25
luglio

MILENA GABANELLI CONTRO LA RAI: BASTA LOTTIZZAZIONE E SPRECHI. REPLICA DI RAINEWS E RAI QUIRINALE

Milena Gabanelli

Milena Gabanelli non perde il vizio, manco d’estate. La conduttrice di Report, si sa, è uno spirito libero, e di tanto in tanto sente il bisogno di esprimere la propria opinione sulla Rai nientemeno che dalle colonne del Corriere della Sera. I panni sporchi, Milena, li lava in piazza, sul pulpito. Così, proprio nei giorni scorsi, la giornalista è tornata a bacchettare l’azienda di Viale Mazzini in concomitanza con la presentazione della riforma editoriale messa a punto dal DG Luigi Gubitosi. E non ha usato mezze misure.

Rai, Milena Gabanelli contro la lottizzazione

Per tornare efficiente e competitiva, la Rai andrebbe ’snellita’, ma modifiche radicali saranno possibili solo se si interviene sulla riforma del 1975, meglio nota come lottizzazione” ha attaccato la Gabanelli in un editoriale pubblicato dal quotidiano di via Solferino. Tornando su una polemica non troppo recente (è dalla notte dei tempi che se ne parla), la giornalista ha denunciato che “ogni partito si è preso un canale, e poi ci ha infilato i suoi uomini scegliendo come unico criterio la fedeltà, non all’azienda ma al partito“. Il risultato – ha proseguito – sarebbe stata la “proliferazione di strutture e incarichi dirigenziali che negli anni si sono stratificati“.

Non esiste nessuna tv pubblica al mondo dentro la quale convivono 3 telegiornali che hanno come referenti 3 diverse aree politiche; ognuno ha una sua struttura autonoma, i suoi direttori, i suoi inviati, il suo apparato tecnico, i suoi studi, il suo budget. Poi c’è Rai news 24, che non si può dire sia seguitissima, e le 26 sedi per l’informazione regionale. Bisogna ‘ottimizzare’ si dice, ma da dove cominci se non metti mano al contratto di servizio con lo Stato?

ha scritto Milena, rispolverando un suo cavallo di battaglia: già lo scorso gennaio, proprio sul Corrierone, la giornalista aveva denunciato gli sprechi delle sedi regionali con conseguenti polemiche.

Rai, Milena Gabanelli: non siamo la Bbc

Alla faccia del Dg Gubitosi, che sogna un apparato giornalistico ispirato alla Bbc, la conduttrice di Report ha sentenziato che la Rai sarebbe assai lontana dal modello dell’emittente britannica.

Le stazioni televisive locali inglesi sono 15, che interagiscono con quelle radiofoniche. I dipendenti sono circa 1.500 contro i nostri quasi 2.000. Le sedi occupano mediamente 2 piani (con una postazione fissa per il giornalista che si connette), la maggior parte sono in affitto. Noi occupiamo edifici giganteschi, quasi tutti di proprietà, con insostenibile spreco di spazi e costi…

Rai, Milena Gabanelli contro Rai Quirinale. La replica

Poi, picconate a Rai Vaticano, a Rai Expo (“una dirigenza, 45 dipendenti, una sede a Milano e una a Roma”), ma soprattutto a Rai Quirinale: “diventata nel tempo un elefantino, con un direttore e 35 dipendenti. Per fare cosa? Trasmettere il messaggio del presidente della Repubblica di fine anno e la cerimonia del 2 giugno“. Parole, queste ultime, che hanno fatto indignare Mariolina Sattanino, responsabile della testata dedicata al Colle.

La Struttura Rai Quirinale non conta 35 dipendenti ma 6: tre impiegate che garantiscono tre turni sulle dodici ore sei giorni su sette, una funzionaria, un telecineoperatore autorizzato a seguire il Presidente della Repubblica in ogni occasione, in Italia e all’estero, un montatore che presta la sua opera in pool per i quirinalisti e inoltre mantiene un archivio aggiornato dell’attuale Presidenza e di quelle passate” ha replicato la Sattanino.

Una tirata d’orecchie alla conduttrice è arrivata anche dal Cdr di Rainews – chiamata in causa per i presunti sprechi – che in un comunicato ha smentito la Gabanelli e definito il suo “un attacco basato su informazioni parziali o completamente lontane dalla realtà“. La scaramuccia è finita sulla pubblica piazza, di certo senza giovare all’immagine della tv di Stato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Sigfrido Ranucci.
Report: Sigfrido Ranucci è all’altezza, inchieste più popolari. Gabanelli ha fatto scuola


Milena Gabanelli
MILENA GABANELLI IN LACRIME PER L’ADDIO A REPORT: “VENT’ANNI INCREDIBILI, MA RESTO NEI PARAGGI” (VIDEO)


Sigfrido Ranucci
REPORT: SIGFRIDO RANUCCI SARÀ IL NUOVO CONDUTTORE


Milena Gabanelli, Tg1
MILENA GABANELLI LASCIA REPORT: L’ANNUNCIO IN DIRETTA (VIDEO). “MAGARI TORNO A FARE L’INVIATA”

1 Commento dei lettori »

1. Conte Dracula ha scritto:

25 luglio 2014 alle 15:21

quindi deriva autoritaria anche per la Gabanelli?
parolina tanto usata come scusa per non cambiare niente …



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.