28
luglio

Ellen DeGeneres, il suo show sotto indagine: «Razzismo e abusi, ambiente tossico»

Ellen DeGeneres

Le segnalazioni, ormai ripetute e circostanziate, riferivano di episodi di razzismo e di abusi. Di commenti offensivi e di un ambiente di lavoro “tossico”. Insomma: un inferno. Così WarnerMedia ha avviato un’indagine interna all’Ellen DeGeneres Show. Secondo quanto denunciato da alcuni membri dello staff, nel backstage del popolare programma si era infatti creato un clima insostenibile, ben lontano da quello – tutto battute e sorrisi – esibito dalla conduttrice davanti alle telecamere.

A darne notizia è il magazine Variety, secondo cui l’indagine interna è scaturita da un articolo pubblicato a metà luglio da BuzzFeed, nel quale una decina di ex impiegati dello show riferivano – in forma anonima – di intimidazioni ed episodi di razzismo all’interno della produzione. Stando alle loro testimonianze, si erano anche verificati licenziamenti di persone assenti per malattia o per gravi motivi familiari.

Segnalazioni, queste, che sono state prese sul serio, tanto che la scorsa settimana da Telepictures e da Warner Bros. Television hanno comunicato allo staff che i responsabili di WarnerMedia e una società esterna parleranno con i dipendenti – attuali e precedenti – per farsi raccontare le esperienze vissute sul set. Le accuse degli impiegati del programma, in particolare, sono state indirizzate ai produttori esecutivi per l’ambiente creatosi, ma anche alla stessa conduttrice Ellen DeGeneres, chiamata ad assumersi la responsabilità di circostanze avvenute nel talk show che porta il suo nome.

Pubblicamente in prima fila nelle battaglie contro le discriminazioni e in favore della parità di genere, l’attrice – orgogliosamente femminista – non avrebbe mosso un dito per impedire i presunti abusi consumatisi nel backstage della trasmissione, in onda senza sosta dal 2003. L’altra faccia della medaglia.

Finiti nell’occhio del ciclone, i produttori hanno replicato promettendo di impegnarsi maggiormente in futuro per la serenità dei loro lavoratori:

Ci si spezza il cuore e siamo dispiaciuti di scoprire l’esperienza negativa di anche una sola persona che fa parte della famiglia della nostra produzione. La responsabilità quotidiana dello show è completamente nostra. Affrontiamo tutto davvero seriamente e ci rendiamo conto che dobbiamo fare meglio, ci impegniamo a migliorare e faremo meglio“.



Articoli che potrebbero interessarti


Made in Sud
False fatture, indagati i patron di Made in Sud


Ellen Degeneres
Ellen DeGeneres confessa a David Letterman di avere subito abusi dal patrigno


Matteo Salvini
SkyTg24 indaga su un network di siti stranieri a favore di Matteo Salvini


Francesco Monte - Isola dei Famosi 2018
Droga all’Isola: indagine in corso da parte di Mediaset

1 Commento dei lettori »

1. PeppaPig ha scritto:

29 luglio 2020 alle 10:26

“Clima ben lontano da quello esibito davanti alle telecamere” …. è nova.
Pensare che una persona che in pubblico combatte le battaglie “giuste” e si dichiara dalla parte “giusta” sia automaticamente una brava persona è l’assurdità più grande dei nostri tempi. Spesso è proprio il contrario, purtroppo!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.