24
giugno

Rai, chiude L’Arena di Massimo Giletti. Decisione clamorosa e autolesionista

Massimo Giletti, L'Arena

Clamoroso a Viale Mazzini: la Rai chiude L’Arena, il popolare talk show della domenica pomeriggio condotto da Massimo Giletti. La notizia bomba è trapelata dal CdA del servizio pubblico che ieri ha approvato lo schema dei prossimi palinsesti autunnali. La decisione ha quasi dell’incredibile: a Giletti verranno infatti tolti il programma di Rai1 e la collocazione che gli consentivano di totalizzare ottimi ascolti. Chiamasi autogol.

Stando a quanto riporta l’Adnkronos, dalla prossima stagione L’Arena chiuderà i battenti e Giletti abbandonerà così lo spazio domenicale che curava dal 2005. In alternativa, gli sarebbe stato proposta la conduzione di un ciclo di eventi speciali spalmati nel corso della prossima stagione e in onda il sabato in prime time su Rai1. Ad occupare l’intero pomeriggio domenicale della rete ammiraglia, invece, sarà la nuova Domenica In di Cristina Parodi.

Ora, ci piacerebbe capire i motivi che hanno spinto il CdA di Viale Mazzini ad assecondare una decisione che sin da ora appare a dir poco autolesionista. L’Arena, infatti, anche nella stagione appena conclusasi è stato uno dei pochi programmi della Rai che si potevano definire di successo, con una media di 4 milioni di spettatori e oltre il 20% di share. Cifre anche superiori a quelle totalizzate da altri conduttori che, diversamente, a Viale Mazzini vengono promossi e portati in palmo di mano.

Durante la passata edizione, L’Arena era divenuta bersaglio di polemiche da parte della politica, che probabilmente non gradiva gli argomenti affrontati da Giletti con piglio battagliero. E chissà che quei malumori non abbiano influito sulla decisione di chiudere il talk show. Nell’ultima puntata stagionale, il conduttore aveva messo in dubbio la propria permanenza in Rai e, più di recente, a Carta Bianca, aveva precisato di voler incontrare il nuovo DG di Viale Mazzini prima di decidere il da farsi.

A creare ulteriori perplessità sulla nuova proposta di palinsesto è poi il fatto che l’intera fascia pomeridiana della domenica sarà affidata a Cristina Parodi, la quale dovrà gestire ben cinque ore di diretta con la nuova Domenica In a lei affidata. E non è tutto: secondo le indiscrezioni, infatti, all’interno del programma domenicale potrebbe esserci anche una rubrica divulgativa di Alberto Angela, scelta altrettanto incomprensibile che probabilmente finirebbe col penalizzare lo stesso paleontologo.

Dalle parti di Mediaset, intanto, Barbara D’Urso si starà fregando le mani: stando così le cose, la sfida televisiva della domenica potrebbe rivelarsi più facile di quanto ci si potesse aspettare.



Articoli che potrebbero interessarti


Giletti La7
Massimo Giletti al TgLa7 con Enrico Mentana. Ecco il singolare promo del nuovo programma – Video


Massimo Giletti, TgLa7
Massimo Giletti debutta a La7: «Questa rete mi dava più certezze di libertà di racconto. Il servizio pubblico lo si può fare ovunque»


Massimo Giletti
Massimo Giletti a La7: «Rifarò L’Arena. Se fossi rimasto in Rai avrei abdicato alla mia dignità»


Massimo Giletti, Mara Venier
L’Arena chiude: Giletti «non sapeva nulla». La solidarietà al conduttore dai colleghi vip

21 Commenti dei lettori »

1. aleimpe ha scritto:

24 giugno 2017 alle 11:33

E “Agorà” potrebbe chiudere i battenti a agosto per lasciare spazio a RaiNews24 ?



2. klik ha scritto:

24 giugno 2017 alle 11:35

se davvero sarà cosi gia possiamo commentare i dati auditel,,,,
domenica in prima parte 12% – seconda parte 13%
domenica live attualità 16% – storie 18% – domenicalive 20%



3. Tore ha scritto:

24 giugno 2017 alle 11:51

Non date per scontata la vittoria di Barbara D’Urso. Magari la Parodi farà boom. Giudichiamo i contenuti, senza parlare per astrazioni!



4. Esabac ha scritto:

24 giugno 2017 alle 12:01

Tra questa Domenica In, Fazio su Rai 1 e la nuova linea editoriale di Vita In Diretta, Rai 1 verrà affossata nel daytime.

É autolesionista cercare un pubblico che su Rai 1 non c’è e forse mai ci sarà. Se ne facciano una ragione prima che sia tardi



5. gio77 ha scritto:

24 giugno 2017 alle 12:08

Ma che incompetenti stanno facendo i palinsesti? Sono pure pagati da noi…



6. Alessandro ha scritto:

24 giugno 2017 alle 12:15

l’unico programma che andava bene la domenica lo chiudono?sono dei pazzi!!! sicuramente nella chiusura di questo programma ci saranno logiche politiche per favorire i salotti facili della domenica di canale 5 visto che nel 2018 si vota



7. Lorenzo ha scritto:

24 giugno 2017 alle 12:27

Che Boom .. In Rai sono impazziti.
Barbarella starà festeggiando con champagne e caviale ballando Maracaibo!!!!
A questo punto il futuro di Giletti e’ sempre più lontano dalla RAI



8. marco urli ha scritto:

24 giugno 2017 alle 12:42

La snob tristina parodi a forte rischio flop.



9. FedEx ha scritto:

24 giugno 2017 alle 12:49

Questi sono pazzi. L’unico programma in daytime capace di battere la concorrenza che fanno lo chiudono! Per metterci poi che cosa? Una Cristina Parodi che non si sa quante volte ha perso contro la D’Urso.
Non me ne capacito.



10. ciak ha scritto:

24 giugno 2017 alle 13:03

anche se non amo particolarmente questo genere di talk… bisogna dare onore al merito anche costruttivo alla squadRA CAPITANATA DA GILETTI.
io avrei lasciato tutta a lui la domenica in tra giornalismo e varietà… avrei potenziato quindo la domenica rai…



11. kalinda ha scritto:

24 giugno 2017 alle 13:23

Mi sa che lui rimarrà a bocca asciutta hanno speso tutto per Fazio.



12. Portatore-Sano ha scritto:

24 giugno 2017 alle 13:44

BENISSIMO la chiusura di Giletti. Questo nuovo direttore , ex TelePD1 , inizia a piacermi (forse)



13. kalinda ha scritto:

24 giugno 2017 alle 14:10

Leggevo un articolo di Monica Setta che togliendo l’Arena saranno favoriti L’Annunziata che durerà un’ora e Luca e Paolo…….



14. Rox ha scritto:

24 giugno 2017 alle 14:14

Nemmeno Tafazzi avrebbe saputo fare di neglio…



15. Peppe93 ha scritto:

24 giugno 2017 alle 15:01

L’arena è un talk a volte discutibile ma chiuderlo è una grande cazzata. La rai ha sbagliato.



16. klik ha scritto:

24 giugno 2017 alle 18:54

sapete perchè la rai lo chiude??? perchè è tutto orchestrato per far vincere renzi alle elezioni… questa la verità … da fonti ben informate,,, dentro la rai … si toglie lo scomodo giletti che porta a galla le malefatte dell italia e del governo e si fa intervistare dalla patinata d urso ed ecco fatto…. che tristezza di paese…



17. klik ha scritto:

24 giugno 2017 alle 18:55

sapete perchè la rai lo chiude??? perchè è tutto orchestrato per far vincere renzi alle elezioni… questa la verità … da fonti ben informate,,, dentro la rai … si toglie lo scomodo giletti che porta a galla le malefatte dell italia e del governo e si fa intervistare renzi dalla patinata d urso ed ecco fatto…. che tristezza di paese…



18. aleimpe ha scritto:

24 giugno 2017 alle 22:30

Ma è vero che chiuderanno anche lo storico TV7 di Rai 1 e Buongiorno Regione di Rai 3 con Rai News 24 su Rai 3 fino alle ore 8 ?

Io vorrei dire una cosa sul TG1 del nuovo direttore Montanari, è la fotocopia di quello di Orfeo……



19. Marco ha scritto:

25 giugno 2017 alle 12:30

l’Arena stava diventando uno spazio di promozione politica personale per Giletti.
Hanno visto fatto bene a chiuderla.



20. marco ha scritto:

25 giugno 2017 alle 17:39

Aleimpe ho visto su rainews24 un promo per un programma che andrà in onda da luglio dalle 8 alle 10 credo che va in contemporanea su rai3 e rainews24



21. Santo ha scritto:

26 giugno 2017 alle 11:24

Io non capisco. Chiudono l’arena programma che io vedevo raramente e che faceva oltimi ascolti. Da quando quel testa di cavolo di Renzi ha messo la legge del canone di cui 180 mila euro debbono essere versati allo stato la rai sta affossando e che fa’? 1 replica programmi, 2 toglie programmi di successo, 3 toglie conduttori per via della politica, trasmette in contemporanea programmi di altre reti rai. Se continua cosi’ meglio non vederla. Che senso a. Già mi è bastato sentire qualche hanno fa un programma che andava bene non era flop che hanno deciso di chiudere ora chiudono un super successo rai. E dicevano nessun politico mettava mano alla rai. complimenti vivissimi. Tanta pubblicità e programmi di successo per colpa della politica cancellati. Renato Zero cantava viva la rai pultroppo ora potremmo dire abbasso la rai.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.