19
giugno

Domenica In passa nelle mani di Cristina Parodi e si sposta a Milano

Cristina Parodi

Cristina Parodi

Fai presto e ci vediamo a casa. Sarà una Domenica In del tutto inedita quella che, dalla prossima stagione, Cristina Parodi condurrà su Rai1. L’ormai ex volto femminile de La Vita in Diretta, infatti, sarà alla guida dello storico programma domenicale in diretta dagli studi di Milano e non da Roma, come è sempre avvenuto. Un privilegio non da poco, che consentirà a Cristina di raggiungere la famiglia nella vicina Bergamo non appena terminerà la puntata.

La formula della nuova Domenica In risulterà così insolita rispetto alla storia – anche recentissima – del programma. Dopo la prima parte di trasmissione in onda da Roma (con ogni probabilità sarà ancora Massimo Giletti a condurla), la linea passerà a Milano, dove il pubblico troverà Cristina Parodi.

Già a La Vita in Diretta, la Parodi aveva sperimentato la conduzione a Milano nella puntata del venerdì e in occasione dell’Expo (che in realtà si rivelò una scusa, visto che l’eccezione è proseguita anche ad Esposizione terminata). Una soluzione, questa, che peraltro consentiva alla presentatrice di iniziare il weekend vicino a casa e al marito Giorgio Gori, che è sindaco di Bergamo.

E ora il sospetto che Cristina condurrà la domenica da Milano proprio a motivo della sua vicinanza a casa è forte. Del resto, un’eventuale diretta da Roma avrebbe trattenuto la giornalista nella Capitale anche nei giorni precedenti alla messa in onda. Un sacrificio un po’ eccessivo (!). Ma fortunatamente in Rai esistono ancora i privilegi e così la nuova primadonna della domenica potrà lavorare senza allontanarsi dalla famiglia e dalla città della moda. Il weekend è salvo.



Articoli che potrebbero interessarti


Giuseppe Zeno
Palinsesti Rai1, autunno 2017: la stagione delle fiction apre con Il Paradiso delle Signore


Rai 1
Palinsesti Rai 1, autunno 2017


Eleonora Daniele
Eleonora Daniele verso il sabato pomeriggio di Rai 1


Francesca Fialdini
Rai 1: Benedetta Rinaldi a «UnoMattina», Francesca Fialdini a «La Vita in Diretta»

14 Commenti dei lettori »

1. Rox ha scritto:

19 giugno 2017 alle 17:29

Leardi, a quando un tuo improbabile articolo sui privilegi presso la tua amatissima Mediaset? Il dente batte dove il dente duole? HMV…



2. aleimpe ha scritto:

19 giugno 2017 alle 17:37

Marco Leardi, ma è vero che c’è un ipotesi concreta che il nuovo direttore del TG1 Montanari possa trasferire un edizione del TG1 (quella delle ore 10 o quella delle ore 16.30) a Milano, dove c’ è già una redazione composta da due giornaliste ?



3. Alex ha scritto:

19 giugno 2017 alle 18:12

Va be, dai… Almeno una volta nella storia di ‘Domenica In’ una conduzione da Milano ci può stare.. Anche se credo che poi il programma in futuro dovrebbe tornare alla sua sede naturale, Roma…



4. Luca ha scritto:

19 giugno 2017 alle 18:36

Con questo mettiamo una pietra tombale a Domenica in
Barbarella ringrazia



5. Portatore-Sano ha scritto:

19 giugno 2017 alle 19:02

Utente Rox(icona), cosa centrano i privilegi Mediaset (tv privata) con i privilegi Rai , tv pubblica ??? Usate il cervello



6. luca ha scritto:

19 giugno 2017 alle 19:05

Pippo Baudo cosa farà?



7. kalinda ha scritto:

19 giugno 2017 alle 19:11

ce l’avete su con la Parodi.



8. Rox ha scritto:

19 giugno 2017 alle 19:26

Portatore-Sano alias Angelo Publitalia ‘80 che c’è? Hai finito il Maalox contro le costanti legnate alla tua adorata Mediaset?



9. Ale ha scritto:

19 giugno 2017 alle 20:13

Ricordo che la Domenica In targata Cotugno-Parietti è andata in onda da Napoli per tutta la stagione quindi non è la prima volta che lascia Roma; comunque non ci vedo nulla di male visto che la Rai ha gli studi anche a Milano Napoli e Torino oltre che Roma.



10. Luca ha scritto:

19 giugno 2017 alle 20:17

@ kalinda
No assolutamente
Un po’ raccomandatuccia lo è ,però lei è graziosa e bravina
Il problema è che Barbarella D’urso è nazional popolare e non ha problemi a sporcarsi le mani con la più svariata umanità
Dall’ attore americano vincitore di Oscar ,a scienziati premi Nobel …alla favolosa cubista Angela ,alle sgallettate e smandrappatine emergenti
La Parodi al contrario è lontana anni luce da quel tipo di televisione,è troppo chic e gli ascolti ne risentiranno moltissimo



11. amedeo ha scritto:

19 giugno 2017 alle 20:18

Dopo Baudo avrei sperato in una domenica in targata Goggi



12. claudio75 ha scritto:

19 giugno 2017 alle 20:46

Perché non affidargli un rotocalco nel sabato pomeriggio di Rai uno stile verissimo per domenica in è semplicemente inadatta.



13. lordchaotic ha scritto:

19 giugno 2017 alle 21:43

trovavo più un privilegio farla andare in onda il venerdì per la vid

fare direttamene il programma a milano no. cosa cambia se va in onda da roma o milano?



14. lordchaotic ha scritto:

19 giugno 2017 alle 21:46

ma bannare rox e le idiozie che scive sempre????



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.