5
giugno

Marco Carta: chi è Fabiana Muscas, la donna fermata insieme a lui

Marco Carta

Marco Carta

L’ormai noto furto alla Rinascente di Milano non ha come protagonista soltanto Marco Carta. Il cantante sardo, al momento dell’arresto, si trovava infatti in compagnia di Fabiana Muscas, un’infermiera cagliaritana di 53 anni. Accusata di truffa aggravata per essere stata trovata in possesso di sei magliette non pagate del valore di 1200 euro, la donna dovrà difendersi in tribunale il prossimo 20 settembre, ma anche per lei – ad oggi – non è stata disposta alcuna misura cautelare (anche se il suo arresto, a differenza di quello di Marco, è stato convalidato). Nelle scorse ore è emersa una strana discrepanza legata alla sua professione.


In questo senso, una nota dell’Ordine degli infermieri di Cagliari ha precisato che “Fabiana Muscas non risulta iscritta all’albo“. La presunta complice di Carta, in ogni caso, avrebbe lavorato per tanti anni al reparto di cardiologia dell’ospedale Brotzu, coordinando addirittura l’equipe infermieristica e partecipando a congressi scientifici in veste di tutor o esperta di programmi di riabilitazione dopo interventi cardiovascolari. La mancata iscrizione all’albo sarebbe in netto contrasto anche con l’intenzione della Muscas di trasferirsi a Roma nell’Azienda ospedaliera universitaria Sant’Andrea, struttura dove, secondo quanto trapelato, avrebbe presentato una regolare domanda al fine di partecipare ad una selezione.

E in effetti, nemmeno noi di DM, dopo aver consultato la lista della FNOPI (Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche), abbiamo trovato effettivi riscontri sulla professione di Fabiana: nell’albo compaiono diverse Muscas, ma nessuna con il suo nome o con un anno di nascita compreso tra il 1965 e il 1966.

Descritta dai colleghi come determinata e ineccepibile sul posto di lavoro, la Muscas vive in un quartiere popolare del capoluogo sardo in compagnia dei genitori e, dopo essere rimasta vedova, ha cresciuto da sola una figlia. Entrata in contatto con Carta da “fan sfegatata” fin dai tempi di Amici, Fabiana ha stretto una profonda amicizia con il ragazzo in seguito alla vittoria ottenuta al Festival di Sanremo 2009 e, da allora, non ha mai smesso di frequentarlo. In quest’ottica, era solita raggiungere Carta a Milano nei weekend (lo ha fatto anche venerdì 31 maggio).

Fabiana, per far fronte al caso mediatico esploso negli ultimi giorni, ha scelto di non rilasciare alcuna dichiarazione in merito alle accuse che le sono state rivolte, ma tramite una sua amica ha comunicato a Il Corriere della Sera che si dichiara estranea da ogni capo d’imputazione. La sua testimonianza sarà quindi utile in sede processuale per chiarire la posizione di Marco Carta, il quale ha affermato al suo rilascio di non essere l’artefice del furto (scaricando indirettamente l’intera colpa sulla Muscas?). Peccato però che gli addetti alla vigilanza del negozio, sentiti dagli inquirenti, abbiano confermato di aver visto il passaggio delle magliette, all’interno di un camerino, tra Fabiana e Marco, sottolineando che sarebbe stato quest’ultimo a nascondere gli indumenti all’interno di una borsa passatagli dalla donna.

Qual è, dunque,  la verità? Carta, intanto, proprio stasera sarà ospite di Live – Non è la D’Urso per gridare la sua innocenza e svelare dettagli inediti sul fatto di cronaca in cui è rimasto coinvolto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


marco_carta
Marco Carta e Pamela Perricciolo a Live – Non è la D’Urso


Marco Carta
Marco Carta fermato per furto. Ma il giudice non convalida. Processo a settembre


Ilary Blasi
Pagelle TV della Settimana (22-28/10/2018). Promossi Blasi e Mezzancella. Bocciati Portobello e Cecchi Paone


marco-carta-e-barbara-durso
Coming out in prima TV

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.