26
marzo

Stoffa da Campioni: Lauren Graham non ‘cambia gioco’ ed è nuovamente una ‘mamma per amica’

Stoffa da Campioni - Lauren Graham

Stoffa da Campioni - Lauren Graham

Nel 1992 Gordon Bombay (Emilio Estevez) allenò i Mighty Ducks in Stoffa da Campioni, un film per ragazzi che attraverso l’hockey raccontò ai più giovani una storia di rinascita, cambiamento e timida lotta al sistema. Dopo altri due film – Piccoli grandi eroi del 1994 e Ducks – Una squadra a tutto ghiaccio del 1996 – è ancora in pista, o meglio a bordo pista, e affitterà il suo palazzo di ghiaccio, nel quale ormai organizza feste per bambini, agli outsider protagonisti della nuova serie Disney + Stoffa da Campioni: Cambio di Gioco.

Il primo dei dieci episodi è disponibile da oggi sulla piattaforma streaming e restituisce al pubblico la leggerezza e il sogno della pellicola. Siamo nel Minnesota e i Mighty Ducks si sono trasformati in quello che un tempo condannavano, ovvero vincenti dediti solo alle gare e poco al divertimento; il dodicenne Evan Morrow (Brady Noon) viene tagliato fuori dalla squadra senza tante cerimonie perchè non è all’altezza degli standard competitivi del coach, che copia i propri discorsi da internet e si occupa troppo della forma e troppo poco della sostanza. A rincuorarlo e dargli la forza di proseguire in quello sport che tanto ama è la madre Alex, interpretata da Lauren Graham (che è anche produttrice esecutiva), che non riesce a fare a meno del suo ruolo cult ed è sempre una mamma per amica, capace in questo caso di trasformarsi in allenatrice per sostenere suo figlio.

Questa madre single buffa e incasinata, sfidando un sistema di apparente perfezione nel quale è lei, l’imperfetta, a fare il lavoro più grosso, convince Alex a fondare una squadra tutta sua per partecipare al campionato. Li chiama Don’t Bothers da “don’t bother“, ovvero “lascia perdere“, il consiglio che il vecchio coach rivolge a suo figlio e agli altri bambini secondo lui non all’altezza, e che lei rispedisce al mittente in un video che diventa virale. Mettendo tutti in imbarazzo ma dando inizio ad un’avventura, quasi una favola fatta di amicizia, voglia di cambiare e coraggio.

La serie, prodotto da ABC Signature e ideata dall’autore e produttore delle pellicole originali Steve Brill, affronta con il sorriso tanti temi importanti, dalla discriminazione al predominio dei social, e rispolvera con successo un classico rendendolo attuale, intrattenendo e facendo riflettere allo stesso tempo. Convincente e tenero anche per merito di tutti i giovani attori ovvero Maxwell Simkins, Swayam Bhatia, Luke Islam, Kiefer O’Reilly, Taegen Burns, Bella Higginbotham e DJ Watts.



Articoli che potrebbero interessarti


Cambio di Direzione
Cambio di Direzione: ora il basket ci spiega le donne


Big Sky - Brian Geraghty e Valerie Mahaffey
Big Sky: una serie da paura


Disney +
Disney + o -


TimVision Box HP
Dal calcio all’intrattenimento: TIMVISION aggrega i contenuti delle più note piattaforme

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.