25
maggio

Insinna, Striscia attacca ancora: nel suo libro «violenza anti-femminile che si spinge al femminicidio»

Flavio Insinna

Striscia La Notizia passa alla resa dei conti: ormai è guerra dichiarata a Flavio Insinna. Dopo aver trasmesso dei fuori onda con le inconsulte sfuriate del conduttore romano, ora il tg satirico sferra il colpo finale proponendo materiale destinato a far discutere. Ricci non lascia scampo. Stasera – 25 maggio – nel programma di Canale5 verranno letti alcuni passaggi del libro di Flavio Insinna Neanche con un morso all’orecchio (pubblicato nel 2012), in cui l’attore indugia su comportamenti violenti nei confronti di una donna

Striscia, in particolare, annuncia di aver trovato nel libro di Insinna parole “piene di violenza anti-femminile molto simili a quelle registrate durante le sue sfuriate in studio davanti al pubblico di Affari tuoi“, quando il conduttore offese una concorrente in sua assenza definendola “nana di m**da“.

Nelle pagine del libro portate all’attenzione dal programma Canale5, Insinna racconta di una visita al padre ricoverato in terapia intensiva. In quel frangente – si legge a pagina 84 – l’attore incontra un’infermiera “bassetta, bruttina, con gli occhiali” che “guarda e parla con l’inevitabile rabbia che hanno a volte in corpo le donne basse, bruttine e con gli occhiali“. La donna, prosegue il racconto, da regolamento vuol far entrare nella stanza del padre solo due persone. Insinna descrive quindi la sua possibile reazione dopo la decisione dell’infermiera di lasciarlo fuori.

Arriva alla sua auto, apre lo sportello e non fa in tempo a salire, arrivo da dietro, la prendo per il collo e le sbatto la faccia contro la sua automobilina nuova nuova, comprata in sedici comode rate. Perde sangue dal naso, ma non è svenuta. La giro verso di me perché mi guardi dritto in faccia. “Oh, mi senti? Allora senti bene brutta testa di cazzo, non ti azzardare mai più a lasciarmi fuori dalla stanza di mio padre. Il regolamento te lo ficchi dritto su per il culo e vedrai che provi anche un po’ di piacere… Ce l’hai un padre?… Rispondi brutta nana stronza!” … E se provi a denunciarmi io domani torno e ti ammazzo con le mie mani… Se domani incontro di nuovo la bassetta stronza con gli occhiali le offro un caffè e provo a parlarle con calma. E poi le spacco il naso sul bancone del bar” si legge.

E qui Striscia La Notizia non esita ad infierire, parlando di “un bullismo, una violenza verso le donne che si spinge sino al femminicidio, un atteggiamento davvero ingiustificabile“. Per il terzo giorno consecutivo, il tg satirico di Canale5 si occupa di Insinna con tono sempre più polemico ed aggressivo, portando il caso agli estremi. Nel frattempo il conduttore tace e ne esce oggettivamente male.

Fin dove si spingerà quella che ormai è una contesa al ribasso? Insinna difficilmente riuscirà a giustificare certe sue uscite e per questo Ricci affonda il coltello:

Io continuo a ritenere più oscene le puntate trasmesse di Affari tuoi degli sfoghi di Insinna, per quanto fatti in studio davanti al pubblico” ha commentato l’ideatore di Striscia in un comunicato diramato dalla trasmissione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Nino Frassica replica a Striscia la Notizia
Striscia la Notizia: «Dopo Fiction seguito solo dai parenti di Insinna». Nino Frassica replica: «I parenti sono quasi il doppio dei telespettatori di Canale 5»


Insinna
Ricci vs Insinna, lotta continua: «Striscia ha sempre avuto dei competitor, da Biagi a Ventura, da Clerici a Frizzi… ma erano brave persone»


Flavio Insinna, Carta Bianca
Flavio Insinna torna ospite a Carta Bianca dopo la polemica con Striscia


Ezio Greggio
Ezio Greggio replica a Flavio Insinna: «Mai evaso le imposte, frasi diffamatorie». E Striscia rincara la dose

4 Commenti dei lettori »

1. XxdanyxX ha scritto:

25 maggio 2017 alle 18:47

Era, come dicono in molti, “servizio pubblico” fino alla serata di ieri sera, dove si analizzava la figura di insinna in un programma
ma qui scusate, specialmente se si parla di un libro, si parte con una crociata (in realtà già partita) ai danni di una persona.
che a Ricci Insinna non piacesse lo si sa da tempo. che Insinna abbia avuto ragione a rifiutare il tapiro accusando giustamente Greggio pure.
ma tutto questo odio represso?
lo trovo di troppo, specialmente perchè non sta dando super rilevanza in termine di ascolti (addirittura in calo rispetto alla prima puntata contro insinna)



2. Srich ha scritto:

25 maggio 2017 alle 23:15

L’imbarazzo.
Staranno temporeggiando in attesa che parli Insinna o crescano gli ascolti per poi colpire più forte, sennò non mi spiego come si siano ridotti a quella scena patetica con tanto di termine femminicidio buttato a caso.



3. makeit ha scritto:

27 maggio 2017 alle 10:53

Un accanimento e una ferocia ingiustificabile
Per fortuna il pubblico ha capito e rifiuta di vedere queste puntate di Striscia intrise di odio, da cui il crollo di ascolti



4. Nimo ha scritto:

27 maggio 2017 alle 12:18

Queste però sono idiozie. Non sopporto Insinna, ma quando sento la parola “femminicidio” mi viene il voltastomaco. Un conto è smascherare l’ipocrisia di Insinna, un altro è accanirsi contro di lui con qualsiasi pretesto. Mah.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.