8
maggio

Benedetta Rinaldi sbotta: «Ditemi voi che faccia ha la Rai oggi»

Benedetta Rinaldi

Benedetta Rinaldi

Silurata dalla Rai e snobbata persino da una delle segretarie di Viale Mazzini. Succede così che anche una pacata e sempre gentile Benedetta Rinaldi ‘perda le staffe’, lasciandosi andare ad uno sfogo contro la TV di Stato.

L’ex conduttrice di Unomattina (è stata sostituita in questa stagione con Valentina Bisti) ha infatti rivelato che una segretaria della Rai avrebbe preferito glissare ad una sua telefonata, delegandola al centralino:

“Ho sempre detto che la Rai non è né buona né cattiva. Le persone che ci lavorano le danno il volto. Oggi mi è capitato, per la prima volta, che una segretaria non alzasse la cornetta ma usasse la centralinista per riferire la sua risposta. Ditemi voi che faccia ha la Rai oggi

ha tuonato Benedetta in un post su Twitter. Che faccia abbia la Rai è sempre difficile dirlo; più facile, invece, è definire quella di chi ti snobba perché oggi sei ‘nessuno’ da quelle parti. D’altronde, finché a girarti le spalle è un direttore di rete, incassi e attendi il tuo turno; una segretaria che non alza la cornetta, invece, è quasi un affronto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Benedetta-Rinaldi
Benedetta Rinaldi fuori da Uno Mattina: «Giorni assurdi, crudeli ed immeritati»


Matteo Salvini
Rai, Matteo Salvini: «Meglio metterla sul mercato e tenere un solo canale»


Fabrizio Salini, Rai
Rai, bilancio 2019 in pareggio. Crescono i ricavi, cala la pubblicità


Tar del Lazio
Rai, il Tar del Lazio conferma lo stop alla maxi-multa Agcom

1 Commento dei lettori »

1. PeppaPig ha scritto:

9 maggio 2020 alle 11:15

Silurata davvero senza motivo, peccato.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.