28
agosto

Disney+ dal 12 novembre in Usa. Nel catalogo la serie su High School Musical e il live action di Lilli e il Vagabondo

High School Musical - La serie

High School Musical - La serie

Tutto è pronto per l’arrivo di Disney+, la piattaforma streaming di Disney che sarà disponibile, negli Stati Uniti, dal 12 novembre 2019. L’attesissimo servizio in Italia non arriverà prima del 2020. Oltre alle pellicole Disney, ci sarà spazio per le produzioni originali targate Pixar e Marvel, passando anche per la saga di Star Wars e i documentari di National Geographic.

Disney+: le nuove serie originali

Nel catalogo delle serie inedite di Disney+ non figura soltanto il revival di Lizzie McGuire; Ewan McGregor, ad esempio, tornerà ad interpretare Obi-Wan Kenobi, il personaggio di Guerre Stellari, in una nuova produzione, prodotta da Lucasfilm, che non ha ancora un titolo. Kevin Feige, presidente di Marvel Studios, ha invece annunciato lo sviluppo di tre serie live-action tratte dai fumetti Marvel, ossia Ms. Marvel, Moon Knight e Ste-Hulk. Kermit la Rana e Miss Piggy saranno i protagonisti di Muppets Now, una serie improvvisata, “folle” e divertente che intratterrà i telespettatori più nostalgici.

Al momento del lancio sul mercato, faranno parte inoltre del catalogo The Mandolarian e High School Musical: The Musical: The Series. La prima seguirà le vicende di un pistolero solitario che opera nell’orlo esterno della galassia, mentre la seconda – strutturata in 10 episodi – avrà al centro un gruppo di studenti della scuola di East High alla prese con i preparativi della serata d’apertura del primo allestimento di High School Musical.

National Geographic verrà rappresentata da The World According to Jeff Goldblum. In Encore!,gli ex-interpreti di diversi musical scolastici verranno incaricati di ricreare le loro performance originali a distanza di anni. Tony Hale presterà nuovamente la sua voce a Forky, il personaggio di Toy Story 4, in dieci documentari basati sulle domande più importanti riguardanti il funzionamento del mondo.

Nei mesi successivi arriveranno anche altre produzioni originali, tra cui Diary of a Female President, la nuova stagione di Star Wars: The Clone Wars, Monster At Work, WandaVision e tante altre. L’attesa è concentrata soprattutto su The Falcon and The Winter Soldier, storia in cui Falcon e il soldato d’Inverno si alleeranno dopo i fatti raccontati in Evengers: Endgame.

Disney+: costi e film nel catalogo

Creato dalle divisioni Direct-to-Consumer e International di The Walt Disney Company, Disney+ offrirà ai suoi abbonati una programmazione esclusiva senza pubblicità. Oltre a dare libero accesso all’incredibile libreria di film e produzioni televisive Disney, e negli Stati Uniti anche a 30 stagioni de I Simpson, la piattaforma streaming ospiterà tutti i film distribuiti dalla Walt Disney nel 2019 (Captain MarvelAvengers: EndgameAladdinToy Story 4Il Re LeoneMaleficent – Signora del MaleFrozen 2 – Il Segreto di ArendelleStar Wars: L’Ascesa di Skywalker). Arriverà anche il live-action di Lilli e il Vagabondo.

Il servizio verrà lanciato inizialmente negli Stati Uniti, in Canada e nei Paesi Bassi e si estenderà, in poco tempo, anche in Australia e Nuova Zelanda. Entro due anni, Disney+ dovrebbe poi arrivare in tutti i mercati principali. Il costo del servizio oscilla attualmente tra i 6,99$ al mese dei Paesi Bassi e i 9,99$ della Nuova Zelanda. Un’offerta studiata per entrare a pari livello nel mercato dello streaming per fare da contraltare alle già rodate Netflix, Amazon Prime Video e non solo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


I Muppets - Disney+
Disney+ disponibile in Italia dal 31 marzo 2020


Disney+
Disney+, arriva lo streaming d’animazione: costi e dettagli sul catalogo


NCIS
10 Serie Cult che non troverai in Streaming


Lizzie-McGuire
Lizzie McGuire: su Disney+ arriva il sequel della serie con Hilary Duff

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.