9
settembre

PORTA A PORTA: BRUNO VESPA APRE LA VENTESIMA EDIZIONE CON RENZI. “UN MIO EREDE? NON SONO ANCORA MORTO!”

Porta a Porta, Bruno Vespa

Da vent’anni esatti sulla scena televisiva (e politica), Porta a Porta detiene l’”elisir di lunga vita”. Il programma d’approfondimento condotto da Bruno Vespa taglia un traguardo di tutto rispetto, e lo fa confermandosi il più istituzionale dei talk show. Per il suo debutto stagionale numero venti, che avverrà stasera alle 23.10 su Rai1, la “Terza Camera” ha infatti invitato l’uomo del momento, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Quest’anno la longeva trasmissione della rete ammiraglia andrà in onda con tre puntate settimanali, dal martedì al giovedì, sino al 13 novembre (la puntata del lunedì è appannaggio dell’ottimo Petrolio). Poi riprenderà la normale programmazione di quattro puntate, dal lunedì al giovedì.

Cambiano le stagioni ed i governi, ma Porta a Porta c’è sempre. Col passare degli anni, però, il programma di Vespa ha dovuto confrontarsi con un panorama televisivo sempre più articolato. In termine di ascolti la battaglia è aperta, anche e soprattutto in seconda serata, come ha spiegato lo stesso conduttore presentando la nuova edizione.

Bruno Vespa: dovremo vedercela con Ballarò e Floris su La7

Finora abbiamo mantenuto la leadership in quella fascia, vincendo anche 28 confronti diretti su 30 con Matrix, ma ci saranno molte prime serate che dureranno più a lungo sugli altri canali: il martedì, per esempio, ci saranno colossi come Ballarò e il nuovo programma di Floris su La7. Dovremo vedercela anche con loro” ha detto Vespa.

Per essere competitivo, anche quest’anno il format punterà sempre sull’attualità, molto sulla cronaca politica, ma anche di costume e nera. Un mix che punta a soddisfare un pubblico ampio. “Gli share di partenza forse saranno bassi, ma poi dovremmo risalire” ha previsto Vespa, mettendo quasi le mani avanti. In questi anni, nonostante la crescente concorrenza, il conduttore è sempre riuscito ad ottenere riscontri di pubblico positivi, se contestualizzati nell’ambito di un’audience sempre più frammentata.

Venti primavere e non sentirle. Bruno Vespa si appresta a traghettare Porta a Porta lungo una nuova stagione, e a cedere il passo non ci pensa nemmeno. “Un mio erede? Non sono ancora morto!” ha scherzato il giornalista in conferenza stampa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Al Bano
Al Bano annuncia il ritiro dalle scene il 31 dicembre 2018 – Video


Bruno Vespa, Porta a Porta
Roberto Fico vs Bruno Vespa: «Ha un contratto da artista, Porta a Porta va esclusa da campagna elettorale»


Brigitte-Bardot
Porta a Porta: Bruno Vespa intervista Brigitte Bardot


Bruno Vespa, Porta a Porta
BERLUSCONI: “VESPA SAREBBE IL LEADER MIGLIORE PER IL CENTRODESTRA”. MA IL CONDUTTORE LO GELA

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.