21
giugno

Denise Pipitone, Piera Maggio diffida Quarto Grado dal trattare il caso

Piera Maggio

Piera Maggio non si è limitata alle rimostranze. Dopo le critiche riservate a Quarto Grado per alcune affermazioni dell’opinionista Carmelo Abbate sul caso di , la madre della bambina scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo ha diffidato la trasmissione di Rete4 dall’affrontare la vicenda “a causa delle continue, reiterate frasi offensive” nei suoi confronti.

Si diffida il programma Quarto Grado a non trattare più il caso di mia figlia, né a citare il mio nome o quello di mia figlia a causa delle continue, reiterate frasi offensive nei miei confronti affermate con veemenza inopportuna, senza contegno, da parte di Carmelo Abbate e senza nessuna presa di distanza da parte di Nuzzi, dimostrando al contrario, un plateale atteggiamento di parte e non certamente garantista. Ci si riserva di querelare il programma e gli autori che consentono questo scempio delle vittime di un reato

ha comunicato la stessa Piera Maggio sui social. Una misura senza dubbio drastica, anche perchè non riguarda solo Carmelo Abbate, il giornalista che a suo avviso aveva espresso posizioni offensive nella più recente puntata di Quarto Grado, ma l’intera trasmissione.

Durante la diretta, l’opinionista aveva fatto riferimento alla relazione extraconiugale tra Piera Maggio e Pietro Pulizzi, parlando delle sofferenze e dei turbamenti che essa avrebbe provocato in Jessica Pulizzi, la sorellastra di Denise processata ed assolta dall’accusa di sequestro di persona. A seguito di quelle affermazioni, la madre di Denise aveva scritto un messaggio di protesta al conduttore di Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi, lamentando un “comportamento schifoso” nei suoi confronti.

Intervenendo oggi ad Ore14, su Rai2, Piera Maggio si è nuovamente scagliata contro la trasmissione di Rete4 non risparmiando né il conduttore né l’opinionista.

Mi chiedo perché un opinionista, un giornalista, debba accanirsi così contro una vittima di reato. E’ giornalismo questo o è un opinionista? Non riesco più a differenziare le parti. E’ una cosa grave che una mamma debba fare appelli di questo tipo. Ma è normale tutto ciò? Ma il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti non può fare qualcosa per dare un senso a tutta questa vicenda? Qualcuno si definisce anche garantista, qualcuno che conduce una trasmissione non dovrebbe stare attento anche ai suoi ospiti, ai propri opinionisti, anziché essere anche partecipe di tutto ciò volentieri?“.



Articoli che potrebbero interessarti


Carmelo Abbate
Piera Maggio contro Quarto Grado: «Squallore vergognoso, comportamento schifoso nei miei confronti»


Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi
Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi sul caso Denise: «Non si può diffidare l’informazione». Piera Maggio: «Andremo avanti nelle sedi opportune»


Anna Corona
Denise Pipitone, Anna Corona intercettata: «Vuoi sapere chi è stato? Io e Giuseppe»


Ore 14, caso Denise Pipitone
Denise Pipitone: spuntano due supertestimoni con rivelazioni clamorose. Lo scoop di Milo Infante

3 Commenti dei lettori »

1. Meke ha scritto:

21 giugno 2021 alle 16:17

Cara Piera….. STACCE!



2. vicky ha scritto:

21 giugno 2021 alle 20:14

Cara mamma coraggiosa sono dalla tua parte. Hai fatto benissimo.



3. Maria Cristina Giongo ha scritto:

22 giugno 2021 alle 15:42

Piera Maggio ha fatto bene! Povera donna! Oggi l’ho vista a mattino 5 e mi sono commossa. E’distrutta. Gianluigi Nuzzi doveva fermare Carmelo Abbate da tanto tempo; e ridimensionarlo per le sue affermazioni che non tengono conto che si tratta di un caso molto delicato. Per fortuna non ci sono più i programmi della D’Urso dove continuava a insistere con le sue esternazioni assurde, con commenti che più volte, anche sui social, sono stati criticati con veemenza.

Mi chiedo come mai i vari conduttori di programmi televisivi non invitano “opinionisti” veramente esperti dei casi di cui parlano, professionisti seri; oramai tutti parlano di tutto, di psichiatrica, medicina, virologia, criminolgia, solo per apparire, e ottenere ospitate in più.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.