trailer



11
aprile

DAN BROWN… L’ENIGMA E’ STATO RISOLTO!

L’ALTA CORTE di LONDRA HA DECISO!!!

Il Codice da Vinci è opera di Dan Brown. (nella foto a destra l’opera in una versione americana)

Sono, dunque, svanite nel nulla le accuse di plagio che  Michael Baigent e Richard Leigh avevano mosso nei confronti dell’autore americano e la casa editrice Random House.

I due scrittori sostenevano, infatti, che Dan avrebbe preso “spunto” dal loro “Holy Blood and the Holy Graal”  edito dalla stessa casa editrice del Da Vinci Code nel 1982.

Scendiamo nei particolari!?! Bene!

Nello specifico l’accusa di plagio verteva sulla teoria centrale del romanzo secondo la quale Gesù e Maria Maddalena ebbero un figlio e ci sarebbero tutt’ora dei loro discendenti nel mondo; questa verità sarebbe stata protetta nei secoli dai Templari e da altre società segrete.

Dan Brown, dal canto suo, ha ammesso d’aver letto l’opera dei due “contestatori” ma ha assicurato che ha rappresentato soltanto una delle fonti e non è stato la “musa ispiratrice” di quello che e’ diventato il best seller più venduto di tutti i tempi (40 milioni le copie vendute nel mondo).

A quanto pare, l’alta corte londinese gli ha dato ragione.

Mi viene, però, da fare una considerazione…

Questo cult dell’editoria ha portato nelle tasche del suo autore circa 350 milioni di euro … Delle due l’una…

  • che sia stato l’ingente patrimonio a far venire l’acquolina in bocca ai due “accusatori” che hanno tentato il tutto per tutto!?!
  • che il potere dei soldi abbia colpito ancora una volta facendo avere la peggio ai due scrittori di “serie B”?!?

Sta di fatto che la pronuncia due effetti ben precisi li ha avuti. 

In primis Baigent e Leigh dovranno pagare le spese processuali che ammontano a 350 mila sterline;

in secondo luogo non ci saranno (o quanto meno non ci dovrebbero essere) slittamenti nell’uscita del film tratto dal best seller in programma per il prossimo 19 maggio. Una sentenza a favore degli autori di “Holy Blood and the Holy Graal” avrebbe infatti potuto bloccarne l’uscita in attesa di un accordo tra i 3 autori sui milionari diritti d’autore in ballo.

Nel frattempo godetevi il trailer cliccando qui

 Ricodatevi che MANCA POCO!