Vittorio Marcelli



2
aprile

DM LIVE24: 2 APRILE 2009

DM Live24 - 2 aprile 2009
Live Comment on davidemaggio.it

Non sai cos’è DM Live24? Leggi qui

Dal Diario di ieri…

  • Sansone o Polifemo?

Mari 611 ha scritto alle 18:40

[Pomeriggio Cinque] Vittorio del GF dalla Bislacca:
“No, non tagliatemi i capelli o perdo le forze come Polifemo!”
Ah ah ah ah incredibile…e tutti si sono ben guardati dal correggerlo!
E a Sansone tocca fare il ciclope.




31
marzo

GF9 ATTO XII: FUORI QUELLA SIMPATICA CANAGLIA DI VITTORIO. VANESSA, ALBERTO, FRANCESCA E ROBERTO IN NOMINATION. IL GF TORNA GIOVEDI CON GERRY SCOTTI

Grande Fratello 9 - Dodicesima puntata

Alle 21.20 una Marcuzzi di bianco vestita ci dà il benvenuto alla dodicesima puntata del Grande Fratello. L’intervento a sorpresa della Gialappa’s fa uscire fuori di “senno”, (con due enne purtroppo), la briosa Alessiona che si genuflette e improvvisa una originale rivisitazione della “morte del cigno”. Speriamo solo che il buon vecchio Iancu sia, come al solito, dal chirurgo plastico e non abbia avuto la disgrazia di assistere a quello scempio.

Ma veniamo al nuovo quadrilatero amoroso (Alberto, Vanessa, Francesca e Ferdi) e al dramma della gelosia consumatosi in settimana. Alberto ribadisce la sua convinzione che Ferdi nutra profonda invidia per lui. Francesca che, com’è noto, vuole bene a Ferdi tanto quanto un gruppo di bracconieri può avere a cuore la salvaguardia del nostro patrimonio faunistico, accusa la vispa Vanessa di essere affetta da una cronica e immotivata forma di gelosia. Basta, per pietà, Francesca! Porti avanti le tue deboli giustificazioni con la stessa verve e lo stesso entusiasmo con cui la De Filippi affronta una televendita!

A ulteriore conferma di quanto sospettavamo viene mostrato un filmato in cui la bella napoletana in compagnia di Vittorio, alias nostra signora dell’inciucio, parla, o per meglio dire sparla, alle spalle del povero cuoco montenegrino. Ma, ecco il giammai compianto Gerry, sorprendentemente privo del suo orrido pigiama da pensionato convalescente! Con la sua solita funerea espressione e il suo eloquio da curato di campagna, il nostro campione di vittimismo continua a perpetrare la sua opera di violenza psicologica ai danni di Siria. Vergogna, Gerry! La tua eliminazione non è stato frutto di una vendetta, o di un errore di valutazione della tua ex amica, ma, semmai, della tua straordinaria simpatia di cui anche stasera hai offerto un’evidente dimostrazione!


30
marzo

QUESTA SERA AL GRANDE FRATELLO…

GF9 - Alberto e Francesca nel tugurio

Questa sera, Grande Fratello, giunto alla sua dodicesima puntata, tornerà a parlare con Gerry, il ragazzo non vedente eliminato nel corso della scorsa puntata, che però non era stato intervistato in studio da Alessia Marcuzzi. Prima di arrivare in studio, Gerry avrà la possibilità di confrontarsi con Siria. Il ragazzo, infatti, non ha nascosto la sua delusione per la scelta della performer che nel corso della scorsa puntata aveva preferito salvare Vittorio mandandolo così in nomination.

Questa settimana sono ben sette i concorrenti in nomination: Cristina, Gianluca, Ferdi, Marcello, Vittorio, Alberto e Francesca. Dopo l’eliminazione i concorrenti dovranno affrontare la verifica della prova settimanale che ha richiesto studio e una buona dose di memoria. I ragazzi, infatti, hanno dovuto memorizzare le biografie di alcuni personaggi storici o entrati nel mito dell’immaginario collettivo. Dall’esito della prova dipenderà l’ammontare del budget di cui gli inquilini disporranno per la prossima settimana di permanenza nella Casa.

Negli ultimi giorni all’interno della casa sono nate gelosie. Al centro delle discussioni, infatti, è stata la notte trascorsa nel tugurio tra Francesca e Alberto. Nel corso della settimana Ferdi e Vanessa si sono spesso chiesti cosa potesse essere successo tra i due “tuguriati”, e finalmente, potranno sapere cosa è realmente accaduto lontano dai loro occhi. Infine una nuova tornata di nomination mette in crisi alleanze e accordi e scopre dissapori e rancori tra i concorrenti.





24
marzo

GF9 ATTO XI: A CASA MR and MRS SIMPATIA MONICA E GERRY. MEZZA CASA IN NOMINATION

Grande Fratello 9 - undicesima puntata

Con una Marcuzzi abbigliata come una rocker anni ’80, con tanto di vistosa catena al collo e voce roca, si spalancano i portoni dell’undicesima puntata del Grande Fratello.

La parola passa, immediatamente, al playboy più sfigato d’Italia. Il povero Gianluca che, da due mesi a questa parte, ha seminato tanto, ma raccolto davvero poco, confessa, candidamente, che Monica “aspira sesso”. Con il suo eloquio stentato e imbarazzante e una dizione a metà strada fra Don Lurio e Nino D’Angelo (anche la statura, d’altronde, è la stessa), Gianluca, curioso abitante di un bizzarro pianeta, evidentemente popolato solo da analfabeti, chiamato “mondo Zito”, viene sottoposto a una dura prova. Credendo di avere a disposizione 50.000 voti da spendere a scapito di una delle due candidate all’uscita (Monica e Cristina), il playboy napoletano decide di sacrificare, a sorpresa, la sua novella fiamma Monica. Bravo! D’altronde la nostra Cristina e le sue “armi di distrazione di massa” non possono che stravincere su una chioma cotonata, un trucco da cubista e un paio di orribili sopracciglia stile Anna Tatangelo.

Chiuso, saggiamente, il televoto arriva il processo a Monica. La statuaria concorrente, accusata da Roberto di aver, strategicamente, studiato alcuni suoi comportamenti (c’ha provato, indifferentemente, con tutti all’interno della casa: uomini, donne e travi portanti comprese) al fine di salvarsi da una inevitabile eliminazione, tenta, goffamente, di difendersi. Eh sì certo! Se dovessimo prestar fede alle sue parole, allora, dovremmo, parimenti credere, che gli asini volano, che Melissa P. è una scrittrice o che Vanessa, folgorata sulla via di Cinecittà, ha deciso di prendere i voti. Naturalmente è proprio lei la nuova eliminata. Un perfido Alberto, che di strategie se ne intende non poco, le nega, persino, l’ultimo saluto.


17
marzo

GF9 ATTO X: FUORI LAURA, MONICA PRIMA FUORI, POI DENTRO, QUINDI IN NOMINATION CON CRISTINA

Grande Fratello - 16 marzo 2009

Abbigliata come le provocanti infermierine della miglior commedia sexy all’italiana, una Alessia Marcuzzi, davvero in gran forma, ci spalanca le porte della decima puntata del Grande Fratello. Ma bando alle ciance, si passa, immediatamente, ai deliri d’amore di Vanessa-“confusa e felice” Ravizza. L’astuta gatta morta del GF, che potrebbe uscire sconfitta da una gara di coerenza solo se il suo avversario fosse Clemente Mastella, riceve la graditissima visita della “diversamente giovane” Lea Veggetti. L’anzianotta rivale, pronta a prendersi la sua rivincita e con essa il suo ex compagno di servizi fotografici (leggasi Marco), rimprovera alla barista lombarda di aver mancato di rispetto al povero Marco e di aver intrapreso la neonata liason con Alberto sulla base di una precisa strategia di gioco.

Evidentemente imboccato dagli autori, il portierone ferrarese accusa Vittorio e Gianluca di aver esercitato pressioni psicologiche su Vanessa affinché cedesse alle avances di Alberto. Povero illuso! Ma, davvero, crede che l’attività cerebrale dei due moschettieri sia così sviluppata da poter elaborare raffinate e perverse tecniche di persuasione? In realtà, come è facilmente intuibile dal suo puerile atteggiamento, Vanessa ha operato la sua scelta come fanno tutte le brave bambine che si rispettino: anghingò e fine dei giochi!

Quando Alessiona chiede a Cristina e Laura di farsi le ultime confidenze, prima della loro possibile uscita, l’Italia trema. Attendiamo, invano, perfide ripicche del tipo “il mio chirurgo estetico è meglio del tuo”, “sei vestita come la mia domestica quando ha il pomeriggio libero”, oppure, “ti ho sostituito il fard con la terra del giardino” , ma, purtroppo, le due squinzie si scambiamo mielosi salamelecchi. A cadere sotto l’implacabile scure del televoto è il simpatico prototipo delle italian material girls: Laura.





10
marzo

GF9 – ATTO IX, GLI ITALIANI NON SI LASCIANO COMMUOVERE DAL SUO VITTIMISMO: FUORI CLAUDIA

GF9 - Vanessa Ravizza

Con una Marcuzzi agghindata con la vecchia tappezzeria di un divanetto di un club privè, alle 21.20, parte la nona puntata del Gf. Si comincia, naturalmente, con la vexata quaestio dei pruriti sessuali della vispa Vanessa che, promossa caposala di Villa Grande Fratello, ogni sera, diligentemente, fa il giro dei letti in corsia. La barista lombarda, novella gatta morta, dopo aver dormito tutta la settimana avvinghiata al bell’ Alberto, sembra cadere dalle nuvole quasi voglia farci credere di aver scambiato il prestante ormeggiatore genovese per un comodo scaldasonno o per un tenero orsetto di peluche.

A sorpresa, Marco riesce a mettere uno dietro l’altro qualche concetto di senso compiuto rimproverando la fascinosa ex coinquilina di essere diventata un trofeo ambito e conteso dai maschietti della casa e avvertendola, altresì, di quanto i suoi caldi abbracci notturni possano far sorgere dubbi su quella incorruttibile moralità di cui ella tanto si vanta. Si prosegue con un trionfo di banalità trite e ritrite: “Da fuori non si può capire”, “Certe emozioni non si possono reprimere”, “Qui dentro ogni sentimento viene amplificato”. Il povero Signorini, che tira in ballo lo spettro di Corona, viene aggredito da Marco e Vanessa che non cadono nella trappola delle sue provocazioni, per altro piuttosto debolucce e, per tutta risposta, continuano romanticamente a tenersi per mano. Basta, di grazia, con questa telenovela avvincente e piacevole a vedersi tanto quanto una puntata di Medicina 33 incentrata sulla colite spastica! Eloquentissima la mimica facciale di Alberto che, dopo essere stato per giorni lo zerbino di Vanessa, incassa, con malcelata tranquillità, un’umiliante batosta.

L’angolo “C’è Grande posta per te Fratello” ci regala, questa sera, il drammone di Marcello. Il fornaio bergamasco che sospettiamo, a questo punto, usi i suoi scatenati e grotteschi balletti come valvola di sfogo di antiche ferite, riceve la telefonata del padre che, anni fa, abbandonò sua madre prima ancora della sua nascita. Peccato, però, che il genitore fuggitivo, con fare piuttosto formale, sembrasse interloquire con il suo commercialista e non già con un figlio ritrovato.


3
marzo

GF9, 8^ PUNTATA. VIAVAI A VILLA GRANDE FRATELLO: FUORI TOMMASO, DENTRO ROBERTO, MONICA E FRANCESCA. IN NOMINATION FERDI, LAURA, CLAUDIA E MARCELLO

Grande Fratello 9 (concorrenti GF1 per la prova settimanale)

Nonostante gli ultimi clamorosi insuccessi terapeutici, che lascerebbero pensare che lo staff medico sia diretto dal dott. Balanzone, ieri Villa Grande Fratello ha registrato tre nuove degenze. L’evidente sovraffollamento dei posti letto ha reso necessario l’utilizzo della cosiddetta catapecchia, spartana struttura del tutto simile agli italici nosocomi, in cui metà dei pazienti è stata chiamata a trasferirsi. Nella lunga e noiosa puntata di ieri sera, la Marcuzzi, adeguatasi al ruolo di direttrice sanitaria, ha pensato bene di presentarsi di bianco vestita, mentre il nostro Gerry ha preferito un bell’abito da becchino, una scelta, la sua, che sembra aver indotto molti dei suoi compagni a “ravanarsi” forsennatamente gli attributi a ogni sua parola.

Protagonista indiscusso della serata è stato, senza dubbio, Tommaso, mostruosa creatura ottenuta mescolando i geni degli indimenticati Medioman e Orsacchio, un uomo che gronda stille di banalità da ogni poro dilatato del suo patrizio faccione. Il nobile triestino si è lungamente lamentato per il comportamento, a suo dire, profondamente ineducato del Grande Fratello che, nonostante le sue continue richieste, gli impediva di andarsi a sfogare nel confessionale. E come biasimare gli autori della trasmissione? Piuttosto quei poveri disgraziati avrebbero accolto, con più convinto entusiasmo e maggiore cortesia, un testimone di Geova che, di domenica mattina, avesse affondato con insistenza il proprio dito sul campanello.

Come era “aspettabile” (per dirla con Alberto) è proprio Tommaso la vittima sacrificale del televoto. Il buon vecchio Gerry, che aveva vissuto la nomination come un reato di lesa maestà, dopo aver esultato come un tarantolato non risparmia al suo ex compagno un ipocrita: “Mi dispiace”. Contrariamente a quanto successo da nove anni a questa parte, il titolato concorrente non si sogna nemmeno di sedersi a fianco dell’addetto della produzione venuto a prelevarlo, ma affonda il suo ingombrante lato b, che molti tra i suoi ex coinquilini avrebbero voluto utilizzare al posto del pallone requisito dall’isterico Paolo, sul sedile posteriore dell’auto.


24
febbraio

GF9 ATTO VII: DIMESSI DALLA CASA DI CURA “VILLA GRANDE FRATELLO” PAOLO E ANNACHIARA. TOMMASO, ALBERTO E GERRY IN NOMINATION

GF9 - Confessionale

Alle 21.27 si spalancano i portoni della casa di cura “Villa Grande Fratello”. Adagiata sulle colline di Cinecittà, in una suggestiva posizione panoramica, immersa nel verde, dotata di tutti i comfort (piscina, sauna e solarium), Villa Grande Fratello mette a disposizione dei suoi ospiti tecniche terapeutiche all’avanguardia per la cura delle più disparate forme di disagio mentale.

La direttrice sanitaria Alessia Marcuzzi, insolitamente ben vestita, incaricata dell’accoglienza di noi spauriti visitatori, ci dà il benvenuto. Veniamo al caso clinico più discusso e controverso della settimana: tale Paolo Mari, professione idraulico. La cartella clinica recita: spiccata cronica tendenza all’esibizionismo di matrice sessuale (gode a ostentare la sua “pompa idraulica” taglia small al resto dei pazienti) e incontrollabili disturbi intestinali che lo portano a espletare i suoi bisogni fisiologici in ambienti prevalentemente agresti o nei letti degli inconsapevoli compagni di corsia. Si ordina immediato trasferimento in altra struttura sanitaria: Paolo è ufficialmente squalificato (in realtà, lo si sapeva da tempo).

Marcello, l’inutile distributore di brioche, dall’eloquio talmente stentato da credere che l’Accademia della Crusca sia un’antica scuola per panettieri alla quale spera in cuor suo, un giorno, di potersi iscrivere, incaricato di scegliere i tre compagni da candidare all’eliminazione, fa i nomi di Annachiara, Claudia e, dopo aver intascato “trenta denari”, Vittorio. Come dar torto ora all’indimenticata Federica che lo aveva, saggiamente, etichettato come una pulce con la tosse. Giustificare poi la nomination al nostro Vittorione con ragioni da domestica repressa e frustata è semplicemente ridicolo! Non è da meno, però, il caro Alberto che, finalmente, palesa tutta la sua ipocrisia e fingendo di aver assecondato un desiderio del surfista, coglie l’occasione per togliersi di torno un possibile rivale per la vittoria finale. Al televoto vanno Annachiara e Vittorio, i ragazzi salvano Claudia che, insopportabile, frigna senza sosta.