12
giugno

MARANO, GORI e VENTURA : IL TRIO DELLO SVECCHIAMENTO!

Antonio Marano, Simona Ventura e Giorgio Gori @ Davide Maggio .it

Due martedi fa sono stato al Galà di XFactor.

E ogni volta che gironzolo negli studi di Via Mecenate si percepisce un’aria del tutto particolare.

I programmi prodotti dalla Magnolia di Giorgio Gori, condotti da Simona Ventura e trasmessi sulla rete diretta da Antonio Marano si presentano come grandi eventi prima ancora che come programmi televisivi.

Anche nei dietro le quinte di un programma come X Factor, di sicuro non destinatario di un ”riscontro televisivo” degno di nota, la sensazione era quella di assistere ad uno show in grande stile e davvero effervescente era il clima che permeava tutto lo studio 76.

Non solo per lo staff giovane che anima il programma ma anche e soprattutto per l’ingente mole di addetti ai lavori e giornalisti che durante le dirette dei programmi del trio pocanzi menzionato dà vita ad un frenetico via vai tipico dei grandi eventi.

Bello e stimolante anche se, purtroppo, non visibile agli occhi del telespettatore.

Una situazione singolare che rispecchia lo spirito di un gruppo di lavoro che ho imparato ad apprezzare per un affiatamento, visibile, e soprattutto per una “politica televisiva” che si pone un ambizioso obiettivo : la caratterizzazione di una rete, anche a costo di andare in controtendenza e facendo scelte, in alcuni casi, difficilmente condivisibili.

RaiDue è, infatti, una rete decisamente anomala, quasi assimilabile ad un contenitore nel quale è facile pescare prodotti da ammiraglia (es. L’Isola dei Famosi) insieme ad altri che dovrebbero personalizzare il canale ma che, invece, passano quasi in sordina, degradati al rango di riempitivi (es. tanti telefilm di qualità).

Una rete senza carattere con punte di eccellenza. Un problema del quale sembra essere ben consapevole il direttore Marano e che, proprio per questo, insieme a Gori e Ventura sembra aver intrapreso la… strada della caratterizzazione. Una strada che vuole configurare RaiDue come la rete giovane del gruppo di Viale Mazzini.

Una scelta, quasi ad un’ostinazione, che mieterà alcune vittime nella prossima stagione (una su tute, l’Italia Sul 2) per portare avanti, a spada tratta, programmi freschi anche se non ancora entrati nella “leggenda mediatica”. Ne sono un esempio la seconda edizione di X Factor che qualcuno vorrebbe in onda già a dicembre 2008 e Scalo 76 che, nonostante gli ascolti deludenti nella stagione appena terminata, diventerà l’appuntamento quotidiano del pomeriggio di RaiDue.

Se il detto ”Chi l’ha dura, la vince” ha qualche fondamento, il Trio dello Svecchiamento di Corso Sempione ha le carte in regola per farcela.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Conf.stampa Finale X Factor
DM LIVE SPECIALE: IN DIRETTA DAGLI STUDI RAI DI MILANO MECENATE, LA CONFERENZA STAMPA DI CHIUSURA DI XFACTOR


Simona Ventura (Conferenza Stampa Isola dei Famosi 6) @ davidemaggio.it
ISOLA DEI FAMOSI 6. ANTONIO MARANO: “HANNO DECISO DI SCHIERARE ZELIG? PEGGIO PER LORO”


Isola dei Famosi 2008 - Conferenza Stampa Molveno @ Davide Maggio .it
ISOLA DEI FAMOSI 2008: A MOLVENO, TUTTI PAZZI PER LA MONA


Rai Mecenate @ Davide Maggio .it
RAI MILANO MECENATE. IL FUTURO. ADESSO.

13 Commenti dei lettori »

1. MATT4PRESIDENT ha scritto:

14 giugno 2008 alle 10:13

Secondo me non ce la far … anzi, perder pure qualche punto prcentuale…



2. luigino ha scritto:

14 giugno 2008 alle 13:06

Forse sarò ripetitivo, ma secondo me Marano, quando è diventato direttore di Rai2 (da Wikipedia apprendo che è stato nel 2002), si è tirato la zappa sui piedi da solo, togliendo innanzi tutto Al posto tuo con la DEusanio che pare fosse stato il programma di punta della rete. Dal sito Endemol Italia apprendo infatti che il programma aveva una media del 18% (al di l di ogni aspettativa per rai2) e che raggiungeva punte del 30%. Da quando invece lui è diventato direttore, rai2 si è costernata di programmi pseudo-intellettuali (finalmente tolgo LItalia sul 2) che di intellettuale hanno ben poco, che di giovane ancor di meno e che di interessante quasi niente. Se tornasse in auge la coppia pomeridiana Panicucci-DEusanio, penso che Maria dovrebbe ben temere per il suo ormai estenuante Uomini e Donne.



3. Davide Maggio ha scritto:

14 giugno 2008 alle 14:54

@ MATT4PRESIDENT : come recita un famoso spot “”lottimismo è la forza della vita”" :-) @ luigino : la DEusanio e stata allontanata dal video, nonostante lo stipendio di 1 milione di euro/anno, per motivi decisamente poco televisivi. A causa di alcune intercettazione telefoniche le si attribu una relazione con Bettino Craxi. A parte questo, la prima versione di Al Posto Tuo era talmente irreale da risultare divertente. E mi piaceva sia nella versione dellla DEusanio che in quella della Perego. Lattuale programma, invece, Ricomincio da Qui non mi piace neanche un po.



4. luigino ha scritto:

14 giugno 2008 alle 16:23

Mah neanche a me piace Ricomincio da qui(ma proprio per nulla) e devo dire che Rai2 è lunica rete dove di persona ho percepito il cambio di dirigenza.Da quando è arrivato Marano si è cercato di fare una rete colta con trovate grottesche, come gli stessi “”esperti”" di Ricomincio da qui che dovrebbero, in qualche modo, nobilitare la trasmissione….mah…. prima invece con Al posto tuo mi divertivo troppo.Le storie, infatti, erano talmente assurde e strampalate (degne delle migliori telenovelas) che erano irresistibili…per non parlare dello stanzino con le telecamere nascoste grazie alle quali si scoprivano le cose più inconfessabili e poi ovviamente il pubblico parlante,anche quello, costruito ad arte.Ecco, quella commedia dellarte su Rai2 nel primo pomeriggio era il mio programma preferito di quellora.Poi quando Striscia iniziò ad attaccare il programma, involontariamente me lo rese un mito… I cambiamenti a Rai2 si intravedono, purtroppo, però, no nella direzione che io speravo….e gi la confer



5. Ash ha scritto:

14 giugno 2008 alle 19:51

ma figuriamoci raidue rester una rete per over 45 e sto svecchiamento favorir le altre reti



6. MATT4PRESIDENT ha scritto:

16 giugno 2008 alle 08:09

Hai ragione Davide, lottimismo è il profumo della vita… infatti lo svecchiamento ha fatto altre 3 vittime: Daniele Bossari, Paola Maugeri e Maddalena Corvaglia… A Scalo 76″”, per la gioia di Davide, oltre a Francesco Facchinetti, ci sar la mitica Mara Maionchi… Ho trvato una buona parte di questo “”svecchiamento”" (in alcuni casi non tanto): – Milo Infante negli studi di Via Teulada con “”Diretta sul 2″”, curato da Michele Guard; – Magalli al posto di Timperi sia a “”In famiglia”" sia a “”Mezzogiorno in Famiglia”"; – dopo “”Scalo 76″”, l”"Italia allo specchio”" con la Senette; – la conferma di “”Ricomincio da qui”" sempre con la DEusanio.



7. maristella ha scritto:

16 giugno 2008 alle 12:29

Non so se puntare sulla Ventura e Facchinetti sia uno svecchiamento della rete…Pensano che i giovani siano cos limitati e si identifichino in personaggi cos poco preparati culturalmente ? Mi dispiace, ma questo è quello che si è evidenziato con Xfactor…Morgan sar pure antipatico ai più, ma secondo me è riuscito a far capire anche al pubblico giovane che avere cultura serve…sempre e comunque,..e che vantarsi dei propri limiti o ignoranza non paga. Perchè dobbiamo sentire persone che tacciano come snob la cultura e lintelligenza ? Non sarebbe meglio stimolare il pubblico a migliorarsi culturalmente?



8. Astrix ha scritto:

17 giugno 2008 alle 00:33

io mi auguro che la rete si svecchi s, ma che soprattutto trovi una sua identit , che è assente dai tempi di Freccero. poi che lo faccia con Gori, la Ventura e Marano o con altre persone al loro posto mi interessa fino ad un certo punto.



9. Davide Maggio ha scritto:

17 giugno 2008 alle 01:04

@ Astrix : beh, Freccero e un grande. Peccato che non si occupi di tv generalista.



10. luigino ha scritto:

17 giugno 2008 alle 14:21

Freccero era direttore dal 96 al 02, gisuto?ahah…lui aveva permesso quelle chicche nel primo pomeriggio di rai2.beh,apprendo che è stato direttore anche di varie tv commerciali,il che forse spiega alcune cose :-)



11. umberto ha scritto:

17 giugno 2008 alle 19:22

Secondo me x factor è un ottimo programma per diversi motivi. Uno su tutti: finalmente si vedono giovani che vogliono apparire in tv lavorando a qualcosa di serio e non ricercando accoppiamenti bestiali e semplici sorrisetti. Ragazzi che hanno voglia di imparare e di crescere. Finalmente. Forse questo aspetto andava messo in evidenza. Sarebbe stato un modo diverso di approciarsi al programma, e forse in molti lo avrebbero apprezzato di più. Cmq rai 2 resta la migliore rete dei canali rai: Rai Uno troppo legata a certi canoni, oramai decaduti. Rai Tre gioca troppo a prendersi sul serio. A rai due finalmente si rischia ed è lunica rete dove ogni tanto si vede qualcosa di nuovo. Aria Nuova…evviva.



[...] Lo “svecchiamento” è servito, ma con una ricetta di riserva gi pronta, nel caso in cui quanto proposto non venisse gradito dal fruitore medio della rete e, allo stesso tempo, non allettasse neppure quello nuovo. [...]



[...] segner una svolta per Raidue, come confermato dal direttore di rete Marano in una recente intervista rilasciata a TV Sorrisi e Canzoni. Si prevedono, infatti, per la seconda delle reti Rai, cambiamenti di palinsesto e nuove star. L’obiettivo è riuscire (finalmente!) a creare un’identit per la rete, intercettando il pubblico più giovane ed evitando cosi, la cannibalizzazione con l’audience di Raiuno. Un percorso gi iniziato alcuni mesi fa quando parlammo di trio dello svecchiamento. [...]



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.