23
ottobre

Freedom: il nuovo programma di Roberto Giacobbo rimandato a dicembre

Roberto Giacobbo

Il viaggio «Oltre il confine» di Roberto Giacobbo è stato rimandato. Vi diamo infatti notizia che il debutto di Freedom, il nuovo programma Rete4 condotto dal popolare divulgatore ed ex volto Rai, è slittato a dicembre. La partenza della trasmissione, che era ormai prossima – la messa in onda era infatti fissata per martedì 30 ottobre in prime time – è stata posticipata di cinque settimane.

La richiesta di rinviare il debutto è arrivata al conduttore da Rete4, visto che le puntate di per sé sono già pronte per essere trasmesse. Nel frattempo, al martedì, il canale diretto da Sebastiano Lombardi proseguirà con le puntate de Il Segreto.

Freedom, di cui Giacobbo ci ha parlato nel dettaglio in una recente intervista, partirà quindi a metà dicembre, quando si proporrà al pubblico con tre puntate iniziali (possibile anche che si opti per la collocazione del venerdì sfruttando la pausa natalizia di Quarto Grado). A partire dal gennaio 2019, poi, verranno proposte altri cinque appuntamenti che vedranno sempre Giacobbo impegnato nelle esplorazioni, tra storia e misteri.

Quello di Freedom non è l’unico slittamento avvenuto sui nuovi programmi di Rete4. Ben più clamoroso è stato il caso di CR4 – La Repubblica delle donne: la trasmissione di Piero Chiambretti, che esordirà il 31 ottobre, ha subito due rinvii prima di trovare una collocazione definitiva.



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Giacobbo, Voyager
Freedom, Roberto Giacobbo va «oltre il confine» di Voyager


Roberto Giacobbo, Sebastiano Lombardi
Freedom: su Rete4 la nuova sfida di Roberto Giacobbo tra piramidi e misteri


Roberto Giacobbo
Roberto Giacobbo a DM: «Approdo a Mediaset per scelta di vita. A Freedom sarò sempre in esterna mentre gli ospiti in studio»


Mario Giordano - Fuori dal Coro
Fuori dal Coro si allunga di quattro puntate

1 Commento dei lettori »

1. IOLE ha scritto:

23 ottobre 2018 alle 20:27

Chiambretti aveva già ben spiegato che non c’era stato alcun rinvio



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.