16
gennaio

CANALE 5: TORNANO I “FILMISSIMI” DEL LUNEDI. CINQUANTA SFUMATURE A MENO DI UN ANNO DALL’USCITA NELLE SALE

Cinquanta Sfumature di Grigio

E’ ormai il genere più forte per il prime time delle reti digitali mentre sono anni che il cinema sulle generaliste, tranne alcune felici eccezioni, fatica ad imporsi. Da un lato si tratta di inevitabili conseguenze, dovute al cambiamento delle modalità di fruizione e all’aumento della concorrenza, dall’altro, però, si è anche smesso di puntare in maniera organica sul genere, spesso usato come tappabuchi. In controtendenza arriva la scelta di Canale 5 di proporre una serie di pellicole.

Canale 5: da lunedì 18 gennaio 2016 in prime time i film più visti al cinema negli ultimi anni

Per impreziosire la prima serata, non sempre ricca in questa stagione, il 18 gennaio prenderà il via un ciclo di film che terrà banco per sette settimane nella serata del lunedì, una volta dedicata ai “filmissimi“. La rete di Giancarlo Scheri porterà sui teleschermi alcuni dei titoli che hanno incassato di più nelle sale negli ultimi anni: da Cinquanta sfumature di grigio a Jurassic World, da Fast & Furious 6 e 7 ad American Sniper fino a Gravity. Ma, cavalcando la scia del grande successo attuale di Checco Zalone nelle sale, a dare il via alle danze sarà Sole a Catinelle, che ha portato a casa cinquantadue milioni di euro (inizialmente peraltro era previsto un ciclo Zalone al lunedì) ed è stato già trasmesso in questa stagione (battuto da Il giovane Montalbano).

La particolarità, e che potrebbe essere una chiave del successo (o viceversa una beffa), è che la maggior parte di tali film arriveranno su Canale 5 a pochissima distanza dall’uscita nelle sale e senza passaggio su Sky ma solo su Premium. Emblematico è il caso di Jurassic World che ha debuttato sui grandi schermi mondiali nel giugno 2016. L’atteso Cinquanta Sfumature di Grigio è uscito il 12 febbraio 2015, incassando oltre 19 milioni di euro, e giovedì 14 gennaio è arrivato su Premium Cinema. Il difetto è che invece giocoforza i criteri degli incassi e della velocità non permettono di rivolgersi sempre ad un target omogeneo.

Il ciclo si concluderà il 29 febbraio, appena in tempo per lasciare il lunedì libero per L’Isola dei Famosi?



Articoli che potrebbero interessarti


cinquanta sfumature di grigio 12
CINQUANTA SFUMATURE DI GRIGIO IN PRIME TIME SU CANALE 5: “NON C’E’ RISPETTO PER LE FAMIGLIE” TUONA IL MOIGE


American Sniper
Eroi senza tempo: Canale 5 punta sul cinema per difendersi da Montalbano


Robin Williams
ROBIN WILLIAMS: L’OMAGGIO DELLA TV


baciami-ancora
CANALE5 SCHIERA 3 FILM IN REPLICA IN PRIMA SERATA. SONO DAVVERO FINITE LE CARTUCCE?

13 Commenti dei lettori »

1. lorenzo ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 13:13

Fopperanno .. ormai in prime time canale 5 non riesce a schiodarsi dai 3,5 milioni



2. Tore ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 14:10

Prima dell’Isola, i Filmissimi suonano un po’ come “L’ultima spiaggia”!!! Progetto interessante. I titoli di richiamo potrebbero riservare delle sorprese gradite all’auditel.



3. xxxxx ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 14:37

Riguardo alla domanda finale: credo di si. A sentire le interviste della Venier e della Marcuzzi, l’isola dovrebbe iniziare a fine febbraio-inizio marzo.



4. Groove ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 14:44

Scondo me alcuni potrebbero fare buoni ascolti, atri un pò meno, magari Checco ripeterá i 5 milioni di settembre scorso forte del successo al cinema, poi dei film americani sulla carta quelli più forti sono 50 Sfumature di grigio (pubblico femminile) e Fast and Furious, forse anche un Jurassic World… Staremo a vedere, però per il momento si apprezza il cambio di rotta di Canale 5 che in barba a Premium si prende i titoli più forti, garantendo prime tv molto fresche (di solito passano anni prima che certi film arrivino sulla tv free, qua stiamo parlando di soli pochi mesi di distanza dall’uscita al cinema).



5. Groove ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 15:03

L’Isola se tutto va bene dovrebbe partire il 7 Marzo, e con un buon cast potrebbe farcela anche quest’anno, per il momento stanno ancora preparando il tutto, è normale dunque che la partenza sia slittata (il programma ha spazzato via il GF Vip) poi credo che Canale 5 non voglia nemmeno mettersi contro un Montalbano da 10 milioni di telespettatori e un Don Matteo che sicuramente nella settimana del Festival di Sanremo si sposterá al lunedí. Si preannuncia un Febbraio molto forte per Rai 1, anche da qui il bisogno del ciclo di film, da una parte la necessità di garantire ai telespettatori delle prime tv forti (beffando Premium) che attirino pubblico e non il solito Segreto o film stra-replicati, dall’altra parte la necessitá di prepare il terreno all’Isola e combattere un pò la fortissima controprogrammazione di Rai 1 senza sporcarsi troppo le mani con altri prodotti.



6. albertof ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 15:31

Io se fossi in Canale5 durante la settimana di Sanremo programmerei programmi molto forti, la controprogrammazione del 2014 funzionò alla grande. Questo Sanremo sarà la fotocopia del precedente. Ad esempio C’è posta per te lo terrei contro la finale, toglierei la fiction di Panariello per preservarla e comunque lascerei il Segreto che i suoi 3,5 milioni li fa.
Metterei la fiction di Garko la settimana subito dopo sfruttando l’onda sanremese



7. Jair ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 16:20

Sono sicuramente titoli di richiamo però boh, proprio perchè hanno raccolto molto pubblico al cinema, non so in quanti di coloro che li hanno già visti se li riguarderanno di già (perchè oltre alle vie di fruizione legale non ci scordiamo l’esistenza della pirateria e streaming selvaggio a cui si saranno rivolti comunque intanti in questi mesi)



8. griser ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 18:30

Gia 50 sfumature? Scusate ma allora perche’ pagare la pay del Biscione se tanto subito mettono in chiaro i film di cui pagano in esclusiva i diritti?



9. F@bry ha scritto:

16 gennaio 2016 alle 21:42

Ottimi titoli, non credo però che qualcuno di questi film possa vincere la “battaglia” degli ascolti, magari potrebbe avere comunque un risconto positivo.

Tra questi film quelli che potrebbero attirare di più il pubblico gonfiando leggermente lo share credo sia 50 sfumature di Grigio e American Sniper. Gli altri li vedo un po’ lontani dal pubblico di canale 5, ma pur sempre tutti bei film e ottima iniziativa, erano anni che non si vedeva una trasposizione così veloce da Cinema a Free TV.

L’altro film atteso dal pubblico credo sia quello di Papa Francesco, che dovrebbe andare sempre in onda su Canale 5 quest’anno.



10. FedEx ha scritto:

17 gennaio 2016 alle 12:31

L’idea è fantastica, perché parliamo di una trasposizione veramente velocissima. Complimenti a C5 (ma un bello schiaffo in faccia a Premium).
Comunque non penso possano fare molto, Sole a Catinelle e 50 Sfumature penso siano i più propensi a fare ascolti migliori. Decisamente fuori luogo i due F&F che sono fatti proprio per il pubblico di Italia 1 e che specialmente l’ultimo penso avrebbe potuto portare anche 3 milioni di telespettatori, invece su C5 flopperà di brutto visto che le donne scapperanno a gambe levate.



11. Marco ha scritto:

17 gennaio 2016 alle 17:29

Prima cosa inizio gil 21.10 vedrete chr fsre piu ascolti



12. Lucantonio Prezioso ha scritto:

17 gennaio 2016 alle 17:37

Secondo me andranno bene tutti tra i 4 e i 5 milioni tranne American sniper e gravity troppo di nicchia
Fast band furios troppo da giovani forse



13. Roberta ha scritto:

19 gennaio 2016 alle 11:31

Era anche ora che cambiassero un po’ strada. Sono mesi che trasmettono solo il segreto. In una settimana hanno addirittura dedicato due prime serate a il segreto e due a senza identità, praticamente 4 giorni su 7 con Pepa, basta!
Sono tutti film potenzialmente forti, poi ovviamente dipende dal pubblico e dalla pubblicità che gli faranno: se garantissero ad ogni programma anche solo la metà della promozione riservata a il segreto otterrebbero più ascolti anche con gli altri.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.