7
giugno

Ora o Mai Più: chi sono gli 8 cantanti alla ricerca del successo perduto

Jalisse

Jalisse

“Non sarà un’operazione nostalgia, non è nelle mie corde. Sarà una gara avvincente e chi arriva in vetta vedrà il proprio singolo prodotto e distribuito da un’etichetta discografica”. Con queste parole Amadeus ha presentato Ora o Mai Più il nuovo appuntamento del venerdì sera di Rai1 che da domani lo vedrà padrone di casa. Protagoniste della trasmissione, firmata tra gli altri dall’infaticabile Carlo Conti, otto stelle del firmamento musicale italiano che, dopo aver brillato per un breve periodo si sono trasformate in vere e proprie meteore. Gli otto cantanti si rimetteranno in gioco supportati da altrettanti veterani della musica come Fausto Leali, Marco Masini, Patty Pravo, Orietta Berti, Marcella Bella, Loredana Bertè, Michele Zarrillo e Red Canzian. Ai “maestri” spetterà anche il compito di giudici nel corso delle 4 puntate in onda dallo studio 5 del CPTV Dear Rai, lo stesso occupato sino a qualche settimana fa da La Corrida. Proprio dallo show riportato in auge da Conti, Ora o Mai Più eredita la scenografia, per l’occasione solo leggermente modificata. Ma chi sono le otto meteore pronte a mettersi in gioco per poter ritrovare visibilità e portare a casa un importante progetto discografico?

Marco Armani

Marco Armani, barese, classe 1961, dopo aver frequentato il Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, esordisce a 14 anni nel gruppo musicale I Parsifal. Inizia la carriera nel 1982 a Domenica in presentando il brano Domani. Partecipa al Festival di Sanremo 1983 con È la vita (10° posto). L’anno dopo è 2° nel girone Nuove Proposte con Solo con l’anima mia, scritta da Luca Carboni e Ron. Nel 1985, sempre al Festival di Sanremo, arriva il grande successo con Tu dimmi un cuore ce l’hai. Il brano arriva solo 11° ma conquista ben presto la classifica dei singoli più venduti e gli regala grande popolarità. Seguono nel 1986 e nel 1994 altre due partecipazioni al Festival, e negli anni successivi altri lavori discografici che però non raggiungono il successo sperato. Nel 1994 partecipa a Viva Napoli, mentre nel 2001 prende parte alla trasmissione La Notte Vola, gara musicale tra i brani più famosi degli anni ‘80, nella quale presenta Tu dimmi un cuore ce l’hai, arrivando in semifinale. Nel 2004 è nel cast del reality show Music Farm, condotto da Amadeus, mentre nell’estate del 2015 canta le sigle finali della trasmissione Techetechetè, dei brani noti ai quali sostituisce tutte le parole del testo con un unico vocabolo, il titolo del programma.

Alessandro Canino

Nato a Firenze nel 1973 Alessandro Canino inizia la carriera musicale partecipando al Festival di Sanremo del 1992 con la canzone Brutta. Il brano, classificatosi al sesto posto nella sezione Novità, raggiunge un grandissimo successo e gli permette di vincere il Telegatto come rivelazione musicale dell’anno. Torna a Sanremo anche nel 1993 e 1994, rispettivamente con i brani Tu tu tu tu e Crescerai, che non riescono però a bissare i successi di Brutta. Negli anni successivi, seppur con minore seguito, prosegue l’attività discografica, unita alla presenza in vari festival europei e ad esibizioni live in club e locali. Apre inoltre un locale vicino a Firenze con lo scopo di far esibire gruppi e cantanti emergenti. Nel 2017 ha partecipato al talent-show The Winner Is di Canale5, arrivando in finale e portando a casa un premio di 35.000 euro.

Massimo Di Cataldo

Romano, classe 1968, Massimo Di Cataldo debutta nel mondo dello spettacolo recitando in diversi spot pubblicitari, nella serie tv I ragazzi del muretto e in un paio di pellicole per il cinema. Nel 1993 partecipa al Festival di Castrocaro, dove arriva in finale con il brano Io sto sbroccando per te. In seguito viene messo sotto contratto dalla casa discografica Sony Music. Nel 1994 partecipa a Sanremo Giovani con la canzone Soli, vincendo nella categoria Cantautori. Nel 1995 partecipa al Festival di Sanremo con il brano Che sarà di me, arrivando secondo nella categoria Nuove Proposte. Esce quindi il suo primo album, Siamo nati liberi. Il disco viene pubblicato in 35 paesi del mondo in lingua italiana, mentre in Spagna e Sudamerica esce in lingua spagnola. Alcuni brani vengono firmati da Eros Ramazzotti, Renato Zero ed Enrico Ruggeri. Inoltre collabora con la Walt Disney, interpretando il brano Se tu non ci fossi del cartone animato Pocahontas. Dopo un lungo tour europeo, nel 1996 torna al Festival di Sanremo, questa volta nella sezione Big, con la canzone Se adesso te ne vai. Nello stesso anno vince Un disco per l’estate con il brano Con il cuore e il Telegatto a Vota la voce come “Cantante rivelazione dell’anno”. Dopo alcuni anni di grande successo e una nuova partecipazione al Festival di Sanremo nel 1999 con il brano Come sei bella, la carriera musicale subisce un calo di consensi e visibilità. Di Cataldo prosegue le esibizioni live in giro per l’Italia ed affianca all’attività di cantante numerose esperienze televisive. Recita nel ruolo di se stesso in Incantesimo, fa parte della giuria del programma di Italia1 Superstar, mentre nel 2006 è tra i concorrenti di Music Farm su Rai2. Successivamente la Rai gli affida la realizzazione delle sigle e i commenti musicali per il canale Rai YoYo. Negli ultimi anni il suo nome torna sulle prime pagine per alcune accuse di percosse e procurato aborto da parte della compagna Anna Laura Millacci. Accuse che il GIP del Tribunale di Roma, accogliendo la richiesta del pubblico ministero, archivia, scagionando completamente il cantante.

Lisa

Nata in Calabria nel 1977, Annalisa Panetta, in arte Lisa, debutta nel mondo della musica nel 1994 con il singolo Con un amico non puoi, inciso con il suo vero nome. Raggiunge la popolarità grazie al Festival di Sanremo 1998 dove, con la canzone Sempre ottiene il secondo posto tra i Giovani ed il terzo tra i Campioni. Il successo del brano spinge in hit parade l’album intitolato Lisa. Nel 2000 partecipa al musical Caino e Abele diretta da Tony Cucchiara nel doppio ruolo di Anna Frank e Giulietta. Nel settembre dello stesso anno, notata da un produttore discografico, firma un contratto con la EMI France per la diffusione dei suoi brani sul mercato internazionale. Nel 2001 pubblica per il mercato francese Sempre, ottenendo un grandissimo successo. Nel 2002, sempre in Francia, pubblica Adesso, singolo che raggiunge il primo posto della classifica. Con il titolo Adesso viene pubblicata anche una raccolta dei suoi primi album. Nello stesso anno si esibisce davanti a Papa Giovanni Paolo II durante la Giornata Mondiale della Gioventù a Toronto. Nel 2003 torna al Festival di Sanremo con Oceano, canzone dal forte impatto emotivo, che dà il titolo al nuovo album ma che non riscontra i consensi sperati. Segue una lunga attività da interprete in giro per piazze e locali, unita a sempre più sporadici lavori discografici.

Donatella Milani

Toscana, classe 1963, Donatella Milani inizia la carriera nel mondo della musica scrivendo nel 1980 con Paolo Barabani e Pupo il brano Su di noi, il cui testo è ispirato proprio alla relazione tra la Milani e quest’ultimo, che della canzone è anche l’interprete. Partecipa al Festival di Sanremo 1983 come interprete di Volevo dirti, classificandosi al secondo posto e ottenendo un ottimo consenso di pubblico. L’anno successivo prende nuovamente parte al Festival di Sanremo con la canzone Libera. Nel 1985 incide il 45 giri Vorrei farti capire, successivamente abbandona temporaneamente le scene e si dedica all’attività di autrice e talent scout. Nel 1988 conduce insieme a Myriam Fecchi su Rai Radio2 il programma FM Musica, cantandone la sigla Ci stai?. In seguito collabora al fianco di Caterina Caselli nella casa discografica Sugar, curando il lancio della cantante siciliana Gerardina Trovato, per la quale scriverà, fra le altre canzoni, la fortunata Ma non ho più la mia città. Spesso ospite in tv di programmi dal sapore amarcord, nel 2001 partecipa alla gara canora di Canale5 La Notte Vola, dove presenta il suo successo Volevo dirti.

Valeria Rossi

Nata a Tripoli nel 1969, Valeria Rossi esordisce discograficamente nell’estate del 2001 con il singolo Tre Parole. Il brano, scartato dalla partecipazione al Festival di Sanremo di quell’anno nella categoria Giovani, riscuote un grandissimo successo, raggiungendo la prima posizione della classifica italiana e rimanendovi per sette settimane consecutive. Con Tre parole, vero e proprio tormentone di quell’anno, la cantautrice partecipa al Festivalbar vincendo il premio rivelazione dell’anno. Dopo il successo del singolo, nell’autunno dello stesso anno viene pubblicato l’album Ricordatevi dei fiori, preceduto dal secondo singolo Tutto fa l’amore, che però non ottiene il successo del precedente brano. Torna sulle scene musicali nell’estate 2003 partecipando per la seconda volta al Festivalbar con la canzone Luna di lana. Il singolo anticipa la pubblicazione del secondo album Osservi l’aria nei primi mesi del 2004. Negli anni successivi la cantante si dedica all’attività di autrice, scrivendo canzoni per numerosi colleghi come Mietta e la giovane Jessica Brando. Nel 2014 ritorna a cantare sotto lo pseudonimo Mammastar, incidendo La canzone di Peppa ispirata a Peppa Pig. Nello stesso anno pubblica il libro di ricette per bambini Bimbincucina con allegato un cd contenente 21 brani-ricetta. Nel maggio del 2015 pubblica il libro Tre parole dopo, riflessioni intorno al successo ottenuto nell’estate 2001.

Stefano Sani

Stefano Sani, classe 1961, esordisce a 20 anni prendendo parte al Festival di Castrocaro del 1981 col brano Un’altra atmosfera scritto da Zucchero. Partecipa al Festival di Sanremo 1982 con Lisa, brano anche questo scritto da Zucchero. Nell’ottobre del 1982 inizia a condurre su Rai3 il programma L’Orecchiocchio, rotocalco musicale pomeridiano. Partecipa al Festival di Sanremo anche nel 1983 col brano Complimenti, che si classifica al settimo posto. Il singolo, pur non bissando il successo di Lisa, rimane in classifica per circa 4 mesi. La carriera di cantante prosegue tra pochi alti e molti bassi per tutti gli anni ’80 e ’90, alternata ad esperienze attoriali in teatro. Nel 1995 recita con la compagnia fiorentina del Nuovo Bargello ne La Mandragola di Machiavelli nel ruolo di Callimaco. Nel 2007 recita invece nel musical La surprise de l’amour con Viola Valentino, Manuel Casella, Leda Battisti e Alex Belli.

Jalisse

Jalisse è un duo musicale composto dai coniugi Fabio Ricci (classe 1965) e Alessandra Drusian (classe 1969). I due si incontrano per la prima volta nel 1990 nello studio di una casa discografica. Dal 1990 al 1993 Alessandra, dopo essere stata lanciata da Pippo Baudo nel programma Gran Premio, compie una serie di apparizioni in trasmissioni televisive. Nel 1992 si ritrova con Fabio: i due decidono di lavorare insieme e due anni dopo formano i Jalisse, prendendo il nome da un personaggio della serie televisiva I Robinson. Jalisse in lingua araba significa “commensale che sa intrattenere nel racconto di favole e musica: siedi, accomodati e ascolta”. Nel 1995 il duo partecipa a Sanremo Giovani con il brano Vivo, acquisendo il diritto a partecipare al Festival di Sanremo 1996, dove si classificano al sesto posto con il brano Liberami. Nel 1997 partecipano nuovamente al Festival con il brano Fiumi di parole, ottenendo il primo posto. Durante la settimana sanremese esce il disco di esordio del duo, Il cerchio magico del mondo, che vende appena 50.000 copie. Due mesi dopo partecipano all’Eurovision Song Contest 1997 a Dublino con Fiumi di Parole, ottenendo il quarto posto. L’anno successivo propongono alla commissione del Festival di Sanremo il brano Le cime del Tibet, ma vengono scartati. I due, che nel frattempo si sposano e diventano genitori di due bambini, proseguono la carriera con concerti e tournée all’estero, nuove incisioni, numerose iniziative di solidarietà e laboratori letterari-musicali, lontani però dalle grandi vetrine musicali. Nel 2001 la Drusian debutta come attrice nella commedia musicale Emozioni con la regia di Sergio Japino. I due partecipano inoltre alle selezioni del Festival di Sanremo 2007, ma la loro canzone Linguaggio universale, scritta ispirandosi ad un saggio del Premio Nobel Rita Levi Montalcini, viene bocciata. Nel 2009 interpretano loro stessi nel film Ex di Fausto Brizzi, mentre nel 2014 Alessandra si presenta a The Voice of Italy, senza essere scelta da nessuno dei coach.

Ora o Mai Più – Concorrenti



Articoli che potrebbero interessarti


Lisa vince Ora o Mai Più
Ora o Mai Più: la vincitrice è Lisa


Donatella Milani
Ora o Mai Più: Donatella Milani lascia il programma


Massimo Di Cataldo
Il cast di Tale e Quale Show 2018


Ora o Mai Più - Lisa
Ora o Mai Più: Lisa trionfa «sempre», mentre si accendono le prime scintille

4 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

7 giugno 2018 alle 20:04

Ma perché on hanno rifatto Music Farm con questi concorrenti? Sarebbe stato davvero interessante, un’occasione persa.



2. luca_parma ha scritto:

8 giugno 2018 alle 08:55

Direi che Masini, il pluriraccomandato da Conti, potrebbe tranquillamente partecipare come concorrente. Non mi sembra che sia quella gran stella del firmamento musicale italiano.



3. Luca ha scritto:

8 giugno 2018 alle 12:04

Programma insulso ed inutile
Se non hanno fatto successo e sono state delle meteore ,un buon motivo c’è e ci sarà stato
Come la donna dei Jalisse andata a The Voice qualche tempo fa e nessuno che la scelse



4. Loris ha scritto:

10 giugno 2018 alle 15:50

Solo gente cattiva nei primi tre commenti.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.