16
dicembre

Il Silenzio dell’Acqua, Ambra Angiolini contro Mediaset: «Ma perché non iniziamo direttamente alle dieci e mezzo? E’ pure l’ultima puntata, grazie!»

Ambra Angiolini - Il Silenzio dell'Acqua 2

Ambra Angiolini - Il Silenzio dell'Acqua 2

Prima lo spostamento dalla serata del venerdì a quella del mercoledì, ora la messa in onda dell’ultima puntata a ridosso delle 22.00. La tribolata seconda stagione de Il Silenzio dell’Acqua si chiude con il disappunto della protagonista Ambra Angiolini nei confronti di Mediaset.

Ma perché non iniziamo direttamente alle dieci e mezzo a questo punto? Tanto è un thriller, che problema c’è?! La gente non deve stare sveglia per seguirlo! E’ pure l’ultima puntata, grazie!“.

ha tuonato l’attrice, in una storia su Instagram, per l’ora ‘tarda’ che ha dato il via all’ultima puntata della fiction, in onda questa sera – come ogni prima serata di Canale 5 – dopo l’appuntamento con Striscia la Notizia, che è ormai solita chiudere oltre l’orario previsto, tranne il sabato.

Ambra già aveva avuto da ridire per il cambio di serata dopo la prima puntata, con un ironico post social sulle variazioni di palinsesto della rete ammiraglia Mediaset:

“Stasera alle 21.40 su Canale 5 Il Silenzio dell’Acqua 2, il GF Vip ed anche All Together Now”

scriveva due settimane fa. Un trasloco, quello dal venerdì al mercoledì, che non ha nemmeno giovato alla serie, scesa anche sotto la soglia – già infelice – del 10% di share.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Il Silenzio dell'Acqua 2 - Giorgio Pasotti
Il Silenzio dell’Acqua 3 ci sarà, parola di Ambra


Ambra Angiolini
Ambra Angiolini risponde a Striscia: «Non ho cercato questa situazione, né visibilità»


Striscia la Notizia, confronto foto caso Ambra
Striscia accusa l’agenzia di Ambra di aver organizzato la polemica a fini promozionali. La replica della manager a DavideMaggio.it


tapiro-ambra-angiolini
Pagelle TV della Settimana (11-17/10/2021). Promossi i 25 anni di Un Posto al Sole. Bocciati Ilary Blasi e le troppe polemiche per il tapiro ad Ambra

14 Commenti dei lettori »

1. Patrick ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 03:32

La totale e assoluta mancanza di rispetto nei confronti dei telespettatori da parte della solita dittatura di Ricci. Nulla di nuovo in fin dei conti, che cazzo gliene frega a lui del resto del palinsesto, d’altronde.



2. Mister Zapping ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 06:19

Ma ringraziasse che le fanno pure un traino lungo per salvare il salvabile considerato il flop che ha fatto!



3. Ale ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 08:59

Beh ha perfettamente ragione e questa è senz’altro una ragione del flop, ovvero iniziare quando tutte le altre trasmissioni di prime time sono gia’ comimciate da minimo 15 minuti.



4. ILMAPA ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 09:20

Condivido il disappunto di Ambra non tanto per solidarietà agli attori (che pure ci sta..) ma per l’impossibilità, oramai cronica, di noi spettatori di seguire le produzioni MEDIASET in orari decenti e per giunta annunciati. Pensare di seguire una puntata di una fiction che inizia ad orari tardi e che poi prosegue con le interruzioni pubblicitarie per finire oltre la mezzanotte è più di un occasione per dire: lasciamo perdere con queste programmazioni che non rispettano gli ascoltatori. A Mediaset gioiscono perché alcune giornate CANALE 5 vince sugli ascolti di RAI 1, ma il problema è che questo vantaggio è dovuto agli ascolti pomeridiani delle soap + UOMINI E DONNE e di altre, poche, produzioni (TSQV… C’E POSTA…). Prevedo che gli attori fra poco diserteranno le fiction MEDIASET perché in termini di ascolto sono nettamente perdenti ed a meno che non sia il vil denaro a prevalere, la loro professionalità ne risentirebbe. Ma perché a MEDIASET nessuno se ne accorge????



5. il-Cla83 ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 09:43

Sarà che sono di parte perchè sebbene non mi consideri proprio un fan stimo moltissimo Ambra e la seguo sempre volentieri, ed è lei il motivo principale per cui ho seguito Il silenzio dell’acqua, ma che fatica ragazzi..
L’attesa per la partenza della fiction in un orario tardo e indefinito, per poi trovarsi a seguirla fin dopo mezzanotte.
Ecco perchè a parte casi rari come questo le fiction Mediaset non le guardo.. Non che guardi molte fiction Rai.. ma sicuramente do loro qualche chance in più



6. Danilo ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 09:48

Ricci fa il padrone del palinsesto da sempre.L’unica che inizia ad un’ora decente è guardacaso la Defilippi.Il resto dei programmi per colpa della sua banda iniziano alle 21.40 o più tardi ancora.



7. iole ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 10:09

Da questa situazione non se ne esce.
Mediaset pensa che far iniziare tardi un programma serva ad aumentare lo share e a sfruttare Striscia il più possibile per la fascia di prime time.
Ma non ha capito che alle 21,50 (salvo che tu non viva in Spagna) la gente ha già iniziato a vedere altro o abbandona lentamente Striscia e si sintonizza su un’altra rete.
Ovviamente, se so che dopo c’è un titolo forte aspetto, ma se c’è una cosa nuova me ne fotto



8. Lorenzo ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 10:44

In Rai quanto avrebbe fatto di share? Minimo 20%.

Ha fatto benissimo Ambra a lamentarsi, non è stato ben ripagato il suo lavoro, anzi…
Non accettassero più di fare le fiction di Mediaset così magari quelli si svegliano e capiscano di non ‘bistrattarle’



9. Ale ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 11:02

Per quelli che dicono che le fiction sono inguardabili su Mediaset, sia per l’orario di inizio che per la quantita’ di pubblicita’, c’e’ sempre la possibilita’ di usare Mediaset Play almeno li uno se le guarda quando vuole.



10. ILMAPA ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 11:24

Per Ale: verissimo, c’è sempre MEDIASET PLAY, ma gli ascolti lì non vengono registrati, non c’è lo share che gratifica o meno un lavoro. E poi non sempre è possibile avere del tempo per seguire una programmazione normale sulle reti generalistiche. Figuriamoci poi trovare il tempo per seguirle su MEDIASET PLAY…



11. Lorenzo78 ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 11:42

Ha perfettamente ragione. Io l’ho registrata perché in diretta è impossibile seguirla. La fiction è piacevole e ben fatta anche se non brilla né per originalità né per recitazione. Sicuramente non meritava il trattamento ricevuto. Ma è palese che Mediaset non punta sulle fiction (anche se non se ne capisce il motivo quando ci sono prodotti tipo questo).
Gli unici casi in cui punta sulla serialità sono le trashate tipo Onore e il rispetto (che però ormai sono decadute) o schifezze tipo Rosy Abate



12. Adriano ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 12:04

Attendo con speranza che a Canale 5 arrivi un direttore di rete che abbia il coraggio di sfumarli ogni qual volta sforano oltre l’orario comunicato.



13. Marco Cappuccini ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 12:30

Ha pienamente ragione! Non se ne può più delle prime serate che iniziano alle 22!!! La prima serata deve iniziare alle 21:00, ovvero ad un orario decente!
Peraltro Il Silenzio dell’Acqua è un piccolo gioiello che meritava davvero un trattamento migliore.



14. Zio Enzo ha scritto:

18 dicembre 2020 alle 12:32

D’accordo con Ambra. Non ho seguito la fiction ma rispetto per i suoi telespettatori 0. Vale anche per gli altri programmi di prima serata di Canale 5



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.