6
giugno

Rai, stai Serena?

Serena Bortone

Serena Bortone

Kramer contro Kramer. Sono anni ormai che Rai1 e Rai2 si cannibalizzano a vicenda, talvolta in maniera inevitabile, altre volte con delle scelte dal sapore autolesionista. Mesi fa, l’amministratore delegato Rai Fabrizio Salini aveva detto basta: “le sovrapposizioni di generi e di target dovranno essere superate“. E mentre si definiscono i palinsesti, non solo le vecchie sovrapposizioni sono rimaste ma se ne creano di nuove assolutamente senza senso.

Rai contro Rai

Il nuovo nodo è il primo pomeriggio della tv pubblica. La fascia post prandiale di Rai1 sembra destinata a Serena Bortone che al fotofinish ha battuto ogni contendente. Ebbene sì, a sfidare le telenovelas e Maria De Filippi, in quello che storicamente è la slot più difficile per la prima rete, ci penserà la giornalista proveniente dal mattino della terza rete con un programma che dovrebbe occuparsi dei temi del giorno. Una mossa che spiazza per smuovere le acque? Il problema è che uno show d’attualità alle 14 ci sarà già su Rai2 con l’agognato ritorno di Milo Infante (che avremmo ri-preferito in coppia con la Leofreddi per alleggerire i toni). Come se non bastasse, su Rai3 ci sono i telegiornali che in questa stagione hanno battuto puntualmente Rai1. Dunque, se Mediaset supera abbondantemente le medie di rete dei rispettivi canali generalisti puntando su soap, dating, cartoni animati e court show, la Rai proporrà la stessa cosa impacchettata in maniera diversa. Qualcosa non torna e non vogliamo neanche considerare l’ipotesi di manovre politiche.

Qual è la nuova idea per la Bortone?

Nel pomeriggio all news (dimenticavamo, per chi vuole seguire l’attualità c’è anche Rai News 24), il tallone d’Achille, considerati gli obiettivi, è proprio la Bortone, a meno che non ci sia un’idea talmente geniale, che al momento ignoriamo, da giustificare il cortocircuito. Di certo la trovata vincente – come riporta Blogo – non può essere ispirarsi al David Letterman, ipotesi che sembra una barzelletta venuta male di un autore del Bagaglino.

Rai1 contro Rai1

Un nuovo programma d’attualità, oltre a cozzare col coordinamento palinsesti, mal si sposa anche all’interno di Rai1. Si corre il rischio di bruciare La Vita in Diretta di Alberto Matano (bye bye Lorella Cuccarini) e non sembra nè trainare nè sfruttare il traino inverso de Il Paradiso delle Signore. Guardando al passato recente, quando si è provato a fare attualità anticipando la prima parte de La Vita in Diretta i risultati sono stati men che mediocri.

Bortone, stai serena?

Inoltre non si può spiegare la rentrée di Antonella Clerici con il bisogno di tornare ai grandi nomi e poi, oltre a far fuori Lorella Cuccarini, puntare su una quasi sconosciuta per la rete, peraltro da sola al comando. Intendiamoci, Serena è brava, si è guadagnata una promozione sul campo e gode della stima del direttore, peccato che, se ne uscirà con le ossa rotte, ci si ricorderà di lei soltanto per come quella che ha floppato, facendo rimpiangere Alessandro Greco e Caterina Balivo! E abbiamo detto tutto!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Paola Perego
Palinsesti Rai 2020/2021, le novità


Serena Bortone
Rai 1, palinsesti 2020/2021: i giochi (fatti) di Coletta. One man show per Beppe Fiorello, torna Affari Tuoi. Cuccarini fuori da VID, Nunzia De Girolamo diventa conduttrice


Il Paradiso delle Signore
Rai 1, nella rete del «racconto giornalistico» a brillare è Il Paradiso delle Signore. Le elezioni fermano Bortone e Matano ma non la soap


Serena Bortone
Oggi è un altro giorno, ennesima variazione: la Bortone avrà un’unica parte più lunga. Il Paradiso delle Signore può attendere

4 Commenti dei lettori »

1. PeppaPig ha scritto:

6 giugno 2020 alle 16:22

Penso che immaginare una persona meno adatta alla fascia post prandiale di RaiUno sarebbe stato difficile.



2. giauz ha scritto:

7 giugno 2020 alle 10:50

Ma è notorio che i dirigenti Rai piazzati lì dalla politica non sappiano un c. di televisione…



3. Perseo ha scritto:

7 giugno 2020 alle 14:01

Penso che si tratti del flop più annunciato e scontato della prossima stagione. Una mossa simile a quella di Orfeo, che anni fa impose la cancellazione de L’Arena per Domenica in delle sorelle Parodi.

Peccato per la Bortone, brava professionista.



4. Salvo ha scritto:

18 giugno 2020 alle 13:37

Scelta senza senso. Potevano lasciare Vieni da me sostituendo semplicemente la Balivo con un’altra conduttrice



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.