare il pericolo di fuga e inquinamento prove. La difesa, nel frattempo, respinge le accuse.



Articoli che potrebbero interessarti


Sorelle Hailè Selassie
GFVip 2021, le Hailé Selassié sono davvero principesse


Jessica, Lucrezia e Clarissa - GF Vip 2021 (US Endemol Shine)
GF Vip 2021, il settimanale Oggi insiste: Jessica, Lulù e Clarissa non sono principesse!


Lucrezia Maconnèn Hailé Selassié
GF Vip 2021, la ‘grazia’ della principessa Lulù Hailé Selassié: «Il mio motto? Sticazzi!»


Lucrezia Salassie HQ-1
Jessica, Lucrezia e Clarissa Hailé Selassié al GF Vip: sono tre principesse etiopi

1 Commento dei lettori »

1. Luigi_FI ha scritto:

30 settembre 2021 alle 08:38

certo… e quelli del GF non lo sapevano quando le hanno ingaggiate…

hahahahahahaahah

fanno bene a prendere per i fondelli i telespettatori…. chi guarda ste trashate merita ste cose…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.