6
luglio

Pierluigi Diaco e il ‘linciaggio mediatico’

Pierluigi Diaco

Pierluigi Diaco

Siamo all’assurdo. Criticato a più riprese dai media e sui social, Pierluigi Diaco ha una bizzarra teoria. Dietro agli “attacchi” ci sarebbero tre persone. Non fa i cognomi ma gli identikit sono palesi. In un tweet cinguettato ieri sera e poi subito rimosso scrive:

“I mandanti del linciaggio mediatico ai miei danni sono Fabrizio (il delinquente con il culto di se), il suo lacchè Gabriele (il servo) e Francesco (il “rosicone uncino”). Come scriveva Pasolini: ‘Lo so. Ma non ho le prove. Lo so perché sono un intellettuale’. Non mi fate paura!”.

E’ facile pensare si stesse riferendo a Fabrizio Corona, al giornalista Gabriele Parpiglia e a Francesco Facchinetti. Uno scenario inverosimile tanto più perché il “linciaggio”, come lo chiama lui, è arrivato da molteplici parti ed ha oggetto situazioni ben precise. La teoria del complotto rafforza, peraltro, quello di cui Diaco è accusato: ego spropositato e megalomania. Solo un malefico piano ne può giustificare le critiche?

Il tweet di Diaco

Chi ha tirato la sedia a Georgia Luzi

Sabato, invece, Diaco aveva smentito di essere il collega che avrebbe tirato una sedia a Georgia Luzi (che non ha nessun rapporto con le tre persone di cui sopra) minacciando azioni legali contro chi avrebbe affermato il contrario. A questo punto chiediamo alla Luzi di vuotare il sacco.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Pierluigi Diaco
Pierluigi Diaco: «Questa cosa che non si possa citare la concorrenza in Rai mi fa sorridere!»


Diaco twitter
L’ultima uscita ridicola di Pierluigi Diaco: «Questa battaglia contro la dittatura social la vinceremo insieme» – Video


Corinne Clery e Pierluigi Diaco
Io e Te: Corinne Clery e Serena Grandi le ultime malcapitate – Video


Diaco
Pierluigi Diaco commosso: «Se ho perso la pazienza è perché chiedevo aiuto» (Si, ciaone!)

9 Commenti dei lettori »

1. Mister Zapping ha scritto:

6 luglio 2020 alle 12:46

Ma siamo davvero sicuri che tale personaggio sia adeguato per lavorare in Rai?



2. Alex ha scritto:

6 luglio 2020 alle 16:23

Secondo me, con la sua spocchia, non è proprio adeguato a stare in tv. Continuasse a fare l’autore dietro le quinte che è meglio.



3. Maurizio ha scritto:

6 luglio 2020 alle 16:58

Scrive non mi fate paura ma poi cancella il tweet ahahaha



4. Mario ha scritto:

6 luglio 2020 alle 17:33

Io penso che il ragazzetto visto che il programma è un flop pazzesco e lui lo sa furbescamente alza polveroni e polemiche per coprire questo disastro ma non ci riesce. Io penso che Coletta, direttore di Raiuno, si sia ampiamente rotto e stufato, impressionato anche dalle critiche pesanti sui social rivolte anche alla Rai, lo avrebbe cacciato volentieri da tempo ma penso che non possa per questioni di contratto e perché ha protezioni molto in alto politiche sennò non starebbe lì ricordiamoci che è stato messo lì l’anno scorso dall’altra maggioranza politica.



5. PeppaPig ha scritto:

6 luglio 2020 alle 21:16

Sono molto poco ferrata sulle reti occulte del potere televisivo, ma cosa c’entra Facchinetti? Qualcuno mi illumina?

E comunque siamo proprio sicuri che la Luzi si riferisse a Diaco? Non so perchè ma io non escluderei un altro paio dei papabili …



6. PeppaPig ha scritto:

6 luglio 2020 alle 21:25

In tutti i casi non ho ancora capito perchè ha fatto fuori Valeria Graci e Sandra Milo ….



7. Gianni ha scritto:

6 luglio 2020 alle 21:25

Questo tizio è solo l’ennesimo danno che ci ha causato Costanzo dopo aver convinto la moglie ad andare in tv ed aver reso famoso Sgarbi.
Quante ne ha combinate a questo paese Costanzo.



8. CISCA ha scritto:

7 luglio 2020 alle 11:22

Ma xchè non parli x te???
Quando fai i tuo COMING OUT????



9. Viola ha scritto:

7 luglio 2020 alle 12:42

Ma questo coglione ancora parla?Ma quando lo cacciano come successe all’Isola dei famosi dove lo fecero fuori in quattro e quattrotto.?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.