20
gennaio

TicketOne multata dall’Antitrust. «Striscia la Notizia» torna all’attacco

Striscia la Notizia, Max Laudadio e Ferdinando Salzano

L’Antitrust eleva una multa da oltre 10 milioni a Ticketone per abuso di posizione dominante. E a Striscia la Notizia gongolano. Il tg satirico di Antonio Ricci, infatti, aveva per primo portato alla luce testimonianze e dubbi sull’operato della società di ticketing finita ora nel mirino dell’Autorità. Questa sera, non a caso, il programma di Canale5 tornerà sulla vicenda

Secondo l’Antitrust, la piattaforma avrebbe attuato “una complessa strategia abusiva di carattere escludente che avrebbe precluso agli operatori di ticketing concorrenti la possibilità di vendere, con qualsiasi modalità e tramite qualsiasi canale, una quota particolarmente elevata di biglietti per eventi live di musica leggera”. Secondo il teorema del Garante, questa strategia avrebbe danneggiato anche i consumatori.

Il pronunciamento dell’Authority ha dato forza a Striscia la Notizia, che già nell’aprile 2019 raccolse le testimonianze di diversi imprenditori e organizzatori di concerti che raccontavano di presunte pressioni e soprusi subiti della Friends & Partners di Ferdinando Salzano, una controllata di CTS Eventim-Ticketone. Sempre il tg satirico aveva raccolto la testimonianza Valeria Arzenton di Zed, che affermò di essere stata vittima di “ricatti allucinanti” e di boicottaggi con 14 eventi cancellati in un attimo da Salzano.

Agcm, l’autorità garante della concorrenza e del mercato, a settembre 2018 aveva aperto un’istruttoria per abuso di posizione dominante, con l’aggravante di minacce, ritorsioni e boicottaggio. A Padova è c’è anche un’inchiesta penale che corre parallela a quella dell’Agcm. La polizia indaga su presunte minacce, pressioni via mail e messaggi, ritorsioni. Per tutto questo Ferdinando Salzano è formalmente indagato dalla Procura di Padova per il reato di violenza privata. Il pubblico ministero Valeria Spinosa ha richiesto i nastri delle interviste registrate da Striscia la notizia e mai andate in onda per mancanza dell’autorizzazione degli intervistati.

Stasera, come accennato, Striscia tornerà sulla vicenda affrontando il tema dei danni che hanno subìto molti appassionati costretti a pagare i biglietti più di quanto avrebbero dovuto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Striscia la Notizia
Sprechi Rai, Striscia non molla e prosegue l’inchiesta. «In un anno spesi 25 milioni»


Striscia la Notizia
Rai porta Mediaset in tribunale


Elisa Isoardi, Striscia la Notizia
Striscia la Notizia, incursione a sorpresa di Elisa Isoardi


Striscia la Notizia, Pinuccio
Sprechi sulle sedi di corrispondenza: «Striscia la Notizia» fa i conti alla Rai

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.