24
dicembre

BOOM! CULTURA MODERNA VERSO LA CANCELLAZIONE

Teo Mammucari e Antonio Ricci

La maledizione dei remake tv colpisce ancora. DavideMaggio.it è in grado di anticiparvi che tira aria di chiusura anticipata in casa Mediaset. L’imputato in questione? Ca va sans dire, il redivivo Cultura Moderna. Ripartito lo scorso 28 novembre nel preserale di Italia 1 dopo ben 10 anni di assenza, il format ideato da Antonio Ricci e affidato alla conduzione di Teo Mammucari potrebbe già essere vicino al suo tramonto.

Una scelta precisa per ridare senso e vigore all’access prime time della rete giovane del Biscione, ormai da troppo tempo abbandonata a se stessa e trattata come il cadavere da nascondere nell’armadio. Questa la ragione di fondo che, dopo repentini dietrofront di annunci e smentite, ha riportato Cultura Moderna nelle case dei telespettatori. Neanche il tempo di abituarsi alle novità inserite nel quiz targato Ricci che già circolano insistenti voci su una prematura dipartita.

Cultura Moderna: gli ascolti disastrosi

Ora, che queste indiscrezioni trovino conferma o meno (Ricci non è uno che subisce passivamente una cancellazione!), una domanda è sorta spontanea fin dalla prima puntata del programma: “se ne sentiva davvero bisogno?”. La risposta, alla luce di quanto realizzato e dei risultati registrati, è probabilmente “NO”. La fascia dell’access prime time è terra impervia e anche gli ingranaggi dei carrozzoni più rodati spesso si incastrano (vedi Affari Tuoi che a breve verrà sostituito). E questo è un dato innegabile. Inoltre, pensare che la rete giovane del Biscione riuscisse a tenere il passo con colossi ben avviati e con un pubblico molto fidelizzato come Un Posto al Sole su Raitre e Striscia la Notizia su Canale 5, è sembrato sin da subito un azzardo. Certo, si potrebbe obiettare che si ambisce a numeri diversi, che si lotta con le armi che si hanno a disposizione, e che bisogna esserci comunque. E questo è vero, ma è necessario tenersi su risultati almeno dignitosi che Cultura Moderna non è riuscita ad ottenere: 2% o poco più, che in altre situazioni avrebbero decretato una chiusura immediata.

Cultuta Moderna: il restyling che non ha funzionato

Quello che salta subito all’occhio è che alcuni ritocchi fatti al programma nell’intento di ringiovanirlo abbiano fatto più male che bene, allontanando il telespettatore medio che forse si aspettava di ritrovare esattamente ciò che aveva lasciato ne 2007. Uno studio spropositatamente grande, colori poco morbidi e quei mini viaggi su e giù per la scala a cui è costretta la valletta vanno a minare l’atmosfera più caciarona e raccolta delle prime edizioni che era la cifra di un quiz di questo tipo. Inoltre, tornare alla valletta seminuda oggi che le veline vengono quasi vestite con tute simili ad armature pur di sfuggire alla retorica delle “belle e basta”, è sembrato un autogol che onestamente si è capito poco. Più che un restyling, forse si è tentato un innesto tra elementi tipici della tv dei primi anni 2000 e quelli di una più vicina al 2016, creando così un Frankenstein che non ha fatto colpo.

Con una mente creativa come Ricci e la battuta sempre a portata di mano del Teo nazionale i margini di miglioramento potrebbero anche esserci, ora però bisogna solo capire che tipo di intenzioni ci siano sotto. Si resta o si va? Si deciderà di preparare il funerale del nuovo arrivato o di continuare a scommettere su di lui?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Cultura-Moderna-2016
CULTURA MODERNA TORNA STASERA IN ACCESS SU ITALIA1. ANTONIO RICCI SFIDA ANTONIO RICCI


Squadra Antimafia 8 - Daniela Marra
BOOM! SQUADRA ANTIMAFIA 9 NON CI SARA’. STASERA IL FINALE DI SERIE


CulturaModerna
BOOM! CULTURA MODERNA SLITTA AL 2017


Centovetrine prosegue
BOOM! CENTOVETRINE CONTINUA. IL SET RIAPRE IL 3 APRILE

20 Commenti dei lettori »

1. xxxxx ha scritto:

24 dicembre 2016 alle 14:28

A mio avviso, il fatto di dare un insieme prestabilito di opzioni tra cui scegliere il personaggio da indovinare, ha tolto parecchia suspense al programma, e ha reso il gioco troppo facile.
Inoltre, ho scoperto che i concorrenti non fanno più domande al personaggio, che deve rispondere personalmente (ma in forma “nascosta”), ma sono gli autori a inviare indizi a Teo.
Se avessero tenuto lo stesso regolamento della prima serie (molto accattivante, e che spingeva lo spettatore a partecipare attivamente al programma, cercando di indovinare il personaggio), forse il programma sarebbe andato meglio.



2. Peppe93 ha scritto:

24 dicembre 2016 alle 15:13

Scelta giusta



3. Antonio Sanna ha scritto:

24 dicembre 2016 alle 16:08

…e dove sarebbe la sorpresa??? Mammuccari non piace, Ricci ormai ha idee da anni ‘90 e lo dimostrano gli ascolti di Striscia che ormai non macina più gli ascolti di un tempo, il programma è proprio inguardabile, Italia Uno che ormai è una accozzaglia di vecchi telefilm,repliche e di soliti visi, non ha una sua linea editoriale come una volta…ormai è da anni che questo canale non ha più una sua identità e l’etichetta di canale giovanile solo per i suoi telefilm non mi pare più idoneo…si dessero una svegliata a Mediaset cambiando un pò di cose; Canele 5 ormai è un De Filippi ( and friends ) network, con soliti programmi e volti,fiction scarse e Il segreto spalmato ovunque così come i suoi protagonisti ( trattamento non riversato neanche a Beautiful che anzi è il programma che ha sempre ottimi ascolti e le sue puntate son spezzettate ingiustamente ), Rete 4 ormai succube delle infinite repliche di telefilm da almeno 20 anni, si salva solo grazie agli ascolti di Quarto Grado e soci…



4. Lorenzo ha scritto:

24 dicembre 2016 alle 16:34

Peccato. Italia1 credo sia irrecuperabile. Deve trovare immediatamente una linea editoriale…un mission.
Cultura moderna era un bel gran programma … Quello di ora e’ salvabile. Io tenterei un cambio d’orario anticipandolo alle 20:00 e lasciando la linea alle 20:45 (non si scontro cosi con striscia) ad un cartone animato tipo i griffin o futurama!!!



5. Ufficio stampa Cultura Moderna ha scritto:

24 dicembre 2016 alle 16:58

Caro Davide Maggio, l’obiettivo di Cultura Moderna, come dichiarato da Antonio Ricci in conferenza stampa, è del 4% sul pubblico attivo, il più pregiato e di riferimento per gli investitori pubblicitari. L’attuale media del 3,4% di share sul target 15-64 anni non si discosta molto dalle aspettative e siamo fiduciosi che nelle semifinali l’obiettivo potrà essere raggiunto.

L’ufficio stampa di Cultura Moderna



6. trucidatus ha scritto:

24 dicembre 2016 alle 18:26

Io parlo da (ormai ex) fan di Cultura Moderna: appena ho saputo che sarebbe stato riproposto ne ero felicissimo,ma la felicità si è tramutata presto in delusione,perchè ci sono tutta una serie di problemi,uno tra tutti credo sia Mammucari,che,secondo me, non riesce ad essere un conduttore vero e proprio,ha cominciato come animatore nei villaggi turistici e tale è rimasto,infatti,dopo il momento di popolarità cominciato a suo tempo con “Libero”,che poi gli ha consentito di vedersi affidare diversi programmi per svariati anni nel decennio scorso,penso abbia un po’ stancato,per il fatto che cerchi di portare avanti i suoi programma facendo affidamento quasi esclusivamente su una serie di battute,che,a furia di essere ripetute sono diventate noiose e prevedibili;per quel che riguarda invece il programma in senso stretto,secondo me non c’è neanche una cosa che vada bene:anzitutto penso che il cast sia pessimo,infatti Kaneba,oltre a non essere divertente,almeno secondo me,diventa anche fastidioso a furia di urlare continuamente in quel modo ogni volta che deve entrare in scena,per non parlare della Forgia,che trovo completamente inadeguata,poichè non mi sembra nè che possegga una grande spontaneità nè tantomeno la vedo a suo agio;la Moreira era simpatica,molto spontanea,si prendeva poco sul serio ed inoltre c’era sempre una grande interazione tra lei e Mammucari,che con la Forgia manca completamente,al limite sarebbe stato meglio,a mio parere, mettere Paola Caruso al suo posto,perchè possiede un atteggiamento che mi sembra simile a quello che la Moreira aveva nelle precedenti edizioni;infine è il meccanismo del gioco a non andare bene,poichè già il fatto che il montepremi si possa vincere solo nell’ultima puntata e non venga messo in palio ogni sera,rende già di per sè il tutto meno avvincente,inoltre concordo con quanto detto dall’utente xxxxx(commento 1),ossia che dare cinque possibili alternative,rendendo tutto più facile, peggiora la situazione,inoltre,il gioco finale,che secondo me dovrebbe essere breve ma avvincente, è troppo lungo,da solo occupa quasi metà trasmissione,perchè per fare ogni singola scelta viene impiegato troppo tempo e alla fine risulta molto noioso;concordo anche sul fatto,per chiudere,che sarebbe stato meglio mantenere inalterata la vecchia formula,o quantomeno crearne una simile.



7. Davide Maggio ha scritto:

25 dicembre 2016 alle 05:45

Si dia pace. Buon Natale.



8. kalinda ha scritto:

25 dicembre 2016 alle 10:35

Dovevano ritestarlo in estate con il vecchio regolamento. Ormai l’hanno bruciato.



9. Sac ha scritto:

25 dicembre 2016 alle 10:47

Dai su trucidatus non puoi dire che sei un vero fan della vecchia edizione e poi dici che Mammuccari é inadeguato, il programma si basa anche sul suo personaggio ed rispetto al passato qiesto aspetto non sia cambiato. Riguarso alla valletta sarebbe stata meglio una Paola Caruso, bhe va bhe,



10. Gianni ha scritto:

25 dicembre 2016 alle 12:35

Mi meraviglio che lo chiudano. Era opinione diffusa che se ancora era in onda era solo perchè trasmissione di Ricci e quindi intoccabile.
A me non è sembrata poi così male, solo molto ripetitiva al punto che dopo una settimana aveva già stufato.

Ma se c’è una cosa che ho trovato a dir poco orrenda è stato il comico! Il personaggio scemo per divertire e basta è sempre esistito ma che questo personaggio è a dir poco fastidioso!
Non credevo fosse possibile arrivare su una rete nazionale semplicemente facendo un’urlettino fastidioso. Credo si sia toccato l’apice del minimalismo comico! Questo Kaneba ha superato Tafazzi che faceva solo due cose, percuotersi i genitali e canticchiare! Kaneba non arriva a due cose fa solo l’urlettino…e lo pagano.

Non posso non pensare che sia stato scelto da Ricci in persona che in quanto genio ha volutamente scelto qualcosa di così estremo e fastidioso per far parlare di lui. Stesso ragionamento fatto nel riportare la valletta gnocca in tv dopo secoli di boldrinite.

Povera Laura, salvo solo lei..sob…mi mancherà.



11. trucidatus ha scritto:

25 dicembre 2016 alle 16:15

Sac,scusami,forse hai frainteso: innanzitutto ho detto di essere un fan della vecchia edizione,non un VERO fan,dove lo vedi scritto “vero”?Inoltre,per quanto riguarda Mammucari,mi riferivo al suo modo di fare,che a mio parere ORA è diventato ripetitivo,ma INIZIALMENTE,ossia nel periodo della sua massima popolarita,nel primo decennio degli anni 2000(includendo quindi anche la vecchia edizione di “Cultura Moderna” nel 2006-2007),funzionava bene,mentre adesso lo renderebbe inadeguato anche per molti altri programmi,non solo questo,voleva quindi essere anche un discorso più generale,sempre secondo il mio punto di vista;inoltre,come hai giustamente riscritto anche tu,a me piaceva la VECCHIA edizione,infatti,se rileggi attentamente il commento io ho criticato QUESTA edizione,dicendo,come del resto anche xxxxx(commento 1) ha fatto,in certo senso,che questa nuova edizione sarebbe dovuta essere simile alla precedente,che,ripeto,a differenza di questa,mi è piaciuta;infine,secondo me la Caruso sarebbe stata adeguata,perchè mi sembra una persona spiritosa,simpatica,che sa stare allo scherzo,simile alla Moreira,secondo me,poi tu sei ovviamente libero di pensarla diversamente;Davide,dal momento che hai replicato al mio commento ti rispondo assicurandoti che a me il fatto che questa edizione di “Cultura Moderna” non piaccia e sia diversa dalla precedente non crea alcun tipo di problema,tanto,noi telespettatori,davanti alla tv,se una cosa non ci piace siamo liberi di cambiare canale e non guardarla più;io ho solo voluto esprimere una mia personale opinione sul programma dopo averne viste alcune puntate,così come hanno fatto e faranno anche altre persone.Auguro Buon Natale sia a Sac che a Davide.



12. trucidatus ha scritto:

25 dicembre 2016 alle 18:53

Davide scusami,ma solo ora ho riletto bene il commento 5,da parte dell’ufficio stampa di Cultura Moderna;il tuo era pubblicato sotto al mio,però a questo punto non so a chi dei due si riferisse la tua risposta,perchè non l’hai specificato,quindi voglio scusarmi qualora non fosse tua intenzione chiamarmi in causa e io abbia frainteso.Ti auguro nuovamente un Buon Natale.



13. Luca ha scritto:

26 dicembre 2016 alle 09:11

Dunque per pararsi le chiappe alla presentazione del programma hanno detto : per noi il 4 % sarà già un buon successo
Per la serie : come mettere le mani avanti tanto sappiamo già che sarà un flop
Ovviamente da rispettare Mediaset e ufficio stampa,possono dire ciò che credono
Però il loro comunicato fa un po’ …sorridere….



14. Jake Brown ha scritto:

26 dicembre 2016 alle 15:13

Bravo Luca
CSI faceva meglio e Cultura Moderna target a parte ha fatto pure l’1.96 e meno di Boom su Canale9
Ho pure visto Cultura Moderna e amo i programmi di Ricci infatti guardo Striscia e sui contenuti della nuova Cultura Moderna non mi pronuncio
Ma occorre essere sempre consci dell’auditel e occhio ai dati costa più delle repliche di CSI e rende meno.



15. ellis ha scritto:

26 dicembre 2016 alle 16:41

il problema centrale e’ il conduttore (?) simpatico come la sabbia nel costume….



16. Gaetano Di Lella ha scritto:

26 dicembre 2016 alle 20:56

Se potete togliere quella schifezza dalla tv quel uomo con la giacca a mattoni



17. Luca ha scritto:

27 dicembre 2016 alle 17:05

Che poi pensare che una checca che fa gli urletti sia divertente lo pensa solo più l’antico e vetusto Antonio Ricci



18. lal ha scritto:

27 dicembre 2016 alle 18:32

Ma non ho capito…Ricci si faceva concorrenza da solo? ahahahaha



19. Paolo ha scritto:

30 dicembre 2016 alle 01:15

Mi spiace davvero tanto che abbiano deciso di sospenderlo. Personalmente ho continuato a seguire ‘Striscia’; ma seguendo tutte le puntate di ‘Cultura Moderna’ in replica. Il gioco mi e’ subito piaciuto perla sua semplicita’ e leggerezza. Penso si possa definire una sorta di varieta’ in miniatura. Ad aver giocato cattivi scherzi e’ stata la scelta di Ricci di farsi concorrenza con una potenza ormai consolidata come lo e’ Striscia la Notizia. Riallacciandomi a quanto detto in alcuni commenti Italia1 e’ stata decisamente tralasciata. Si dice sia la rete giovane ma poi con i fatti tale non si rivela affatto. Peccato. Comunque in questa ottica ‘Cultura Moderna’ e’ stata un tentativo per ringiovanire la rete. Le esibizioni sono diverse fra loro e questo trovo sia interessante. Se fosse un programma mono tematico; quindi solo esibizioni di una determinata cosa; non mi interesserebbe. Il fatto che siano esibizioni diverse assicura il fatto che ogni puntata sia diversa dall’altra. Il comico Kaneba e’ buffo e quell’urletto reputato da molti come esagerato; se non lo fosse forse non farebbe ridere. Proprio il fatto di renderlo esagerato mi diverte. Per la valletta; la Moreira era sicuramente adatta a ricoprirne il ruolo in quanto bella; come e’ quindi perfettamente in grado di ricoprirlo la Forgia. Purtroppo alcuni programmi rinunciano alla ‘valletta’; non rendendosi conto di quanto possa essere utile in termini legati al seguito del programma. Mammucari e’capace di condurre e le sue battute sono in un certo senso infarcite da un umorismo all’inglese; che personalmente apprezzo. Non trovo corretto dire che la colpa sia di Teo; che ci mette carica e impegno anche nel dialogare con i concorrenti talvolta effettivamente rigidi e sottotono. Lo studio in stile trasmissioni anni 80 e’ carino. Poi per chi si fosse accorto durante le puntate sono stati apportati dei cambiamenti; quindi la voglia di piacere al pubblico che e’ poi giudice indefesso del programma; ci sta tutta. Cambiamenti come il tentare di cambiare il gioco finale in due recentissime puntate natalizie. Ora il gioco finale e’ tornato alla normalita’; ma anche la formula alternativa non era per niente male.
Trovo quindi bello il programma.



20. Alberto ha scritto:

13 gennaio 2017 alle 20:56

Ciao a tutti
Ragazzi era troppo noioso il programma….tiravano troppo per le lunghe la parte finale del gioco
L’unica nota positiva: Laura la professoressa



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.