28
ottobre

Marco Carta fa coming out a Domenica Live: «Sono gay. Ho un compagno e sono felice»

Marco Carta a Domenica Live

Marco Carta a Domenica Live

“Essere liberi è impagabile e dire le cose perché le vuoi dire tu, quando vuoi tu e come vuoi tu, per me questo momento è priorità”. E Marco Carta ha deciso che il momento giusto era oggi pomeriggio: a Domenica Live, ospite di Barbara D’Urso, il cantante sardo ha rivelato di essere gay.

“Tantissime volte nel mio percorso è capitato che qualcuno avesse voluto dire qualcosa per forza, anche controvoglia, anche quando non mi andava. E questa cosa non riuscivo a digerirla. Le mie omissioni, il mio silenzio era da rispettare”

ammette Marco, riferendosi a chi negli anni lo ha spesso ’stuzzicato’ sulla sua sessualità. Oggi, a 33 anni, il vincitore di Amici 2008 e del Festival di Sanremo 2009 si libera e lo fa in occasione del suo nuovo singolo, Una foto di me e di te, in uscita domani, che parla anche -e soprattutto- dell’amore omosessuale che ha provato per un ragazzo:

“Parla di due appuntamenti. Il primo appuntamento è l’appuntamento mancato, che non c’è stato, con mio padre, dove io l’ho aspettato, fermo in queste scale, e lui non è mai arrivato [...] Il secondo motivo è l’appuntamento, il mio primo bacio. Ma non il primo bacio che ho dato a scuola. E’ il primo bacio che mi ha lasciato senza respiro, quindi il primo bacio che ho dato a un ragazzo che ho amato. L’ho detto!”.

Sì, l’ha detto e l’ha ribadito, spiegando che, come per molte altre cose, c’è un tempo per tutto:

“E’ un processo: c’è chi si sente pronto da subito, chi dopo dieci anni, chi dopo un mese. Io ho vissuto questo processo dando dei pesi alla mia carriera e alla mia musica. Mi faceva soffrire non poter camminare per strada con la persona che amavo, mi faceva soffrire non poterlo baciare, mi faceva soffrire non poter andare al cinema e prendersi la mano. Sono cose che facciamo quando abbiamo 16 anni, io a 33 anni non le ho mai fatte… Ora probabilmente le farò”.

E aggiunge:

“Per me è una scelta di libertà: voglio liberare la mia anima, il mio corpo, ma anche il mio pugno, la mia scrittura, la mia musica”.

Infine, un saluto speciale, rivolto proprio al suo compagno:

“Volevo salutare una persona per me speciale perché al mio fianco in questo momento c’è una persona, sì un compagno, e sono felice [...] E spero veramente che il mondo fuori mi accolga con tanta tranquillità”.

Per quella -forse- occorre attendere. La tempestività di questo coming out, che ricorda quello di Michele Bravi lo scorso anno, fa già discutere e sul web non si sono fatte attendere le polemiche di chi accusa il cantante di sfruttare la vita privata per rilanciare la carriera, che guarda caso ‘riparte’ proprio domani con il nuovo brano. Che sia stata sincera oppure ‘furba’, però, poco conta: nel 2018 c’è bisogno di una dichiarazione del genere perché il tutto, ancora, è vissuto come un evento.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


marco-carta-e-barbara-durso
Coming out in prima TV


Michele-Bravi
QUANDO SI DICE LA TEMPESTIVITA’! MICHELE BRAVI FA COMING OUT A TRE SETTIMANE DA SANREMO


D'Urso, Venier, Fazio
Gli ascolti TV veri


Lisa Fusco
Lisa Fusco contro Domenica In: «Tutti con le mummie». Nicola Carraro (marito di Mara Venier) la affossa

15 Commenti dei lettori »

1. Vattelalbicocca ha scritto:

28 ottobre 2018 alle 18:47

Non ho assistito alla scena ma immagino che la D’Urso si sia bagnata nelle mutande…



2. giauz ha scritto:

28 ottobre 2018 alle 19:34

coming out? ma se lo sapevano anche i sassi che era omosessuale… i soliti falsi scoop ESCLUSIVI della d’urso



3. Gianni ha scritto:

29 ottobre 2018 alle 00:40

Gente di Amici…mi sarei sopreso se fosse stato etero.

Ancora una volta si parla di outing…ma si fa outing solo dopo aver campato per anni facendo i fidanzatini virtuali di milioni di ragazzine per vendere. Come Tiziano Ferro!

Per me è offensico fingersi etero per far soldi e poi finito il successo fare outing per far parlare di se nuovamente. Le regazzine che comprano “musica” dovrebbero per l’ennesima volta sentirsi prese in giro.



4. robo ha scritto:

29 ottobre 2018 alle 10:17

da aggiungere alle cose delle quali ci interessa un fico secco



5. Marco Cappuccini ha scritto:

29 ottobre 2018 alle 10:21

Noooooo ma veramente????? E chi lo avrebbe mai pensato che era gay… ahahhahahahahahahah

Sono ridicoli a farsi passare per etero quando è PALESE che sono gay.

Dovrebbero avere più coraggio da subito ed ammettere a sé stessi quale sono le proprie tendenze, non c’è niente di male in questo.



6. Maria Cristina Giongo ha scritto:

29 ottobre 2018 alle 11:11

Proprio una vera esclusiva! Perchè al giorno d’oggi queste “confessioni”fanno ancora scalpore, scandalo?????? Non sanno proprio più come fare a riempire “i programmi televisivi”. Viva Cristina Parodi, con le sue bellissime storie di ieri!



7. g ha scritto:

29 ottobre 2018 alle 12:38

Marco Cappuccini, hai ragione, come ha fatto Mika fin da subito, ma si sa, lui è artista serio e non sarebbe mi andato dalla D’urso a fare quelle pagliacciate, e come dice Robo, da aggiungere alle cose di cui non ce ne frega assolutamente nulla e avremmo dormito bene lo stesso.



8. Vattelalbicocca ha scritto:

29 ottobre 2018 alle 18:05

Mika mi pare aspettò un pò anche lui, comunque. All’inizio non voleva parlare della sua vita privata. E di solito è un segnale (vedi Kevin Spacey pre-MeToo)



9. RoXy ha scritto:

29 ottobre 2018 alle 22:17

Un altro bel colpaccio per Pierscemo Berlus(culatt)oni, che non vede l’ora di consegnare al Papi suo una bella fetta di elettorato PeDerasta.
D’altronde, in questo Paese sempre più demascolinizzato e schiavo (BDSM?) delle lobby, ormai non puoi più fare un passo senza preoccuparti di offendere: Carta canta, Carta straccia, Carta da (culi) parati, insomma!



10. Vattelalbicocca ha scritto:

30 ottobre 2018 alle 01:33

Ma smettila di postare mèrda e fingere di non essere tu.



11. FRANCESCO ha scritto:

30 ottobre 2018 alle 10:40

Ogni tanto guardo questo sito. E, ogni tanto, butto l’occhio giù, nella parte finale dove ci sono i vostri commenti.
Non dovrei, lo so che non dovrei perché leggo certe espressioni e pareri agghiaccianti. Vabbè, è così che funziona: nascondersi dietro la tastiera è facile.
Non mi interessa esprimere la mia opinione ma oggi mi va di farlo perché leggo delle parole allucinanti. Veramente: ma vi rendete conto di quello che fate uscire dalle vostre dita? Ogni parola è un insulto. E a proposito del coming out di questo ragazzo, avete veramente toccato il fondo. Chi è questo RoXy che se ne esce con commenti al limite della diffamazione?
Capisco che Carta non vi rimanga simpatico ma perché arrivare a tanto? Che ne sapete della vita degli altri?
Mi chiedo se chi dirige questo sito non dovrebbe, forse, porre un limite alle vostre uscite.
Siete pessimi. Rappresentate il branco, bene affiatato, che si permette di dire ciò che vi passa in testa. E tutto per esprimere opinioni riguardo a trasmissioni televisive?
Fatevi una vita.



12. Vattelalbicocca ha scritto:

30 ottobre 2018 alle 11:35

@FRANCESCO: RoXy è una persona tossica, un frustrato irrecuperabile.

Se il commento sopra è un fake poco importa, è quello che si merita per l’odio che vomita giornalmente su questi lidi.



13. Luca ha scritto:

30 ottobre 2018 alle 12:20

Hanno ragione , Roxy
Qualche volta esageri ,poi la vita privata delle persone non deve essere motivo di insulti e diffamazioni di questo tipo
Vanno bene le prese in giro ma insultare cos’ pesantemente è esagerato
Sono d’accordo invece ,sempre ,con Roxy ,che oramai il buonismo dilaga e non si può più dire più nulla
Non puoi nemmeno mettere un pappagallo a Portobello perchè qualche deficiente animalista si lamenta
MA BASTAAAA
Tornando a Carta ,a me pare una semplice operazione commerciale per far parlare di sè in vista del suo nuovo disco …o sbaglio ?



14. Vattelalbicocca ha scritto:

30 ottobre 2018 alle 14:51

… davvero avete cancellato il commento dopo il mio? non mi pare dicesse nulla di male.



15. Vattelalbicocca ha scritto:

30 ottobre 2018 alle 15:15

ah, no, rieccolo, non è mai sparito.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.