8
agosto

Kings of Crime: Roberto Saviano in prime time sul Nove coi re della malavita

Roberto Saviano

Come il crimine, senza regole. Roberto Saviano torna sul Nove per raccontare la vita e gli eccessi dei re del crimine. Dopo le recenti prese di posizione sulla questione migranti, nella prossima stagione lo scrittore antimafia sarà in prima serata sul canale della galassia Discovery con Kings of Crime, una serie di appuntamenti dedicati alle figure più potenti e temibili della malavita organizzata in tutto il mondo.

Il ritorno di Saviano è una delle poche novità dei palinsesti autunnali del canale Nove che tuttavia attendono ancora di essere svelati, così come quelli dell’intero gruppo Discovery (il 7 settembre 2017 è fissata una conferenza stampa a Milano). Con Kings of Crime, lo scrittore campano traccerà un ritratto dei boss che incontrastati reggono o hanno retto le fila delle più grandi organizzazioni criminali del pianeta: ‘Ndrangheta, Camorra e Narcos.

Da Antonio Pelle all’ex re dei Narcos, El Chapo, Saviano si soffermerà sui meccanismi più nascosti che hanno consentito ai protagonisti del suo racconto di scalare i vertici della malavita. Inizialmente fissato a settembre, il debutto dello scrittore, salvo variazioni, è previsto ad ottobre alle 21.15 con due episodi.

L’autore, che sta curando la sceneggiatura di una fiction sul dittatore Gheddafi, lo scorso 23 maggio era apparso su Rai1 accanto a Fabio Fazio nella serata evento su Falcone e Borsellino. Nelle più recenti stagioni, era stato protagonista sul Nove (e prima Deejay Tv) di #Imagine, un racconto per immagini dell’anno appena concluso. Appuntamento interessante ma anche zeppo di parole di maniera, come spesso accade nelle autocelebrative performance televisive dello scrittore. Stavolta Roberto si cimenterà con un argomento a lui più familiare: la criminalità organizzata ed i suoi volti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Saviano, Kings of Crime
Roberto Saviano a DM: ecco la differenza fondamentale tra l’intervista di Vespa a Riina su Rai 1 e la mia a Prestieri sul Nove


Imagine - Roberto Saviano
IMAGINE: LO ‘SPIEGHINO’ DI ROBERTO SAVIANO PER RACCONTARE IL 2016 SUL NOVE


Terror Studios - La Propaganda dell'ISIS
TERROR STUDIOS, ROBERTO SAVIANO RACCONTA LA PROPAGANDA ISIS SUL NOVE


Fratelli di Crozza
Maurizio Crozza: «Forse farei più share in pizzeria. Dopo due puntate sul Nove nessuno in strada ti riconosce più». E tra «un cuoco e un cul0» dimezza gli ascolti (su La7 era a +119%)

12 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

8 agosto 2017 alle 22:17

Niente come la sinstra riesce a trasformare dei poveri mentecatti in star della chiacchiera vuota.



2. Nina ha scritto:

10 agosto 2017 alle 14:51

Grande Roxy, ti adoro, fin che incontro persone come te c’è ancora speranza per il futuro.



3. Luca ha scritto:

10 agosto 2017 alle 17:34

D’accordo con Nina e Roxy
Ma poi Saviano che cosa ha fatto contro la camorra ?
Oltre ad arricchirsi con i diritti d’autore sui suoi libri e sulle comparsate in tv ?
Secondo me le fiction di Gomorra non hanno fatto altro che legittimare ancora di più la criminalità organizzata facendone una elegia quasi romanzesca
Basta fiction sulle mafie



4. riccardo ha scritto:

11 agosto 2017 alle 14:04

secondo te Luca come mai Saviano è sotto scorta per minacce della Camorra? Se il libro è un’elegia alla Camorra?



5. riccardo ha scritto:

11 agosto 2017 alle 14:10

se i i miti dei giovani sono Mussolini, Corona o Vacchi e non DSaviano di matteo o Falcone e Borsellino siamo messi veramente male



6. Nina ha scritto:

11 agosto 2017 alle 15:44

Ciao riccardo, è più grave quello che scrivi tu, quell’accozzaglia inspiegabile che hai fatto di nomi a caso.



7. riccardo ha scritto:

11 agosto 2017 alle 20:36

come no certo sentiamo per te chi sarebbero gli esempi di chi critica Saviano?



8. Nina ha scritto:

12 agosto 2017 alle 10:38

Io parlo per me, e di sicuro non me ne frega niente di quelli che hai citato a meno che non sia Mauro. Tu, piuttosto, con qualche coraggio avvicini Saviano a Borsellino e Falcone, solo perchè ha fatto una trasmissione su di loro?



9. riccardo ha scritto:

12 agosto 2017 alle 11:12

non solo per le trasmissioni perchè nel suo piccolo Saviano combatte la mafia come facevano Falcone e Borsellino. No Corona non Mauro Fabrizio grande esempio per molti



10. Nina ha scritto:

12 agosto 2017 alle 13:43

Ma non diciamo eresie, per favore!!! Soprattutto per rispetto dei parenti dei due giudici.



11. riccardo ha scritto:

12 agosto 2017 alle 20:27

ho scritto nel piccolo infatti comunque credo che i due giudici avrebbero apprezzato Saviano visto che molti credevano in italia che la mafia non esiste



12. Luca ha scritto:

13 agosto 2017 alle 11:17

@ riccardo
La necessità della scorta è poi tutta da dimostrare
A me pare che la sinistra stia usando Saviano a scopi elettorali ,nulla di più
E lui se la sta giocando molto bene guadagnando milioni di euro facendo il tuttologo in televisione e con i diritti sui suoi libri
E’ semplicemente sopravvalutato grazie anche ( o per colpa) a gente come Fazio che hanno creato quest’aura di grande uomo martire attorno a lui
Poi ,ripeto,che cosa sta facendo contro la camorra ? Secondo te qualche fiction sulla camorra può fare qualcosa ?
I libri di Puzo e poi i film sul Padrino hanno debellato la mafia o per lo meno hanno diminuito il suo potere ?
Le organizzazioni mafiose e malavitose ,con tutti questi film ,fiction e libri aumentano il loro potere e ringraziano
Altro che fiction e film di denuncia !!!
Solo BUSINESSSSSS ….MONEY MONEY



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.