21
agosto

Hoops: un allenatore di basket ’sfortunato’ e scurrile protagonista della nuova serie animata di Netflix

Hoops -Netflix

Hoops -Netflix

Un eccentrico e dalla parolaccia facile allenatore di basket è il protagonista indiscusso di Hoops, la nuova serie animata per adulti rilasciata oggi, venerdì 21 agosto 2020, da Netflix. Prodotta da 2oth Century Fox Television, la prima stagione è composta da 10 episodi, in cui spicca Jake Johnson: il Nick Miller di New Girl presta infatti, nella versione originale, la sua voce a Ben Hopkins, lo scurrile protagonista.

Hoops: trama e anticipazioni

Ben è un allenatore di basket in un liceo americano con unico sogno nel cassetto: far arrivare la sua squadra agli alti livelli della professione. Un’impresa alquanto ardua, visto che i giocatori che gli sono stati assegnati non sanno giocare per niente. Oltre a tentare disperatamente di convincere il ragazzo più alto del liceo ad unirsi nel suo team, l’uomo si troverà quindi a dover gestire, nel corso degli episodi, anche grossi conflitti personali: ad esempio, la preside della scuola farà davvero fatica a sopportare il suo modo di essere scurrile, mentre la moglie avrà deciso di interrompere il matrimonio con lui al fine di gettarsi tra le braccia di un suo odiato collega.

Tuttavia, Ben continuerà a considerare la donna come la sua legittima consorte, visto che non ha mai firmato le carte del divorzio. Tra momenti irriverenti, in cui non mancherà un po’ di satira pungente, la storia permetterà agli spettatori di conoscere il padre di Ben, il quale appoggerà incondizionatamente l’ex nuora a discapito del figlio, considerato immaturo e troppo sognatore. Insomma, Hopkins non avrà nessun alleato, circostanza che lo porterà a commettere più di una sciocchezza e a perdere completamente la bussola etica dell’esistenza.

Hoops è ideata da Ben Hoffman, produttore esecutivo della serie insieme allo stesso Johnson, Seth Cohen, M. Dickson, Itay Reiss, Phil Lord e Christopher Miller. Le animazioni sono state curate da Bento Box. Oltre ad incrementare le proposte animate di Netflix, come Disincanto e Big Mouth, la nuova serie Netflix ha il chiaro intento di eguagliare i successi di produzioni internazionali come I Simpson e American Dad, passando per la più recente Central Park, rilasciata lo scorso maggio da Apple Tv.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Equinox
Equinox: le dimensioni parallele in stile Dark protagoniste della nuova serie Netflix


Bridgerton - Netflix
Bridgerton: Shonda Rhimes debutta a Natale su Netflix


Il Caos Dopo Di Te
Il Caos Dopo di Te: una morte misteriosa scuote un liceo nella nuova serie dell’autore di Elite


Alejandro Speitzer ed Ester Exposito
Qualcuno Deve Morire: i gay nella Spagna franchista nel nuovo dramma di Netflix

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.