Roberto Giacobbo



21
maggio

Roberto Giacobbo a Mediaset da oggi. Curerà Focus e avrà un programma su Rete4

Roberto Giacobbo

Roberto Giacobbo

E’ arrivato l’annuncio ufficiale. Ad un mese di distanza dalla notizia del ‘cambio di casacca’, che per primi vi avevamo rivelato, Mediaset comunica l’arrivo di Roberto Giacobbo nella sua squadra di professionisti. Giacobbo avrà il ruolo di Head of Authorative Group and Contents Television Network (ma perchè un’azienda italiana comunica il ruolo in inglese?) di Focus.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




26
aprile

Pagelle TV della Settimana (16-22/04/2018). Promosso Terence Hill, bocciati la Panicucci e la diretta del GF

Grande Fratello Barbara D'Urso

Barbara D'Urso

Promossi

9 a Terence Hill, protagonista di Don Matteo. All’undicesima stagione, e a 18 anni dalla prima messa in onda, la fiction ambientata in Umbria raccoglie ancora ascolti da capogiro (anche sui giovani che numericamente non sono molto distanti da quelli che guardano Emigratis). Per il suo protagonista la seconda vita mediatica sta diventando più forte della prima, che già l’aveva imposto come attore cult. Hill è anche reduce da un’ospitata a Ballando come ballerino (più o meno) per una notte. Il ritorno al grande schermo, prevedibilmente, non si è rivelato fortunato.


20
aprile

BOOM! Roberto Giacobbo a Mediaset

Roberto Giacobbo

Manca meno di un mese al lancio del canale Focus nella sua nuova versione targata Mediaset, e ancora non si hanno notizie sul palinsesto della rete. Siamo però in grado di svelarvi che il canale accoglierà un volto noto al pubblico in arrivo direttamente dalla Rai: si tratta di Roberto Giacobbo





11
aprile

Roberto Giacobbo lascia la Rai: «Motivi personali, nessuna rottura». Discovery smentisce contatti con lui

Roberto Giacobbo

Roberto Giacobbo lascia la Rai. Il conduttore di Voyager indagherà «i confini della conoscenza» fuori dal servizio pubblico, dove lavorava dal 2003. Nessuna certezza, per ora, sul suo futuro lavorativo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


10
luglio

Voyager: Giacobbo torna su Rai2 e intervista l’imperatore Adriano

Voyager

Roberto Giacobbo intervista l’imperatore Adriano: artificio della tv. E di Voyager, dove accade anche questo. Il programma divulgativo di Rai2 torna in onda stasera – 10 luglio 2017 – in prime time per la sua trentunesima edizione, cui seguirà un già annunciato ciclo invernale tra scienza, storia e mistero. In occasione del suo debutto odierno, la trasmissione riprenderà il suo racconto con un viaggio nell’Impero Romano, un vero e proprio “impero dei record”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





12
dicembre

VOYAGER: ROBERTO GIACOBBO E’ PRONTO ANCORA A SUPERARE I CONFINI DELLA CONOSCENZA

Roberto Giacobbo

Sì, Roberto Giacobbo è pronto per tornare con una nuova serie del suo Voyager – Ai confini della conoscenza (da stasera, alle ore 21.10, su Rai 2). Poi dove si collochino questi oramai famosi “confini” ancora non è chiaro a tutti, anzi: gli “sconfinamenti” di Giacobbo sono stati spesso stigmatizzati dalla comunità scientifica. Il modo di fare divulgazione dell’ex docente di Teoria e Tecnica dei nuovi Media (a Ferrara) ha fatto storcere il naso a molti uomini di scienza, e alcuni hanno pure fatto sentire la propria voce: per esempio il geologo Mario Tozzi e l’astrofisica Margherita Hack, per dirne due che hanno fatto anche ottimamente i divulgatori; pure Paolo Attivissimo (nomen omen) che, infaticabile, alle “bufale” ha dedicato decine di battaglie, e a Voyager un’attenzione che potremmo definire specifica, se non sistematica.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


7
luglio

VOYAGER: ROBERTO GIACOBBO RIPARTE DAL BRASILE. LA NUOVA EDIZIONE E’ ITINERANTE

Roberto Giacobbo

Il viaggio ai confini della conoscenza riparte dal Brasile. In prima serata su Rai2 torna stasera – lunedì 7 luglio – Voyager, il programma di divulgazione condotto e ideato da Roberto Giacobbo. In questa sua venticinquesima edizione, il format avrà un carattere ancora più itinerante rispetto alle precedenti serie: ogni puntata, infatti, sarà interamente dedicata a un luogo, in Italia e nel mondo, che servirà anche da studio.

Voyager: la nuova edizione – prima puntata

In oltre due ore di programma, Roberto Giacobbo presenterà i lati più misteriosi delle città prescelte, mostrando il loro lato più inedito e sconosciuto. Il primo appuntamento odierno sarà ambientato a Rio de Janeiro, nel Brasile che in queste settimane sta ospitando i Mondiali di Calcio 2014. E sarà proprio la competizione sportiva a fare da trait d’union tra l’attualità e la divulgazione, tra storia e leggenda. Giacobbo, infatti, entrerà nel mitico stadio Maracanà, dove domenica 13 luglio si disputerà la finale dei Mondiali. Lì, il conduttore racconterà la storia di una coppa maledetta che ha rovinato la vita a chiunque abbia tentato di distruggerla.

Voyager: Giacobbo a Rio de Janeiro

Il viaggio di Voyager attraverserà anche una delle favelas più popolose e povere di Rio, non per mostrare il degrado e la miseria che pure persistono, ma per incontrare un ragazzo che oggi ha una vita migliore grazie ad un libro trovato tanti anni fa nella spazzatura. Altre immagini, altri luoghi e protagonisti caratterizzeranno la puntata di stasera, nella quale verrà presentata la storia di un indios che fino ai 14 anni ha vissuto nella foresta insieme alla sua tribù, inconsapevole che esistesse un mondo al di là del suo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


23
dicembre

VOYAGER: L’UNDICESIMA EDIZIONE PARTE DALLA TERRA SANTA. E GIACOBBO VA IN DIRETTA

Voyager, Roberto Giacobbo

Un’indagine sulla storia di Gesù di Nazareth, alla scoperta dei luoghi in l’uomo di Galilea visse e predicò. Nell’antivigilia di Natale, Voyager riparte dal cuore della cristianità ed inaugura la sua undicesima edizione. Stasera, in prime time su Rai2, il programma di divulgazione condotto da Roberto Giacobbo proporrà un viaggio inedito in Terra Santa, trasmettendo la prima di cinque puntate speciali. Al centro del format, come di consuetudine, le domande che da sempre interrogano l’uomo ma anche il gusto della conoscenza alla portata di tutti.

Voyager: i temi della puntata speciale

Dopo la Piana di Giza, i grattacieli di New York, la Galleria degli Uffizi e le Piramidi Maya messicane – luoghi visitati nelle precedenti edizioni – stavolta Roberto Giacobbo parte dalle tracce che portano a Gesù di Nazareth. Il conduttore, in particolare, mostrerà i luoghi che hanno caratterizzato la vita di Cristo, al di là della tradizione religiosa. Le telecamere di Voyager, inoltre, entreranno in esclusiva nelle aree chiuse al pubblico dei luoghi più sacri al mondo per Ebrei, Cristiani e Musulmani: la Basilica del Santo Sepolcro e quella della Natività a Betlemme, la Spianata delle Moschee, le fondamenta del Tempio di Erode.

Voyager: in arrivo la diretta

Roberto Giacobbo esplorerà anche la Gerusalemme sotterranea, alla scoperta dei più recenti scavi archeologici che hanno portato alla luce alcuni reperti sorprendenti. Nelle prossime puntate, il programma di Rai2 raggiungerà anche luoghi situati in Italia e per l’occasione – come ha spiegato lo stesso conduttore – Voyager sperimenterà la diretta. Un ulteriore passo in avanti per il format di Rai2, che di recente è stato venduto anche ad altri paesi, compresi l’Iran e la Corea del Sud.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,