4
gennaio

Freccero chiude ‘Quelli che… Dopo il Tg’. Il commento di Luca Bizzarri

Quelli che... Dopo il Tg

Quelli che... Dopo il Tg

Carlo Freccero ha intenzione di rivoluzionare Rai 2, a cominciare dalla cancellazione di alcune trasmissioni. Tra queste c’è Quelli che… Dopo il Tg, il telegiornale satirico in onda subito dopo il Tg2 delle 20.30. Al suo posto arriverà un talk d’approfondimento condotto da volti interni alla testata.

Luca Bizzarri, al timone del programma con Paolo Kessisoglu e Mia Ceran, si mostra spiazzato, come dichiarato al Secolo XIX:

Non avevamo avuto comunicazioni in questo senso, ma non c’è problema. E’ un programma che stava andando bene, in tendenza positiva, sempre sopra 1,3 milioni di spettatori [...] un punto e mezzo sopra la media della rete, con risultati in crescita”.

Delusione, dunque, senza troppi allarmismi né polemiche. D’altronde, giocare la carta del ‘non ci sto’ con il direttore, per giunta Freccero, non è certo una mossa astuta e anche gli ascolti poi non erano propriamente alle stelle. Più intelligente, quindi, incassare e andare avanti con l’impegno della domenica a Quelli che il Calcio:

“Sapevamo che con l’arrivo di un nuovo direttore avremo dovuto ricominciare daccapo. I programmi si aprono e si chiudono, e le scelte spettano al direttore, queste sono le regole e dopo tanti anni di tv le sappiamo bene. Ci resterà la domenica.

Almeno fino a maggio. Per la prossima stagione, si vedrà…, aggiunge Bizzarri.

>>> Rai 2: la rivoluzione di Carlo Freccero



Articoli che potrebbero interessarti


Luca e Paolo
Rai2, il Pd contro Freccero: «Luca e Paolo epurati». Ma non è così


Luca e Paolo, Mia Ceran
Quelli che… Dopo il Tg: Luca e Paolo con Mia Ceran nell’access di Rai2 con le news da ridere


Carlo Freccero
Carlo Freccero: «La mia Rai 2 inizia adesso. Da Fazio mi aspetto l’8%. Ventura a nozze con i fichi secchi ma ce la farà. Detto Fatto spostato per tutelare Rai 1»


Adriana Volpe
Adriana Volpe tuona di nuovo contro Freccero: «Una Rai 2 in ginocchio e non si fa niente»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.