11
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2017: LA FIGLIA DI SANDRA MILO CONTRO L’IMITAZIONE DI VIRGINIA RAFFAELE

L’imitazione di Virginia Raffaele che ha vestito i panni di Sandra Milo nella quarta serata del Festival di Sanremo 2017 (clicca qui per la diretta minuto per minuto), non è andata giù ad (almeno) una delle figlie dell’attrice. Parliamo di Debora Ergas, giornalista Rai che si occupa di cronaca nera, che poco dopo la performance della Raffaele ha twittato contro la comica romana.

Così Debora, nata dalla relazione di Sandra Milo con il produttore cinematografico Moris Ergas, è scesa in difesa della madre. Nella sua imitazione, la Raffaele aveva infatti sottolineato con diverse battute una “spiccata passionalità” della Milo facendo anche riferimento alla sua vita privata e alla sua presunta fama di amante (con tanto di elenco dei nomi).

Non è la prima volta che Virginia Raffaele scatena le ire di uno dei suoi personaggi imitati: solo per citare alcuni esempi, Roberta Bruzzone, Ornella Vanoni e Belen Rodriguez (protagonista di un caso simile proprio al Festival dell’anno scorso).



Articoli che potrebbero interessarti


Sandra Milo piange a Storie Vere
SANDRA MILO IN LACRIME A STORIE VERE: “VIRGINIA RAFFAELE SCIUPA LE DONNE”


Sandra Milo
SANREMO 2017, SANDRA MILO SULL’IMITAZIONE DI VIRGINIA RAFFAELE: “MEGLIO LA SATIRA CHE UN BEL FUNERALE”


Mika al Festival di Sanremo
Fermi tutti! Per Sanremo 2018 spunta l’ipotesi di Mika e Virginia Raffaele con… Pippo Baudo!


BELEN
Pagelle TV della Settimana (5-11/06/2017). Promossa Virginia Raffaele. Bocciate Belen Rodriguez e Miriam Leone

2 Commenti dei lettori »

1. ciak ha scritto:

11 febbraio 2017 alle 13:34

W LA SATIRA…
la RAFFAELE ancora una volta è stata straordinaria…
non limitiamoci alle battute, all’età…guardiamo oltre…
il fatto che l’abbia imitata è un bel risultato per SANDRA …e poi l’ironia ci sta…dai



2. kalinda ha scritto:

11 febbraio 2017 alle 13:54

Io penso che a Sandra Milo sia piaciuta.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.