13
ottobre

LA VITA IN DIRETTA: CAUSA FLOP, FABIANO RIVOLUZIONA LA PRIMA PARTE E PENSA A NUOVI CONDUTTORI E/O UN NUOVO PROGRAMMA

Andrea Fabiano

Alcune cose non stanno funzionando come ci aspettavamo [...] Siamo già al lavoro su tutti i programmi che stanno mostrando segnali di criticità per intervenire e procedere con correzioni strutturali. A parlare è il direttore di Rai 1 Andrea Fabiano sull’inizio di stagione della rete ammiraglia della tv di Stato, non esaltante – dati auditel alla mano – in determinate fasce orarie.

La più critica, anche perché lo è ormai da anni, è quella post tg delle 13.30, che viene inaugurata dal lunedì al venerdì da Cristina Parodi e Marco Liorni con la prima parte de La Vita in Diretta. Uno spazio che fatica a raggiungere anche il 10% di share e per questo oggetto con ogni probabilità di una imminente rivoluzione:

“E’ una fascia complicata per Rai 1. Stiamo lavorando a tante ipotesi, con delle correzioni in corsa. Diciamo che potrebbero esserci delle novità a livello di conduzione sulla prima parte del pomeriggio o anche un nuovo programma. Non c’è nulla di deciso”, ammette Fabiano all’ottimo Francesco Canino su panorama.it.

Meglio, ma senza strafare, va La Vita in Diretta nella seconda parte, che inizia alle 16.50, con uno share che si aggira finora attorno al 15/16%, seppur imparagonabile ai risultati che il programma era abituato a fare sino all’epurazione di Mara Venier. Altre note dolenti sono rappresentate da Affari Tuoi in access (anche ieri appena il 14.7%), mai così in difficoltà, e dalla seconda parte della mattina, dove Elisa Isoardi con Tempo e Denaro e Antonella Clerici con La Prova del Cuoco continuano a non ingranare. A tal proposito il direttore di Rai 1 spiega che sono già in atto aggiustamenti:

“Per il mattino stiamo lavorando con azioni sulle scalette e sull’impaginazione: i segnali sono di un lento ritorno a quella che consideriamo la normalità”.

Diverso, invece, il discorso per quanto riguarda il sabato pomeriggio, da questa stagione affidato a Paola Perego con Parliamone… Sabato:

“L’obiettivo era complicato perché da anni la seconda parte del sabato pomeriggio era debole rispetto alla concorrenza. Alla Perego abbiamo chiesto di cominciare a far tornare Rai 1 ad essere un’alternativa importante per il pubblico: sta funzionando, sono numeri interessanti e anche quello è un programma su cui lavoriamo puntata dopo puntata per ottimizzare la scaletta”, ha aggiunto Fabiano.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Francesca Fialdini
Rai 1: Benedetta Rinaldi a «UnoMattina», Francesca Fialdini a «La Vita in Diretta»


CAMPO-DALLORTO
Palinsesti Rai1 2017/2018: il progetto di Campo Dall’Orto per il pomeriggio


Mina e Celentano
RAI 1 CANCELLA I DUE SPECIALI PREVISTI CON MINA E CELENTANO


MONICA LEOFREDDI TORTO O RAGIONE
RAI1, SOS POMERIGGIO: DAL 2 GENNAIO ‘TORTO O RAGIONE?’ ALLE 14, POI LA VITA IN DIRETTA

21 Commenti dei lettori »

1. albertof ha scritto:

13 ottobre 2016 alle 16:16

Ha praticamente detto che stanno apportando dei cambiamenti importanti in tutto il palinsesto tranne che alla Perego…non sia mai che venga toccata la moglie di Presta..ahi ahi



2. free ha scritto:

13 ottobre 2016 alle 17:24

A me Fabiano come direttore piace, mi sembra corretto, onesto e favorevoli alle critiche costruttive. Fossi nel direttore generale rai, insieme quindi a Fabiano, cercherei prodotti all’estero simil segreto (che è stata la manna dal cielo per mediaset) da proporre subito dopo il tg1 ed in grado da riuscire a catalizzare piu’ pubblico possibile e far cosi da traino alla vita in diretta. Quest’ultima tuttavia la rivedrei nei contenuti, quindi meno cronaca nera e piu’ argomenti leggeri con interviste a personaggi di spicco… Per rafforzare infine il canale proporrei nuovi conduttori ma comunque noti al pubblico (Capua, Lorella Landi, Bonaccorti), in grado di catturare una buona fetta di pubblico.



3. Gipsy ha scritto:

13 ottobre 2016 alle 18:06

Non sarà facile rinnovare in tempi brevi la programmazione di Rai Uno. Bisognava pensare prima a rivedere ad esempio ‘La prova del cuoco’ o alcuni programmi del mattino. Per il primo pomeriggio il discorso è ancora più complicato. Ha ragione @free quando dice che ci vorrebbe un traino tipo ‘Il Segreto’: è stata la fortuna di Canale 5…
‘La vita in diretta’ potrebbe crescere più avanti: ad esempio fatti di cronaca nera di grande attualità (ma questi dipendono dal caso, al di là della disgrazia a chi purtroppo capitano).



4. Gipsy ha scritto:

13 ottobre 2016 alle 18:11

‘Affari Tuoi’ ha un andamento in base alle stagioni o ai mesi durante i quali va in onda, così accade per ‘Striscia la notizia’: hanno un andamento altalenante.



5. Lorenzo ha scritto:

13 ottobre 2016 alle 18:34

Prenditi “Cento vetrine” contro “Una vita” gli lascerà le briciole. E inoltre occuperebbe lo slot storico e a Mediaset capiranno cosa si sono fatti scappare!



6. Piero ha scritto:

13 ottobre 2016 alle 21:54

Spazio alla brava Arianna ciampoli



7. Fefy ha scritto:

13 ottobre 2016 alle 22:15

Ma credo che le cose siano un pò diverse, sono usciti diversi articoli che dicevano chiaramente che la RAI (che sino a dicembre non sa come occupare) ha gentilmente fatto richiesta A Marco Liorni e Cristina Parodi di occupare questo spazio così debole e ignoto cioè dalle 14 alle 15. Quindi share basso che sia, dipendo ben poco dalla coppia, ma proprio dell’orario in cui non si è mai imposto nulla di interessante da catturare il pubblico…. Nella seconda parte crescerà col tempo e raggiungerà la D’urso cosa che comunque già fanno e facevano l’anno scorso.



8. emanuele ha scritto:

14 ottobre 2016 alle 21:47

Il problema principale sono 2 : Affari Tuoi e la Prova del Cuoco…hanno avuto una flessione molto consistente negli ascolti.

il programma della Perego è ” nuovo” per quella fascia oraria quindi un esperimento molto difficile ( nelle ultime settimane è cresciuto leggermente).

Per quanto riguarda la VID la prima parte è sempre stata un flop,



9. aleimpe ha scritto:

15 ottobre 2016 alle 10:03

Quest’anno “La Prova del Cuoco”, va in onda solo da lunedì al venerdì, vero ?



10. ciak ha scritto:

15 ottobre 2016 alle 13:48

non sono per un ritorno alle telenovelas anni 80 …anzi…
a parte gli ascolti… i dirigenti rai devono capire che la gente della cronaca nera trattata come un reality non ne può più.
e poi…perchè non far ritornare la VENIER con una buona squadra al pomeriggio…mandando in pensione ormai il logorroico VITA IN DIRETTA…
parodi e liorni al posto delle sgallettate della mattina di raiuno…



11. mafalda ha scritto:

15 ottobre 2016 alle 15:38

@emanuele: vedrai sotto Natale come cresceranno gli ascolti de ‘La prova del cuoco’ e di ‘Affari Tuoi’.
Però credo che ‘La prova del cuoco’ debba rinnovarsi e affidare altri programmi alla Clerici (mi dispiace per lei).



12. Luna ha scritto:

15 ottobre 2016 alle 15:54

Quando si trasmette la stessa cosa per anni, quando non ci si adegua al tempo che passa, quando i soliti raccomandati fanno televisione non sapendola fare, quando non si rispetta l’intelligenza dei telespettatori, quando li si imbroglia proponendo programmi vecchi, fuori moda e senza contenuti, raccontando realtà piene di bugie, fandonie e ciance vuote cosa volete che gli ascolti aumentino ? Quando per caso (a casa di amici ) mi capita di vedere qualche programma Rai mi sembra di essere tornata indietro nel tempo e di essere in un vecchio paese dell’est prima della caduta del muro di Berlino con la tv controllata dal KGB.
Ringrazio Dio di avere Sky.



13. al ha scritto:

15 ottobre 2016 alle 21:46

Ma è evidente che la gente è stufa di sorbirsi da decenni sempre gli stessi programmi… è inutile che fate degli aggiustamenti, che cambiate le scenografie per farli sembrare nuovi.. tanto non cambia molto. I confronti il direttore li deve fare guardando i dati che calano inevitabilmente anno dopo anno. Ma cosa vuoi aggiustare in programmi triti e ritri, cotti e stracotti come La prova del cuoco dove le ricette alla fine sono sempre quelle e Affari tuoi dove alla fine in fondo il giochino quello è! Ma dopotutto con i tagli sul canone (che si vedono eccome!) non si possono mica fare i miracoli. E l’anno prossimo sarà pure peggio visto che Renzi ha annunciato per il 2017 un altro sconto al canone. Mamma mia com’è ridotta male la Rai!!



14. LadyAileen ha scritto:

16 ottobre 2016 alle 20:53

Nella fascia 13:30 Rai1 potrebbe proporre anche Grand Hotel (la versione spagnola) dato che la versione italiana è rimasta senza finale. Oppure qualche programma simile a Velvet.
Mi chiedo poi perché non dare un’occhiata anche a serie TV o miniserie inglesi, Russe, Turche o Giapponesi.
Forse sono prodotti di nicchia ma almeno è qualcosa di nuovo. T_T



15. Manolo ha scritto:

16 ottobre 2016 alle 23:53

Si, alla Rai dovrebbero cercare una nuova serie (non necessariamente una soap) da collocare alle ore 14 dopo il Tg1. Ma un prodotto di qualità o che comunque catturi il pubblico. A me la soap ‘Legami’ mi sembrava inguardabile (era un po meglio ‘Passion Proibida’ trasmessa da Rai 2) Sarà comunque dura poiché ormai con le soap padroneggia Canale 5.



16. michele ha scritto:

17 ottobre 2016 alle 11:03

Far restituire la fascia del pomeriggio di Rai 1 Ai bambini e ai ragazzi, facendo tornare Solletico o un nuovo programma simile, perche questa è stata da sempre la fascia oraria dei ragazzi su RAI 1.

La vita in diretta è ormai vecchia ed oblsoleta, da quando Sposini si è sentito male, il programma è sempre più decaduto.



17. mafalda ha scritto:

17 ottobre 2016 alle 14:19

Il problema non è ‘La vita in diretta’ ma la fascia dalle 14 alle 16: potrebbero pensare a un nuovo programma d’intrattenimento con Antonelli Clerici (non un programma sui dolci), a metà strada tra Raffaella Carrà e Barbara D’Urso (ma meno trash visto che siamo alla Rai). Antonella Clerici dovrebbe liberarsi de ‘La Prova del cuoco’. Un nuovo programma dove non si parli di cronaca nera.



18. Giusi ha scritto:

18 ottobre 2016 alle 14:51

veramente, secondo me, la clerici sarebbe ora di mandarla a casa o a fare altro da qualche altra parte, per quanto riguarda la VID dalle 14 alle 16, ricordiamoci che a quell’ora, la gran parte della gente lavora, infatti dalle 17 in poi,se gli ascolti sono più alti, ci sarà un perchè. Va bene che in italia la percentuale di disoccupazione è alta, ma non è che la gente sta davanti al televisore H24.



19. Carmelo Baldanza ha scritto:

24 ottobre 2016 alle 07:03

@Giusi Guarda che il fatto che alle 14 si lavori non c’entra nulla: leggi meglio l’articolo, che non parla di ascolti assoluti, ma, come logico e come succede di solito, di “share”, ovvero percentuale di telespettatori su quelli che guardano la TV in quel momento… Per la seconda parte “La vita in diretta” raggiunge il 15-16%, nella prima sì e no il 10%, e ciò è dovuto soprattutto allo strapotere della concorrente Canale 5. Cosa dovrà inventarsi la Rai, soprattutto il primo canale? Non saprei, forse tanto vale “gettare la spugna”, aspettando che il pubblico si stanchi di “Beautiful” (ma se non è successo in oltre 20 anni…), “Una vita” e “Uomini e donne”, per prenderli in contropiede con qualcosa di interessante. E, nel frattempo, tirare a campare magari con qualche replica, che certo non risolleverà l’audience ma almeno fa risparmiare…



20. Elisabetta ha scritto:

30 dicembre 2016 alle 11:18

Togliete torto o ragione che ormai è diventato un programma televisivo inguardabile!!! Elisabetta



21. lorena ha scritto:

15 gennaio 2017 alle 19:33

provate a replicare capitol santa barbara beautiful prima che andasse a canale 5 sono sicura che avrete più sucesso perché
i fans delle soap opera sono rimasti molto delusi dalla chiusura

di novela mediaset dove si aspettava tante soap e telenovele
grazie



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.