Squadre



29
settembre

X Factor 2021: abolite le categorie, ecco cosa succede dopo le Audizioni

X Factor 2021

X Factor 2021

La novità di rilievo di X Factor 2021, insieme alla conduzione di Ludovico Tersigni, è l’abolizione delle categorie, che hanno da sempre caratterizzato lo show. Da quest’anno niente più distinzioni tra donne e uomini, giovani e meno giovani, solisti e band; ai live avranno accesso unicamente i 12 talenti ritenuti più forti dai giudici. Ma come si arriverà alla formazione delle squadre?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




17
marzo

Amici 20: ecco le 3 squadre del Serale

Squadra Peparini-Pettinelli - Amici 2021

Squadra Peparini-Pettinelli - Amici 2021

Il nuovo meccanismo del Serale di Amici 20 prevede una sfida tra tre squadre, guidate da coppie di professori. Una squadra sarà capitanata da Rudy Zerbi e Alessandra Celentano, una da Arisa e Lorella Cuccarini, un’altra da Anna Pettinelli e Veronica Peparini.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


17
ottobre

X Factor 2019: i 12 concorrenti ufficiali – Foto

Sfera Ebbasta con le under donna - X Factor 2019

Sfera Ebbasta con le under donna - X Factor 2019

“Tutti a Berlino”. No, non è un flashback dei Mondiali 2006, bensì le Home Visit di X Factor 2019, che nella capitale tedesca ha visto Malika Ayane, Mara Maionchi, Samuel e Sfera Ebbasta formare definitivamente le squadre che gareggeranno ai live, al via giovedì prossimo su SkyUno. In 20 sono arrivati all’ultima tappa di selezioni, ma soltanto in 12 (3 per ogni categoria) si sfideranno sul palco di Monza. Ecco i concorrenti scelti.





18
ottobre

I 12 concorrenti di X Factor 2018 – Foto

Matteo Costanzo - Over

Matteo Costanzo - Over

X Factor 2018 ha definito i 12 concorrenti che da giovedì 25 ottobre si sfideranno al live. Nell’ultima puntata di selezioni (Home Visit), Mara Maionchi, Manuel Agnelli, Fedez e Asia Argento, separati in quattro location differenti, hanno formato le squadre. Ecco le loro scelte.


28
marzo

LA PISTA: LE SQUADRE

La Pista

Parte questa sera su Rai 1 La Pista, il nuovo programma di Flavio Insinna (per maggiori info clicca qui). Nelle cinque puntate previste ottanta ballerini cercheranno di vincere il montepremi di cinquantamila euro e lo faranno suddivisi in squadre; ognuna avrà un caposquadra famoso che la guiderà e si sfideranno tra loro mischiando diverse esperienze artistiche e diversi stili di ballo. Conosciamole meglio.

La Pista: ecco tutte le squadre

167 SCAMPIA – CAPOSQUADRA DARIO BANDIERA
Il gruppo 167 Scampia prende il nome dal quartiere di provenienza, Le Vele di Scampia di Napoli, ed è formato da 9 ragazze e un ragazzo, tra 18 e i 22 anni. Si conoscono e ballano insieme da più di dieci anni. Si descrivono “grintosi, mangioni e genuini”, la loro specialità è il modern e si allenano tutti i giorni, per due ore. I ragazzi sono convinti che “da soli siamo nessuno, insieme possiamo farcela”. Il loro rito scaramantico, prima di un’esibizione, è cantare una canzone neomelodica dal titolo 167. Partecipano al programma perché vogliono dimostrare a loro stessi e agli altri che anche chi non ha niente può fare qualcosa di buono.

ADRENALINA – CAPOSQUADRA MASSIMO LOPEZ
Il gruppo degli Adrenalina non è solo un corpo di ballo ma una grande famiglia. Si conoscono fin da bambini, si esibiscono, autoproducendosi, a scopo benefico, devolvendo il ricavato dei loro spettacoli a molte associazioni (sono riusciti perfino a “adottare” un intero villaggio africano). Definiscono eclettico il loro gruppo e amano la sana competizione. Le loro specialità sono hip-hop, jazz e flamenco. Hanno tra i 20 e i 31 anni e vengono da Capua (CE). Partecipano al programma perché pensano di avere la possibilità di crescere, diventare più forti per mostrare quanto sia il cuore a spingerli a fare quello che fanno.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





15
marzo

AMICI 13 IN DIRETTA – PUNTATA SABATO 15 MARZO 2014 LIVE SU DM: LA FORMAZIONE DELLE DUE SQUADRE

Amici

Inizia su Canale 5 una nuova puntata del sabato pomeriggio con Amici di Maria De Filippi. Un appuntamento imperdibile per gli affezionati spettatori della tredicesima edizione del programma condotto da Maria de Filippi perché oggi, in diretta, vengono formate le due squadre del Serale 2014, al via sabato 29 marzo.

Definiti i 16 allievi con il semaforo verde (9 cantanti e 7 ballerini), nella puntata odierna di Amici 13 conosciamo finalmente i due direttori artistici che guideranno al Serale la squadra bianca e la squadra blu. E mentre le casette sono quasi pronte per accogliere gli allievi, oggi si procede all’attesa formazione delle due squadre.

Amici… di DM: pronti a seguire e commentare in diretta la formazione delle squadre che daranno battaglia al Serale 2014 di Amici 13?

ATTENZIONE: per commentare su DavideMaggio.it non è necessario registrarsi. Tuttavia, per evitare di inserire per ciascun commento il proprio nick e indirizzo email, consigliamo la registrazione per la quale è necessario un minuto scarso del vostro tempo. Potete registrarvi qui. REGISTRAZIONI APERTE PER 90 MINUTI. E’ necessario utilizzare un indirizzo email valido al quale verrà invita la password per l’accesso.

Amici 13 in diretta: la formazione delle squadre

14.10: Si parte… con Pio e Amedeo ospiti. Il duo dal 20 marzo è al cinema con il film “Amici come noi”.

14.17: Maria De Filippi accoglie in studio Giuliano Peparini, direttore artistico dell’intero Serale di Amici 13. “E poi procediamo subito con la formazione delle due squadre” dice. Pubblicità.

Amici 13 in diretta: Emma sostituisce (per oggi) il direttore artistico della squadra bianca

14.22: La De Filippi fa presente che sulla poltrona del direttore artistico della squadra bianca c’è un enorme punto interrogativo. Ancora, dunque, non sapremo chi sarà. Nel frattempo, però, manda un filmato con Emma che parla della sua passata esperienza di coach ad Amici 12. La cantante conferma: “Ma non sarò io il direttore artistico della squadra bianca”. Oggi, però, ne prenderà le veci per quanto riguarda la formazione della squadra. Il direttore vero e proprio lo scopriremo nella prima puntata del Serale.

Amici 13 in diretta: Miguel Bosè guida la squadra blu

14.30: Maria annuncia il direttore artistico della squadra blu: Miguel Bosè.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


22
febbraio

AMICI E IL FAVOLOSO MONDO DELL’APPODGE: PIERDAVIDE VEDOVO ALLEGRO, TANTA GLORIA SANREMESE MA NIENTE GRAZIA.

Travolta da un insolito destino nella disertata platea dell’AristonMaria De Filippi nel day after del trionfo storico del suo allievo Valerio Scanu vive quasi con imbarazzo i riflettori che inevitabilmente si accendono sempre di più su Amici,  marchio sforna successi. E’ una puntata particolare, tutta giocata sull’equilibrismo difficile tra la soddisfazione infinita e la voglia di evitare lo sproloquio autoreferenziale. Ma se di mezzo c’è l’araldo elencatore dei successi, alias Platinette, la missione è davvero impossibile.

L’ingresso di Valerio che si commuove solo a casa sua e nell’attesa di vedere a tu per tu la sua protettrice affezionata vale il prezzo del biglietto. Il genuino imbarazzo di chi si inizia a render conto di aver creato un bel ‘guaio popolare’ fa ballare il leoncino di Sanremo di mano in mano: è tanta la voglia di non uscire dalla sobrietà della conduzione minimale che a Pierdavide viene dedicato solo un piccolo momento (forse giustamente, perchè lui stesso teme di apparire come avvoltoio di successo altrui) e che arriva, quasi come un gesto di scusa per aver rubato la scena ad altri,  pronto l’annuncio che sul palco del serale di Amici pian piano arriveranno tutti i nomi più grandi del festival: dalla ‘nemica’ di talent Noemi a Cristicchi, fino alla vincitrice delle elite Malika Ayane, per cui Maria non ha mai nascosto la sua ammirazione profonda.

Le dinamiche del gioco è come se ieri sera fossero passate in secondo piano. Eppure c’è una notizia incredibile per i più scettici: si interrompe la curiosa alternanza delle vittorie e una scaletta modificata in itinere segna ancora una volta un dominio  a tutto campo dei blu. A loro vanno entrambi i duelli e quindi la possibilità di decidere il ballottaggio, tutto bianco. Sul nome di Grazia nessun veto dei professori, mentre Emma è salvata dai maestri, con la conseguenza che si deve fare il nome di Stefano. La sfidina finale è scontata: giustamente lascia la scuola la ballerina classica più discussa, che si lascia dietro più ombre che luci.


15
febbraio

AMICI: SI GUARDA MA SOPRATTUTTO SI TOCCA. IL GIOCO DELLE COPPIE ELIMINA MICHELE

Una volta la lampada del genio si strofinava, ad Amici per far funzionare quella di Garofalo basta strusciare. E menomale che c’è lui a salvarci dallo straziante codice d’onore delle coppie, che rischia di essere fatale al gradimento di Pierdavide, che intanto fa beccare un bel boato negativo alla complice Emma. Uno che il meccanismo quest’anno l’ha capito bene è proprio il coreografo il cui cognome ha assonanza con il simbolo del Partito Socialista. Con il suo essere perennemente contro la Buon costume della scuola è l’unico capace di ringalluzzire il repertorio e di svegliare gli animi più assopiti. Sfere, incastri vorticosi, chiasmi volanti, nasi birichini: con lo scatenato Garofalo la polvere non dura perché il bacino della ballerina la cattura. Gli ormoni italici ringraziano, la De Filippi confessa senza ipocrisie che in certi momenti non stava proprio pensando al collo del piede di Amilcar.

Sapientino Villanova prova a guadagnarsi anche lui la pagnotta per il prossimo anno imponendosi al centro della scena con le sue glosse dotte, ma con l’unico effetto di fare mettere la barba anche al prezioso cachemire del mantello in cui si avvolgeva il maestro Iancu, per questa occasione in salsa mongola. In tutto ciò, pur non essendoci Rosetta, Maria si diverte come una matta, sgranocchia furbetta la sua caramella e non avendo i baffi fa fatica a nascondere il grande piacere per il ritorno di Luca Jurman, acclamato come il Messia che viene a portare la manna nel deserto creato dallo sterminio di Loretta Attila Martinez. I grafici si divertono un po’ meno, condannati con la storia delle carte ad essere punti per l’eternità, peggio degli ignavi danteschi, dal pungiglione della conduttrice che si lamenta nonostante la velocità di calcolo fin troppo sopraffina dei suoi.

Ad Enrico non basta né il microfono graffitato appositamente per lui dallo sponsor né le insalate e le cintura di San Luca Jurman per centrare i tempi del brano. La cura delle flessioni per ora ha avuto solo l’effetto di pompargli per bene il bicipite per soffiare la fascia del più figo di Livorno ad Aldo Montano. Ma è una serata nel segno dei blu: stravincono la prima manche e dominano la seconda. I due bianchi mandati al ballottaggio finale sono Michele e Pierdavide. E i bellissimi assoli del primo ci fanno capire quanto gridi vendetta il salvataggio di Grazia, sopravvissuta solo in qualità di ‘moglie di’.