21
giugno

DIRITTI TV SERIE A 2015/2018: CONTINUANO A VOLARE STRACCI TRA SKY E MEDIASET

Serie A

Serie A

Comunicato Mediaset

Ieri, venerdì 20 giugno 2014, nel corso del pre partita di Italia-Costa Rica, sui canali Sky è stato trasmesso un messaggio letto dalla conduttrice Ilaria D’Amico, in riferimento alla questione riguardante l’assegnazione dei diritti tv del triennio 2015-18 di Serie A.

Oggi, sabato 21 giugno 2014, all’interno dell’edizione delle ore 13.00 di “Sport Mediaset”, condotta da Mino Taveri su Italia 1, Mediaset precisa: “Parliamo ancora di calcio, perché non c’è solo quello giocato dei Mondiali. C’è anche un’altra partita in corso, quella per l’assegnazione dei diritti del campionato di Serie A nel triennio 2015-18. Alla vigilia della settimana decisiva, lunedì 23 giugno e’ prevista l’assemblea della Lega, Sky, che e’, nella metafora della partita, giocatore in campo esattamente come Mediaset, ha affidato a Ilaria D’Amico un appello il cui senso e’ questo: vince chi segna di più rispettando le regole. Ecco, il punto sono proprio le regole, che non possono essere evocate per gli altri e disattese in proprio. In una partita ideale, nel calcio cosiddetto pulito, il giocatore non può essere anche l’arbitro, tanto meno può dire come si deve arbitrare. Se poi si richiama l’essenza dello sport solo come vittoria a suon di gol, i gol devono essere fatti con regole condivise da tutti, con un soggetto terzo che sancisce falli, rigori, cartellini gialli e rossi e i fuorigioco. Soprattutto quando in fuorigioco ci finiscono, oltre ai giocatori, anche gli appelli”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Diritti Tv Serie A 2018/2021
Diritti Tv Serie A 2018/2021: Sky offre troppo poco, Mediaset rinuncia. Asta annullata


Piersilvio Berlusconi
DIRITTI TV SERIE A: ANTITRUST BASTONA MEDIASET CON LA MULTA RECORD DI 51 MILIONI DI EURO. BISCIONE ALLIBITO


Diritti tv Serie A
INCHIESTA DIRITTI TV SERIE A: INFRONT HA TRUCCATO L’ASTA PER FAVORIRE MEDIASET?


Serie A
DIRITTI TV SERIE A 2015/2018: BLITZ DELLA GUARDIA DI FINANZA NELLE SEDI SKY, MEDIASET E LEGA CALCIO

6 Commenti dei lettori »

1. Conte Dracula ha scritto:

21 giugno 2014 alle 15:01

mediaset fa la furbacchiona



2. Mickey ha scritto:

21 giugno 2014 alle 15:27

Sky : Nutella = Mediaset (Premium e non) : cacca



3. Marco ha scritto:

21 giugno 2014 alle 20:50

Skyfo



4. griser ha scritto:

21 giugno 2014 alle 21:48

Il comunicato Mediaset si capisce perfettamente che gli brucia. Ovvio che è assurdo una replica verso chi ha fatto un comunicato assurdo e pieno di paure



5. XxdanyxX ha scritto:

22 giugno 2014 alle 00:26

mediaset prova a fare la furbona:
se la tira tanto per aver vinto al bando della champions, peccato che quando sta per uscire sconfitta da un altro bando fa la vittima e inventa cazzate



6. Giuse ha scritto:

22 giugno 2014 alle 02:13

Io credo che questo tipo di comunicati siano di un trash assurdo sia da parte di Sky che da parte di Mediaset. A noi comuni mortali non ce ne frega una beata di questo genere di diatribe e polemiche interne. Personalmente ritengo che Sky sia una spanna sopra Mediaset Premium, ma va riconosciuto a Mediaset di riuscire comunque ad offrire un buon prodotto sia per quanto riguarda la Serie A che per la Champions e a prezzi decisamente più convenienti di Sky. E per favore piantamola con la solita tarantella de “la qualità si paga”. Sky ha dei prezzi veramente assurdi, e trovo a dir poco scorretto il giochino di inserire la Champions nel pacchetto Sport quando si tratta di Calcio, e per tanto dovrebbe essere inserito nel giusto pacchetto.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.