3
maggio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (25/04-1/05/2016). PROMOSSI TOP GEAR E BROOKLYN NINE-NINE, BOCCIATO IL CONCERTONE

Top Gear

Promossi

9 a Top Gear. Il progetto era ambizioso e non facile, e sebbene ci sia ancora qualcosa da migliorare in vista di una possibile seconda edizione, la missione può dirsi riuscita. Dal punto di vista degli ascolti, non parliamo di numeri roboanti, complice una serata impervia per un show al maschile. Peccato anche per il fatto che Sky non abbia fatto ‘rumore’ con le spettacolari prove che hanno acceso il programma. Menzione speciale per Guido Meda, ha funzionato la scommessa Davide Valsecchi, meno Joe Bastianich.

8 a Brooklyn Nine-Nine. Se ne parla poco ma la serie, approdata su Comedy Central e di recente anche su Netflix, è un brillante esempio di comedy a stelle e strisce, che fa ridere senza usare tinte forti o toni grotteschi. Strepitoso il protagonista Andy Samberg; è un rammarico che la versione tricolore perda un po’ col doppiaggio.

7 A Marco Columbro. L’uomo d’oro della Canale 5 anni 90 si sfoga su Repubblica, amareggiato nei confronti di una tv ingrata nei suoi confronti in seguito alla malattia che l’ha colpito. Meriterebbe occasioni ben più importanti di televendite.

6 a Tv Talk. Anche in questa stagione si è parlato tanto – anche se meno rispetto alla precedente annata – di argomenti d’attualità, usati per acchiappare il pubblico di Rai3 che però sviliscono l’essenza stessa del formato. Il programma, da un lato, costituisce appuntamento irrinunciabile per i tanti appassionati, dall’altro ai telemaniaci non si dovrebbero sviscerare analisi talvolta superficiali o quanto meno non approfondite nella maniera più appropriata.

Bocciati

5 al pensionamento  delle “signorine Buonasera“. Le annunciatrici sono diventate anacronistiche ed è sensata la scelta della Rai di farne a meno. Tuttavia si poteva pensare ad un modo per reinventarle e/o attualizzarne il ruolo. Del resto, in una giungla di canali, ora più che mai, c’è bisogno di una bussola.

4 al Concertone del primo maggio. L’evento romano ha progressivamente preso appeal; contestualmente, la diretta di Rai3 dovrebbe trovare nuove chiavi per raccontare la festa dei lavoratori in musica che ormai non è solo sinonimo di Roma. Ben più interessante il concerto tarantino.

3 allo spoiler di Dolcenera che con una foto postata sui social rivela implicitamente il secondo gruppo di ammessi ai live del suo team (maggiori info qui).

2 alla fiction Mediaset. Annata orribile per la serialità Mediaset caratterizzata da un flop dopo l’altro. La crisi mai come questa volta può essere un’opportunità: ripartire da zero, con fiction meno ambiziose ma più creative e gioco forza rischiose, è la ricetta per uscire dall’impasse.

1 allo scandalo gettoni d’oro portato alla ribalta dalla Rai. L’auspicio è che si faccia luce su quella che potrebbe essere la “truffa perfetta” (maggiori info qui).



Articoli che potrebbero interessarti


Bastianich-Ricci
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (25-31/05/2015). PROMOSSI CONTI E DE FILIPPI, BOCCIATI LO SHOW DI AL BANO E ROMINA, LE DIMISSIONI DI MENTANA


beautiful 7000
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (4-10/05/2015). PROMOSSI BEVILACQUA E BEAUTIFUL, BOCCIATI FABIO E MINGO E LE “CONFESSIONI SHOCK” DEI VIP


Gay a C'è posta per te
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (10-16/02/2014). PROMOSSI BEPPE FIORELLO E FRANCESCO FACCHINETTI, BOCCIATI TREDICESIMO APOSTOLO E IL PECCATO E LA VERGOGNA


Gabriel Garko
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (30/09-6/10/2013). PROMOSSI PIVETTI E AMOROSO, BOCCIATI COWELL SU X FACTOR E TV TALK

7 Commenti dei lettori »

1. xxxxx ha scritto:

3 maggio 2016 alle 15:57

Riguardo al punto 3: preso o PERSO?



2. sboy ha scritto:

3 maggio 2016 alle 16:36

Marco Columbro.. un grande! Ma perchè Mediaset non usa l’effetto Rischiatutto per riproporre e reinventare programmi o volti storici del passato?
Daccordissimo col 2. Speriamo che con la vendita di premium Mediaset possa investire di più sulle fiction. Dovrebbero cercare di intercettare il pubblico over di rai 1 e del segreto, magari con una fiction cstumosa all’orgoglio ed Elisa di Rivombrosa



3. grilloparlante ha scritto:

4 maggio 2016 alle 16:36

Tv Talk è un bel programma ma di anno in anno il peso si sposta più sul talk che sulla tv. Preferivo la formula originale, con la conduzione unica di Massimo Bernardini e commentatori stile Moscati-Simonelli, rispetto agli snobissimi e autocentrati Riccardo Bocca e Lella Costa.
Non per niente, l’ultima puntata con Raffaella Carrà e Mara Maionchi (= la tv con la T maiuscola) ha fatto il botto. Meditate autori, meditate ….



4. nicola83 ha scritto:

4 maggio 2016 alle 18:46

Le fiction riescono ancora a campare su Raiuno, ma su Canale 5 è una battaglia persa. Troppi flop, troppi rifiuti del pubblico anche a proposte che in Rai sarebbero andate benissimo. L’ammiraglia Mediaset dovrebbe far sparire le fiction (che costano molto e rendono zero) e puntare tutto su altro (reality, talent, calcio, film in prima tv…)



5. Michele87 ha scritto:

4 maggio 2016 alle 20:54

@sboy Mettersi copiare le fiction della RAI è la mossa più sbagliata che Mediaset potrebbe fare, tra l’altro già ci ha provato proprio quest’anno ed è venuta fuori la fiction più flop tra tutte le fiction flop della stagione (I misteri di Laura che altro non era che Provaci ancora prof! versione Cologno Monzese), se Mediaset deve proprio imitare, piuttosto che a Viale Mazzini, inizi a guardare a Milano Santa Giulia (sede di Sky Italia per chi non se ne intende) secondo me solo in quel modo la serialità di Cologno Monzese potrà risorgere…..

@nicola83 Sono d’accordo con te solo a metà, anche secondo me Mediaset dovrebbe togliere spazio alle fiction e darne più agli show d’intrattenimento (il successo di Ciao Darwin è sotto gli occhi di tutti) MA DIMINUIRLE, NON CANCELLARLE DEL TUTTO!!!!! Cioè fare solo 4-5 titoli veramente forti per stagione ed il resto tutti show d’intrattenimento (secondo me potrebbe rispondere al remake del Rischiatutto, riproponendo qualche suo quiz storico, avrebbe solo l’imbarazzo della scelta)



6. Michele87 ha scritto:

4 maggio 2016 alle 20:55

*Mettersi a copiare



7. Michele87 ha scritto:

4 maggio 2016 alle 21:00

Tra l’altro già prevedo quale sarà il prossimo flop delle fiction Mediaset: il nuovo Bello delle donne, che è stato completamente snaturato rispetto alla serie originale e che io, da fan storico, eviterò peggio della peste!!!!!!!

Un ultima domanda per i gestori del blog: perché non fate più la rubrica Amarcord? Io la adoravo :(



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.