3
gennaio

RAI 3: IL TALK DEL MARTEDI A GERARDO GRECO E POI ALLA BERLINGUER

Gerardo Greco

È tempo di restyling a viale Mazzini. Il primo slot a “cambiare pelle” è il martedì sera di Rai 3, reduce dal flop di questo inizio di stagione. Chiuso Politics con tanto di dichiarazioni al vetriolo di Gianluca Semprini, dovrebbe essere Gerardo Greco, già stabilmente al timone dell’approfondimento mattutino di “Agorà”, a condurre il nuovo approfondimento in prima serata già dal 10 gennaio. A rivelarlo è l’Unità, che aggiunge dello slittamento dell’ipotesi Bianca Berlinguer, annunciata nel prime time di Rai3 a fine anno dal direttore generale Antonio Campo Dall’Orto. L’ex zarina del Tg3 dovrebbe raccogliere il testimone da Greco, promosso per sei puntate, al termine del Festival di Sanremo.

Non si conosce ancora il titolo di questa Agorà “versione by night” ma si saprebbero le ragioni di tale cambiamento, di natura soprattutto pratica ed economica. La giornalista è in onda da meno di tre mesi con “Carta Bianca”, la striscia del tardo pomeriggio che raccoglie ascolti tra l’8% e il 10%, e non si sentirebbe ancora pronta ad accollarsi, nell’immediato, insieme alla sua “neonata redazione”, un simile impegno. Inoltre pare che la Berlinguer voglia mantenere anche la guida di Carta Bianca mentre la Bignardi sembra temere che, acconsentendo a tale richiesta, l’informazione della sua rete venga monopolizzata (o quasi) da un’unica persona.

Dall’altra parte invece, Greco, meno schierato rispetto alla collega, parte più collaudato, forte di una trasmissione quotidiana consolidata, e soprattutto di una squadra di lavoro già organizzata, in grado di coprire anche un appuntamento serale. Il tutto, inoltre, praticamente a costo zero, se si decidesse di operare con le sole forze interne. Ma sull’eventuale risparmio di costi, rimane l’incognita sul possibile riassorbimento delle non poche persone che lavoravano a Politics.

Per il momento, quella dell’ex corrispondente Rai da New York, pare la scelta più azzeccata – se non la più ovvia – in un periodo buio. Rai 3, dunque, rinuncia alle novità e punta a vedere finalmente la luce, grazie a chi si è guadagnato sul campo e nel corso del tempo una fetta di pubblico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


bIANCA BERLINGUER
CARTA BIANCA A COLORI: BIANCA BERLINGUER SFIDA FLORIS DA META’ FEBBRAIO SU RAI3


Papa Benedetto XVI alla Scala
BIANCA BERLINGUER SFUMA IL DISCORSO DEL PAPA: GAFFES E IMBARAZZI A VIALE MAZZINI


Andrea Vianello
AGORA’ E APPRESCINDERE I NUOVI PROGRAMMI DELLA MATTINA DI RAI3


massimo_gramellini
BOOM! Massimo Gramellini al posto di Zoro su Rai3

5 Commenti dei lettori »

1. ciak ha scritto:

3 gennaio 2017 alle 13:15

greco è bravo e agorà ben fatta…



2. Gio77 ha scritto:

3 gennaio 2017 alle 13:43

E’ da tempo che Greco meritava la prima serata. Più volte si era pavimentata la sostituzione della conduzione di Ballarò con lui. Giusto che ci vada con un suo prodotto, fatto bene e che raccoglie notevoli consensi al mattino. Ottima scelta!



3. Peppe93 ha scritto:

3 gennaio 2017 alle 16:26

E’ la scelta migliore. Secondo me solo se non dovesse andar bene provano la Berlinguer.



4. Lorenzo ha scritto:

3 gennaio 2017 alle 18:15

Io avrei fatto metà Greco e metà Berlinguer.
“Agorà nigth” dalle 21:15-22:45
“Carta bianca” dalle 22:45 alle 0:00



5. controcorrente ha scritto:

3 gennaio 2017 alle 19:55

ma per carita’.. ha l’appeal di un pesce stracotto.. e troppo fazioso.. ad agora’ e’ scandaloso il suo schierasi “mascherato”



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.