18
novembre

La classe di Amici 17

CLASSE AMICI 17

Classe di Amici 2017/2018

Nove ballerini, due band e tredici cantanti: è la fisionomia numerica della classe 2017/2018 di Amici, formatasi nello speciale andato in onda su Canale 5 questo pomeriggio. Dei quaranta allievi candidati, ventiquattro sono riusciti a conquistare l’ambito banco nel talent show condotto da Maria De Filippi. Una classe aperta ai più diversi influssi internazionali: Londra, New York, Indonesia e Colombia sono solo alcuni dei luoghi da cui provengono i ‘prescelti’.  Ecco di chi si tratta.

Amici 17: la classe 2017/2018

Orion Pico: ballerino

Paola De Filippis: ballerina

Valentina Verdecchi: ballerina

Audjah Syarifam Rachmi: cantante

Vittorio Ardovino: ballerino

Federico Baroni: cantante

Nicolas De Souza: ballerino

Einar Ortiz: cantante

The Jab: band

Black Soul Trio: band

Lauren Celentano: ballerina

Carmen Ferreri: cantante

Emanuele Avino: cantante

Elliott Horne: cantante

Claudia Manto: ballerina

Luca Vismara: cantante

Nicole Vergani: cantante

Biondo: cantante

Bryan Ramirez: ballerino

Mose: cantante

Yaser Ramadan: cantante

Filippo Di Crosta: ballerino

Grace Cambria: cantante

Silvia Bellucci: cantante

A giudicare gli allievi i prof di canto e ballo. Per la musica ci sono: Giusy Ferreri e Paola Turci che affiancano il musicista e produttore discografico Carlo Di Francesco e il conduttore radiofonico Rudy Zerbi. Per la danza ci sono: il ballerino e coreografo di fama internazionale Bill Goodson,  Alessandra Celentano, Garrison Rochelle e Veronica Peperini.



Articoli che potrebbero interessarti


Amici 17 - La squadra del Fuoco
Amici 17, daytime 20 novembre. Gli allievi vengono suddivisi in due squadre: Fuoco e Ferro


Amici 17
Amici 17, daytime 14 dicembre. Mose, Federico, Audjah e Vittorio in sfida per un provvedimento disciplinare. Zerbi lancia frecciate a Luca


Einar Ortiz
Amici 17: la classifica di gradimento. Einar e Carmen saldi ai primi due posti, Luca ultimo


Yaser Ramadan e Giovanni Caccamo
Amici 17, daytime 1 dicembre. Carlo Di Francesco ad Emanuele: «Io ti avrei già mandato a casa». Video

3 Commenti dei lettori »

1. Luna ha scritto:

19 novembre 2017 alle 09:31

Amici 17 é all’insegna della cooperazione internazionale tanto auspicata dall’ ONU. Gli allievi arrivano dal mondo intero : Usa, Colombia, Spagna, Inghilterra, Filippine, Cuba, Indonesia e Brasile L’interprete Olga ha lavoro assicurato per un anno :-).
Ma ricordate quando ad Amici un’assegnazione in inglese era fonte di crisi per degli allievi che a malapena sapevano parlare in italiano ? – Eh cumbà de donne si tu ? – i venghe de la provinge d’Itaglie e tu cummà ? – Io so de quà, mio cuggino é elettricista e m’ha fatto entrà. Ma tu che lingua parli ? Eh cumbà io parle pugliese e abbaschte. – e ie sole napulitane pecché lu napulitane ne po capi’ chi é nate a Milane. – Ehhh terrùn bada a quel che dici, io so de Milan t’è kapi’ ??? Da allora quanta acqua é passata sotto i ponti, molta strada é stata fatta. Ora per guardare Amici dobbiamo avere i sottotitoli come al cinema per le versioni originali. Se non sai parlare le lingue sei out !!!
Dai Mary DeFy su Witty TV crea un canale con Garrison insegnante di inglese, Alessandra Celentano di francese e Belen insegnante di spagnolo. :- )).
Mentre ad X Factor cacciano Camille, una bomba che potrebbe diventare una pop star trait d’union oriente-occidente, ad Amici invece ci si apre al mondo. Solo Mary DeFy poteva creare una immigrazione culturale. Almeno ci prova. Brava Mary, tu meriti di essere protetta dall’Unesco, sei un patrimonio dell’umanità. Viva Amici, Amis, Friends, Freunde, Amigos e compagneros :-)))



2. Marco Cappuccini ha scritto:

19 novembre 2017 alle 12:30

Che palle!



3. Michele87 ha scritto:

19 novembre 2017 alle 15:30

@Luna con tutto il rispetto ma ti rendi conto delle boiate che hai scritto?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.