13
luglio

EFFETTI DI PECHINO EXPRESS: SCIALPI ANNUNCIA MATRIMONIO CON IL COMPAGNO ROBERTO BLASI

Scialpi e Roberto Blasi

Scialpi e Roberto Blasi

Chiamateli ‘effetti di Pechino Express‘. Dopo la partecipazione al reality show di Rai 2 (le cui riprese termineranno a fine mese), Scialpi ha reso noto quest’oggi (sarà stato, dunque, eliminato dal gioco prima della finale?) che prossimamente si unirà in “matrimonio”, con unione civile, al proprio compagno Roberto Blasi.

Dopo sei anni di convivenza, la coppia ha deciso, durante un recente viaggio all’estero, di compiere questo  passo. I preparativi sono in corso,  la cerimonia dovrebbe tenersi alla fine del mese di agosto, luogo data e dettagli sono ancora top secret.

Al rito civile seguirà un grande evento, per festeggiare il loro sentimento e questo cambiamento epocale.

Ricordiamo  che in Italia Scialpi è il primo personaggio pubblico  a compiere  questo passo, che in questi giorni è al centro di grandi polemiche e di accurate riflessioni.

Nota a margine: notiamo con piacere che Scialpi è tornato al suo vecchio nome d’arte (Scialpi, per l’appunto), al quale ha preferito – per breve tempo – quello di Shalpy.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Pechino Express 4 - Quarta puntata
PECHINO EXPRESS 2015, QUARTA TAPPA: FRATELLO E SORELLA SUPERSTAR ELIMINANO I COMPAGNI


Pechino Express 2015 - I Compagni - Shalpi e Roberto Blasi
I COMPAGNI DI PECHINO EXPRESS 2015: SCIALPI E ROBERTO BLASI


Pechino Express
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/10-1/11/2015). PROMOSSI PECHINO EXPRESS E CARLOTTA NATOLI, BOCCIATI OPEN SPACE E IL BOSS DEI COMICI


Pechino Express 2015 - Finale
PECHINO EXPRESS 2015: GLI ANTIPODI SONO I VINCITORI

7 Commenti dei lettori »

1. xxxxx ha scritto:

13 luglio 2015 alle 14:46

Se vogliono sposarsi lo facciano pure, se si amano e non fanno del male a nessuno fanno bene. Peccato che non possano farlo nel loro paese d’origine… Ma, piuttosto, qualcuno mi saprebbe dire che tipo di persone siano? Così, per immaginarmi ciò che potrebbe accadere nel reality…



2. IL MIO REALITY ha scritto:

13 luglio 2015 alle 17:22

Ma parlate di Scialpi o di Shalpy?

:-P



3. xxxxx ha scritto:

13 luglio 2015 alle 17:55

Scialpi :)



4. Vince! ha scritto:

13 luglio 2015 alle 20:27

Come cambiano i tempi… Ricordo ancora quando nel 2004 Scialpi abbandonò di corsa Music Farm dopo che, durante una lite, Loredana Bertè gli aveva dato del gay davanti alle telecamere.



5. Gianni ha scritto:

13 luglio 2015 alle 23:40

Lo stesso Scialpi che secoli fa si accompagnava con quella bella ragazza sua fidanzata?
Il dubbio è…ci si scopre gay da un giorno all’altro o si prende per il culo la gente inventandosi relazioni etero per anni?

Non ho problemi con i gay, beati loro se sono felici. Ma la falsità? Perchè prendere in giro tutti per anni? Perchè fingersi etero e crearsi un pubblico di donne innamorate quando si sa di essere gay?
Quello si che è qualcosa di cui vergognarsi!
Gabriel Garko, tiziano Ferro, Boy George, persino Samantha Fox ecc ecc.

Quanti artisti puntano ad essere sex symbol a fare soldi ed avere successo facendo innamorare il loro pubblico pur sapendo di essere gay? Questo è prendere per il culo i fan…altrochè!

Beh almeno Scialpi non ha scelto la via del sex symbol…gliene va dato atto. Non credo ci siano sue fan innamorate ma solo fan normali. Rock and rolling…per difendersi….



6. xxxxx ha scritto:

14 luglio 2015 alle 16:01

@Gianni: sarà pure prendere per il culo i fan (che però dovrebbero seguire i propri idoli in modo più distaccato), ma purtroppo è marketing. Detto questo, lo considero comunque una strategia discutibile, sicuramente ipocrita (verso il pubblico) e repressiva della vera identità del cantante

PS: vogliamo parlare di Ricky Martin?



7. pedro ha scritto:

15 luglio 2015 alle 01:10

@Gianni e xxxxx: Se foste gay non parlerete cosi’. Non e’ facile accetarsi in un mondo dove purtroppo c’e’ ancora troppa omofobia e biggottismo. Per questo, molti di noi non lo diciamo e soffriamo in silenzio per molti anni prima di vivere liberamente e senza nasconderci la nostra sessualita’.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.