2
ottobre

CUOCHI E FIAMME: IN GIURIA LA FIGLIA DI BEPPE GRILLO CON TIZIANA STEFANELLI E MICHELE LA GINESTRA

Valentina Scarnecchia, figlia di Beppe Grillo, con Tiziana Stefanelli

Valentina Scarnecchia, figlia di Beppe Grillo, con Tiziana Stefanelli

Nuova stagione e tante novità per Cuochi e fiamme: il cooking game condotto da Simone Rugiati, oramai un caposaldo di La7d, torna con una nuova edizione, a partire dal 13 ottobre alle 20. Una collocazione piuttosto infelice per l’unica produzione superstite del canale “femminile” di Cairo Communcations, anche perché si scontrerà con i telegiornali delle generaliste, che all’ora di cena come consuetudine fanno il pieno di spettatori.

Partiamo comunque delle novità. La prima riguarda il conduttore: Simone Rugiati abbandonerà, seppur temporaneamente, i panni dell’arbitro per vestire quelli dello chef, tornando finalmente dietro ai fornelli. La seconda riguarda invece i giudici, tra i quali non si trova nessuno giurato della precedente edizione. Faranno il loro ingresso tre new entryTiziana Stefanelli, Valentina Scarnecchia e Michele La Ginestra.

Cuochi e fiamme, giudici – Valentina Scarnecchia figlia di Beppe Grillo

Proprio la Scarnecchia è la più anomala: ai più non dirà nulla, ma Valentina è la figlia 33enne (acquisita) di Beppe Grillo. Pedagogista da Dado, asilo da lei fondato, ha partecipato a La terra dei Cuochi, il cooking-talent condotto da Antonella Clerici due anni fa su Rai1, dove si è classificata seconda, ed è stata anche concorrente di Cuochi e fiamme lo scorso anno. Redattrice presso il suo blog di cucina, la Scarnecchia sostituirà la blogger Chiara Maci. Una scelta un po’ discutibile, a nostro avviso.

Cuochi e fiamme, giudici – Tiziana Stefanelli da Masterchef

La Stefanelli è invece piuttosto nota al pubblico (satellitare): avvocato di professione, è stato tra i concorrenti più adorabilmente antipatici della seconda edizione di Masterchef e ha vinto il programma convincendo Joe Bastianich, Bruno Barbieri e, soprattutto, Carlo Cracco, con cui era nato un rapporto di amore e odio. Peraltro la Stefanelli, che passa dal ruolo di concorrente a quello di giudice, non è l’unica concorrente di Masterchef che sta trovando spazio sul piccolo schermo: anche i suoi ex colleghi Andrea e Maurizio sono impegnati con Colpo di Cucina, una (piccolissima) produzione Yam per Fine Living.

Cuochi e fiamme, giudici – Michele La Ginestra

Il terzo giudice è Michele La Ginestra, che in molti avranno visto recentemente ne I Cesaroni, in Colorado e in Immaturi. Attore e regista, è famoso per aver condotto Solletico su Rai1 e per aver preso parte a diversi spot.

Cuochi e fiamme su La7d – Ecco gli obiettivi d’ascolto

La produzione Magnolia, promettono, subirà parecchie modifiche, anche per emergere in questo mare magnum culinario, a cui anche Real Time ha dovuto in parte rinunciare vista la saturazione del genere. Certo che gli obiettivi d’ascolto definiti da Cairo Pubblicità – che ultimamente non ne azzecca una – forse sono un po’ troppo ottimistici: 175 mila spettatori medi ci sembrano, in tutta franchezza, un po’ troppi per un canale che si assesta su numeri ben più bassi, nonostante la fascia di prime time regali spesso buoni risultati.



Articoli che potrebbero interessarti


Cuochi e Fiamme - Rugiati, Barù, Csaba, Rossi
Cuochi e Fiamme riparte su La 7 con Simone Rugiati. Ecco la nuova giuria


Cuochi e fiamme
CUOCHI E FIAMME PROMOSSO SU LA7. DALL’8 DICEMBRE IN PRESERALE


Simone Rugiati: "Joe Bastianich non sa cucinare"
SIMONE RUGIATI CONTRO BASTIANICH, BENEDETTA PARODI E RAI


Simone Rugiati
SIMONE RUGIATI A DM: A CUOCHI E FIAMME MESSAGGI CULINARI GIUSTI, DALLE CUOCHE GIORNALISTE NO

21 Commenti dei lettori »

1. Nina ha scritto:

2 ottobre 2014 alle 12:46

Oh no, anche Chiara se n’è andata.



2. Fabrizio ha scritto:

2 ottobre 2014 alle 12:59

Che delusione!
Tutte queste novità e io che speravo nel ritorno di Riccardo Rossi e Fiammetta Fadda!
Secondo me sarà l’ennesimo cambio / flop dell’era Cairo.
Peccato, sono davvero deluso dalle premesse, gli darò una settimana di prova, ma non credo di sbagliarmi.



3. iki ha scritto:

2 ottobre 2014 alle 12:59

Programma davvero molto carino.
No mi hanno tolto la Maci e la Fadda per quella antipatica della Stefanelli e della figliastra di Beppe Grillo
Non è giusto



4. lorenzo ha scritto:

2 ottobre 2014 alle 13:00

Da mettere su la 7



5. tinina ha scritto:

2 ottobre 2014 alle 15:25

Per me l’unica giuria era Maci, Rossi, Fadda. Inimitabili e perfetti tutti e 3 insieme|



6. paolo rabetti ha scritto:

2 ottobre 2014 alle 21:16

Per me Rossi, Fadda e Maci erano un tris perfetto! Peccato.



7. Noemi ha scritto:

3 ottobre 2014 alle 10:56

mi spiace per Simone Rugiati perchè lui è veramente bravo e preparato e sa come intrattenere il pubblico ma questo programma con l’ingrasso di Tiziana Stefanelli ha perso gli ascolti di tutta la mia famiglia. vogliamo Fadda Rossi Maci



8. Guido ha scritto:

4 ottobre 2014 alle 10:08

Quante risate con Riccardo Rossi, il migliore. Peccato che non ci sia più



9. Daniele ha scritto:

8 ottobre 2014 alle 13:37

Cuochi e Fiamme senza Riccardo Rossi tra i giudici non vale assolutamente nulla. E’ sempre stato lui l’intrattenitore principe delle puntate!!!!



10. Anita ha scritto:

11 ottobre 2014 alle 14:32

Sulla competenza culinaria e le capacità di intrattenimento dei nuovi giurati non posso ancora esprimermi e per altre questioni ci ha già pensato qualcuno. Nell’ultima edizione ho sentito molto la mancanza dell’eleganza della signora Fadda, cornice perfetta dei suoi interventi autorevoli. Viste le premesse riportate in diversi news magazine temo che la mancanza si farà sentire ancora di più, ma spero che i fatti (o un buon stylist) mi faranno cambiare idea.



11. linolillo ha scritto:

12 ottobre 2014 alle 11:46

anvedi i giurassici che non vogliono i cambiamenti….
che ridere si parla sempre di cambiare qua, cambiare la, poi uno cambia e ecco le critiche



12. linolillo ha scritto:

12 ottobre 2014 alle 12:04

dimenticavo il tronista del fornello deve ringraziare la Clerici

coca cola con tacchino?



13. giulia ha scritto:

16 ottobre 2014 alle 21:28

Nooo hanno tolto Rossi… Era il mio preferito tra i tre per le sue battuye e il suo umorismo. E anche Fadda e Maci erano perfette con la loro eleganza e i loro interventi perfetti. E adesso mi ritrovo quell’antipatica della Stefanelli e l’infantile figliastra di Grillo che non ci sa proprio fare… 5 spettatori persi



14. Gaspara ha scritto:

16 ottobre 2014 alle 21:56

Il beneficio del dubbio per 3-4 puntate glielo ho lasciato… ora posso dirlo… Giuria PESSIMA. In primis il fantomatico avvocato, spocchiosa ed irritante, ho pure dei dubbi sulle sue capacità di giudizio culinario; La Ginestra imita il modo di fare “casalingo” di Riccardo Rossi ma risulta molto meno spontaneo, più artificioso-costruito e di conseguenza più che divertente risulta fastidioso, quell’altra non so dove l’abbiano trovata, probabilmente sa cucinare quanto lo sgabello su cui è seduta.



15. roberto ha scritto:

17 ottobre 2014 alle 21:13

E’ un vero peccato che la Stefanelli sia arrivata a sostituire la Fadda in questo programma caratterizzato nelle scorse edizioni dalla freschezza della Maci, il tempo comico di Rossi e il severo, preciso ma sempre equilibrato giudizio di Fiammetta Fadda. Cambiare va bene,sia il comico che la blogger (con la sua ridicola spalla scoperta solo per far vedere il tatuaggio) ma trovare per “giudice” una che si è distinta per aver barato ed usato sotterfugi per ingannare gli avversari mi fa vedere quella triste Italietta che la vecchia edizione faceva dimenticare sorridendo per un’oretta. Sarà ininfluente ma non lo vedrò più. Rugiati mi fa tenerezza.



16. enrico napolitani ha scritto:

20 ottobre 2014 alle 17:36

Mi dispiace dirlo, ma tra Fiammetta Fadda e Tiziana Stefanelli c’è un abisso (assolutamente incolmabile). Anche la Scarnecchia, pur essendo (perlomeno) simpatica, credo abbia esperienze e competenze inferiori alla Maci. In quanto a La Ginestra, cerca di fare la parte di Rossi (Riccardo e non Paolo purtroppo) che comunque non era un grande esempio di originalità e comicità. Nel complesso, secondo me, il programma si è abbassato molto di livello e di “simpatia”.



17. Marco ha scritto:

5 novembre 2014 alle 11:13

Cuochi e Fiamme senza la Fiammetta Fadda…. è un programma come tanti altri!

RIVOGLIAMO LA FADDA!!!!

e possibilmente anche la Maci :)



18. Paola Giannoni ha scritto:

16 novembre 2014 alle 19:29

Fadda, Maci e Rossi sono stati dei grandi però anche loro vorranno vivere la propria creatività in altri campi. Diamo tempo ai nuovi di sciogliersi e adattarsi. Forza Simone!



19. Bluemoon ha scritto:

6 dicembre 2014 alle 12:42

Ridateci Fiammetta e anche Chiara, se potete! Mandate via la petulante, insopportabile avvocatessa presuntuosa e saccente! Valentina mettetela a lavare i piatti o a rigovernare, che le farebbe bene, e alternate la presenza di Michele la Ginestra, che è simpatico e fa quel che può in un simile contesto, con quella dellinimitabile Riccardo Rossi. Simone Rugiati, cambia, se vuoi salvarti…lo scalpo!



20. Paulina ha scritto:

10 dicembre 2014 alle 20:33

Non mi pía e piu , con questa nueva güira :(:(:(:(::(
Ansi non lo vedo piu ,doppo le prime puntaje !!::(:(:((::(



21. Paulina ha scritto:

10 dicembre 2014 alle 20:33

Non mi pía e piu , con questa nueva güira :(:(:(:(::(
Ansi non lo vedo piu ,doppo le prime puntaje !!::(:(:((::(



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.