27
gennaio

Sanremo 2021, il ministro Speranza: «Niente pubblico in teatro, Cts dia protocollo di sicurezza»

Roberto Speranza

Non c’è proprio «Speranza» di vedere un Festival di Sanremo con il pubblico accomodato in sala. Il rispetto delle norme sanitarie durante la kermesse è diventato una questione di Stato: sul tema è intervenuto infatti anche il ministro della Salute Roberto Speranza, che – secondo quanto apprende l’Adnkronos – ha chiesto al Comitato Tecnico Scientifico indicazioni sul protocollo di sicurezza per artisti e maestranze della manifestazione canora. 

Speranza avrebbe inviato una lettera al coordinatore del Cts, Agostino Miozzo, dopo le richieste ricevute dalle associazioni del comparto discografico. A queste ultime, il funzionario e medico aveva inizialmente risposto precisando che l’intervento del Cts avviene su richiesta del ministro competente. Intervento che – alla fine – è arrivato.

In una nota indirizzata al Comitato, Speranza ha chiesto indicazioni “sul protocollo di sicurezza per artisti e maestranze, ribandendo che per gli spettacoli nelle sale teatrali valgono le norme previste dal Dpcm in vigore, “che consente lo svolgimento di spettacoli in assenza di pubblico“. Confermato dunque il niet alla presenza di una platea pagante o su invito (restrizione alla quale la Rai risponderà arruolando dei figuranti a pagamento per le cinque serate di Festival).

Nella lettera al Cts, il Ministro ha inoltre chiesto di pronunciarsi “in tempo utile” sulle “necessarie indicazioni, tenendo però conto di quanto già è scritto nel Dpcm.



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus
Sanremo 2021, la Rai ha deciso: sarà senza pubblico, senza eventi esterni né programmi collegati


Amadeus, Stefano Coletta
Sanremo 2021, Amadeus cambia regolamento


Paolo Bonolis
Paolo Bonolis ribadisce: «Sanremo necessita di una nuova sede. L’Ariston ha esaurito le sue possibilità»


Sanremo - Teatro Ariston
Il Festival di Sanremo verso l’addio al teatro Ariston? Il Direttore di Rai 1 conferma

2 Commenti dei lettori »

1. patrick ha scritto:

28 gennaio 2021 alle 03:31

Se ne preoccupano ora, ma i programmi di Costanzo e De Filippi stanno andando in onda da mesi con lo studio strapieno di pubblico (peraltro consentito proprio da Dpcm).

Evviva la ridicola ipocrisia e il finto perbenismo italiano.



2. Viva L'Italia ha scritto:

28 gennaio 2021 alle 14:18

Viva L’Italia se questa è l’italia di chi si può permettere il pubblico vedi XFACTOR o De Filippi e chi no vedi SANREMO Amadeus diciamo che non l’ha presa bene però non ha torto anche se in realtà lo deve fare questo sanremo senza pubblico per noi spettatori che abbiamo bisogno di ridere e sare uniti soprattutto in questo momento difficile.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.