Stipendi RAI



14
giugno

CdA Rai: i compensi delle star supereranno il tetto dei 240mila euro. Via libera alle deroghe

Monica Maggioni

Monica Maggioni

I compensi degli artisti Rai potranno superare il famigerato tetto. A mettere un punto fermo sulla questione che tiene banco ormai da mesi è stato il CdA di Viale Mazzini, che nella seduta odierna ha dato l’ok alla delibera sul piano per l’individuazione e la remunerazione dei contratti che possono superare il limite dei 240 mila euro in virtù di “prestazioni artistiche“. A stabilire chi potrà beneficiare delle deroghe saranno criteri oggettivi, si legge in una nota del servizio pubblico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




5
maggio

Rai, tetto stipendi: per il Governo «è sempre stato chiaro» che non riguardasse gli artisti. Dirlo subito, no?

Rai

Bastava dirlo subito, allora. Per il Governo “è sempre stato chiaro che la norma sul tetto agli stipendi Rai non includesse in alcun modo le prestazioni artistiche. Lo ha fatto sapere il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli, le cui dichiarazioni arrivano dopo settimane di discussioni al riguardo. Se da Palazzo Chigi si fossero espressi sin da subito con tale chiarezza, ci saremmo risparmiati inutili rimpalli di responsabilità tra Viale Mazzini e l’esecutivo. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


27
aprile

CdA Rai, tetto stipendi: autoregolamentazione entro il 2 giugno. Delia Gandini nominata all’Anticorruzione

CdA Rai

Se ne riparla tra un mese circa. Il CdA Rai riunitosi ieri a Viale Mazzini ha deciso di sospendere fino al 2 giugno la delibera consiliare del 23 febbraio 2017, quella riguardante il famigerato tetto agli stipendi degli artisti del servizio pubblico. Entro quella data, la Rai dovrà autoregolamentarsi. Nella sua ordinanza, l’assemblea presieduta da Monica Maggioni ha tenuto conto dell’indicazione del Ministero dello Sviluppo economico, che nei giorni scorsi aveva di fatto abolito il discusso provvedimento. Tale indicazione era stata preceduta da un parere dell’Avvocatura dello Stato.





14
aprile

Rai, il CdA conferma il tetto agli stipendi delle star. 44 i personaggi interessati

CdA Rai

Il tetto della discordia resta in vigore: di cancellarlo non se ne parla. Almeno per ora. Il CdA Rai tenutosi ieri a Viale Mazzini ha infatti deciso di non revocare il limite dei 240mila euro esteso agli stipendi degli artisti del servizio pubblico. Stando a quanto si apprende, i consiglieri non avrebbero ravvisato elementi tali da imporre una modifica all’attuazione della delibera sui compensi, che entrerà in vigore dal 30 aprile prossimo.


2
marzo

Rai, tetto stipendi: quer pasticciaccio brutto de Viale Mazzini

Antonio Campo Dall'Orto, Monica Maggioni

Quer pasticciaccio brutto de Viale Mazzini. Più che un giallo da risolvere, quello legato al tetto compensi per gli artisti Rai è il classico inghippo all’italiana. Un bel pastrocchio realizzato da più mani e sulla cui responsabilità è già in corso un grottesco scaricabarile. Il dibattito sull’argomento ha ormai assunto toni paradossali ed enfatici che si ingrossano di giorno in giorno e che hanno trascinato nel gorgo pure i massimi vertici del servizio pubblico. Nel frattempo, di una soluzione non si intravede manco l’ombra.





27
febbraio

Che tempo che fa, Fabio Fazio graffia: “La pubblicità paga tutto questo programma e molti altri”

Fabio Fazio, Matteo Renzi

Buonista a chi? Avrà anche modi mansueti ma, quando vuole, Fabio Fazio sa essere pungente. Sempre nel suo stile, ovviamente. Ieri sera, durante la puntata di Che tempo che fa, il conduttore si è concesso una chiosa non certo casuale. Senza farne mai menzione esplicita, il volto noto di Rai3 ha infatti sfiorato la questione del tetto agli stipendi delle star di Viale Mazzini, che sta tenendo banco proprio in questi giorni.


27
febbraio

Bruno Vespa: “tetto agli stipendi rischia di uccidere la Rai”. Non ci si poteva pensare prima?

Bruno Vespa

Si rischia di uccidere la Rai. E’ l’uomo azienda che parla, e il suo è un vero e proprio grido d’allarme. Dopo le pacate dichiarazioni dei giorni scorsi, Bruno Vespa è tornato sul caso del tetto agli stipendi dei conduttori Rai e stavolta lo ha fatto con parole decisamente chiare. Secondo il conduttore di Porta a Porta, che a Viale Mazzini ci ha costruito un’intera carriera, occorre risolvere la questione al più presto. Altrimenti finisce male.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


24
febbraio

Rai: da aprile tetto compensi di 240 mila euro anche per i conduttori. Ecco le star interessate dal provvedimento

Carlo Conti

Adesso tocca a loro: il giro di vite riguarderà anche le star. Il CdA Rai ha infatti dato mandato al DG Antonio Campo Dall’Orto di applicare il tetto di 240 mila euro annui anche ai contratti di collaborazione e consulenza di natura artistica. La norma, che entrerà in vigore a partire da aprile, dovrebbe quindi interessare alcuni tra i volti più noti del servizio pubblico: da Fabio Fazio a Carlo Conti, passando per Bruno Vespa ed Antonella Clerici (qui tutti gli stipendi delle star e i costi delle trasmissioni Rai).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,