9
luglio

Nomine Rai, Draghi propone Carlo Fuortes come nuovo AD e Marinella Soldi Presidente

soldi

Marinella Soldi

ignora le sirene della politica politicante. O, quanto meno, prova a non farsi irretire troppo da esse. Sulla nomina dei nuovi vertici Rai – banco di prova rivelatore e decisivo per ogni governo – il premier intende toccare palla al più presto, evitando gli stalli e le procrastinazioni che invece piacciono ai partiti per ovvi motivi strategici. Così, mentre Camera e Senato hanno già fatto slittare il loro voto per l’elezione di 4 consiglieri (se ne riparla il 14 luglio), l’ex banchiere tira dritto. Ed estrae dal cilindro due nomi: Carlo Fuortes per il ruolo di AD e Marinella Soldi per la Presidenza.

Palazzo Chigi, proprio in questi minuti, ha infatti comunicato che il ministro dell’economia e delle finanze, Daniele Franco, d’intesa con il presidente del Consiglio, Mario Draghi, proporrà alla prossima riunione del Consiglio dei ministri l’ex numero uno di Discovery Italia Marinella SoldiCarlo Fuortes quali componenti del Consiglio di amministrazione della Rai. Fuortes verrà proposto per l’incarico di Amministratore Delegato.

Rai, chi è Carlo Fuortes

61 anni, è attualmente il sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma dal 2013 ed era stato confermato fino al 2025. Dal 2003 al 2015 è stato Amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma, gestendo l’Auditorium Parco della Musica. Manager ed economista, da più di vent’anni svolge studi e consulenze sui temi dell’economia della cultura, con riferimento alla gestione dei teatri, musei e dei beni culturali, allo spettacolo dal vivo, alla televisione e cinema per conto di imprese pubbliche e private, enti locali, musei statali e comunali, sovrintendenze, associazioni di settore e Istituzioni culturali.

Nelle scorse ore, tra i nomi trapelati c’erano stati quelli di Matteo Maggiore, direttore della Comunicazione della Bei con un passato alle relazioni istituzionali della Bbc, e quello di Giorgio Stock, ex presidente di Warner Media con una precedente esperienza in Disney. Ma anche quello dell’ex AD di Rcs e Gedi Laura Cioli. Per la presidenza Rai si era invece parlato di Patrizia Grieco (presidente Mps), di Beatrice Colletti (sponsorizzata dal M5S) o di Simona Agnes (più gradita al centrodestra).

Ma Mario Draghi, tradendo i rumors della vigilia, ha estratto dal cilindro due nomi che nemmeno i soliti “ben informati” avevano considerato tra i più favoriti.

Secondo voci di palazzo, dopo aver letto il dossier su Viale Mazzini preparatogli dai funzionari, il premier si sarebbe reso concretamente conto che all’azienda serviranno nuovi vertici con capacità decisionale e in grado di risolvere non poche grane, a cominciare da quella di una vera riforma strutturale da tempo attesa, ma mai portata a realizzazione nonostante le promesse delle ultime governance susseguitesi. Gli interventi in tal senso dell’AD uscente Fabrizio Salini (soprattutto in materia di spending review, uso delle risorse interne e limitazioni allo strapotere degli agenti) non si sono rivelati particolarmente incisivi. Da qui, la decisione di puntare su due nomi con esperienza nel mondo dello spettacolo in ruoli dirigenziali.



Articoli che potrebbero interessarti


Carlo Fuortes
Rai, Carlo Fuortes striglia i predecessori: «Budget in perdita inaccettabile per un’azienda che ha il canone». E punta al pareggio


Marinella Soldi
Rai, Marinella Soldi è la nuova presidente. Ok dalla Vigilanza


Marinella Soldi
Rai, ok del Cdm a Carlo Fuortes e Marinella Soldi (che però rischia in Vigilanza)


Marcello Foa
Rai: Fabrizio Salini Amministratore Delegato, Marcello Foa sarà Presidente

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.