Seconda Puntata



18
gennaio

AMICI: SEGUI LIVE CON NOI LA SECONDA PUNTATA (INFINITA: SI CHIUDE ALLE 0.57). ELIMINATI RICCARDO RICCIO E ANTONIO MUNGARI

Maria De Filippi

Settimana decisiva per la sorte di Amici: non passa giorno che nelle casette i ragazzi non si accapiglino per la sopravvivenza. Ancora più che nelle altre edizioni diventa tutto un pretesto per salvare la pelle, alla faccia del meccanismo che, secondo la Castigatrice, doveva far emergere lo spirito di responsabilità artistica degli allievi. Nessuno è disposto ad arrendersi, forse comprensibilmente vista l’età e la posta in palio: l’unico rovello rimane trovare l’escamotage per far fuori gli altri in maniera più pulita possibile. Nella tiratina d’orecchie di Platinette della scorsa puntata sulla perfidia del regolamento di autoeliminazione tra le squadre si riconoscono sempre più i veri appassionati di Amici della prima ora, quelli che non hanno mai finito di rimpiangere le sfide singole e che detestano questa faida di insulti da reality, basti vedere la volgarità delle reazioni dei Bianchi durante il daytime di oggi con Antonella veramente deprecabile nei suoi scatti di violenza verbale.

Due eliminazioni nel menu della serata (ma siamo sicuri che un’ennesima busta finale non modifichi questa presunta doppietta?) e il tentativo di correggere in corsa un meccanismo che non ha convinto assolutamente i telespettatori della prima puntata. La corazzata della De Filippi dovrà combattere con la noia della lunghezza ma allo stesso tempo cercherà di beneficiare del lungo periodo per tenere più alto possibile lo share. C’è in ballo una ricollocazione nel palinsesto domenicale svuotato dal flop della D’Urso, e di solito Maria non ama molto sconvolgere le abitudini del suo pubblico, cosciente che proprio nella fidelizzazione di flusso risieda la sua forza. Nonostante le nuove prove all’orizzonte per rendere più frizzantino l’agone della tavolata dei critici, questa puntata è un’ennesima prova del nove della vitalità del format a squadre.

Il rischio più forte è di impaludarsi in una situazione di stallo totale: con i Bianchi nettamente al di sotto dei Blu, ma tenuti a galla dal televoto di Antonio, decisamente l’allievo meno dotato, il pericolo è quello di assistere alla solita carneficina ingiusta. Si aprirà proprio  con l’eliminazione di uno di loro, a seguito della sconfitta nella seconda sfida dell’ultima puntata. Se la commissione esterna chiamata a giudicare le sfidine dei vestitini compirà la scelta pilatesca di favorire il fratricidio interno alle squadre questa nuova formula potrebbe rivelarsi più infausta che mai.

Chi saranno gli eliminati? Ma soprattutto: lo share supererà il 20%?

AFFILATE LE TASTIERE. SI PARTE ALLE 21:00

Ore 21.15: si parte. Maria, castigatissima, stavolta non rimane incastrata dietro il ledwall. Sigla.

Ore 21.19: filmato di partenza prima di aprire la busta con il nome del bianco che rischia immediatamente. Mostrano ciò che già aveva tenuto banco nel daytime: la richiesta di Virginio di candidarsi all’esclusione davanti alla commissione esterna, dato che i suoi compagni di squadra o vogliono far fuori.

Ore 21.24: Voglio uscire per il motivo per cui sono entrato. Virginio indirettamente dice che il meccanismo è assurdo trattandosi di un talent. Il cantante bianco non è tra i nominati dei Blu. La produzione ha deciso di non poter accettare autonomamente l’autocandidatura passando la patata bollente ai Blu, nonostante non apprezzi i criteri non meritocratici di esclusione.

Ore 21.30: i Blu decidono di non cambiare nome e confermano Antonio, dato che è oggettivamente il meno dotato artisticamente (e più televotato aggiungeremmo). Il concorrente non aveva guadagnato l’indennità sabato e quindi si va alla prova del vestitino giudicato da Zanotti, Dondoni e Menci.

Ore 21.33: Antonio per rimanere deve convincere la commissione su Un passo indietro dei Negramaro. A sfidarlo nel confronto a squadre sarà Annalisa. La scelta di Jurman conferma l’unico range in cui il ragazzo si può muovere con risultati discreti. Speranze di salvezza veramente minime, tranne che i commissari non vogliano assumersi la responsabilità dell’esclusione. Annalisa esegue in maniera come sempre originale il pezzo, poco adatto ad una donna.

Ore 21.38: I commissari decidono all’unanimità per il no motivando con la scarsa preparazione dell’allievo. Jurman si arrocca sulla linea dell’intransigenza e non accetta il verdetto. Tutti concordano nel salvare la persona ma non il cantante. Antonio lascia la scuola.

Ore 21.42: Prima prova: variazione classica da Il lago dei cigni. Un rvm butta un po’ di pepe, come se già non ce ne fosse abbastanza, tra i concorrenti e va in scena una litigata da vicine di balcone tra Vito e Denny. Un’ennesima busta decide che il napoletano può sostituirsi a Riccardo nella coreografia, dato che i Blu lo avevano accusato di viltà per non aver scelto la coreografia. Pubblicità.

Ore 21.55: Finalmente si balla. I ragazzi riescono, entrambi, a non sfigurare dopo la bellissima dimostrazione del primo ballerino del San Carlo di Napoli. I giudizi confermano il valore sia di Vito che di Denny, ma non può non nascere la polemicona consueta: stavolta è sui tempi di preparazione che hanno avuto.




26
ottobre

GRANDE FRATELLO 11, SECONDA PUNTATA: IL GIGOLO’ CONTRO TUTTI, CLIVIO CONTRO SE STESSO.

Grande Fratello 11 - 2a puntata

Bello ma non balla. Ogni espressione popolare viene in soccorso al momento giusto, e per Davide Clivio, dopo la diretta appena conclusa della seconda puntata di Grande Fratello 11 (fotogallery qui), calza proprio a pennello. Persino la Gialappa’s Band ha deciso di inaugurare il proprio ritorno mediatico con il bellissimo imprenditore. Peccato che questa sera Clivio, in nomination la prossima settimana con Cristina Alberto e Rosa Baiano, abbia tentato di difendersi nel confessionale ma con scarsi risultati.

Dopo aver denunciato un improbabile complotto contro di lui, è stato frenato dalla conduttrice Alessia Marcuzzi che probabilmente ha avuto serie difficoltà di comprensione, come noi tutti, e non riuscendo a orientarsi nel suo improbabile monologo ha deciso di passare oltre. Un momento da dimenticare.

Esattamente come da dimenticare sono stati tutti i mielosi siparietti dedicati alla coppia dell’anno: Alessandro Marino (sul quale proprio oggi Davide Maggio su Sorrisi svelerà il nome della “celebre” mamma di sua figlia) ed Anna Paola. Ingiustificabile – a parer nostro – il tentativo, da parte di entrambi, di far passare una innegabile voglia di apparire con lo scopo benefico di utilizzare un programma televisivo per il bene del nascituro. E la sviolinata finale alla compagna, prima di fare l’ingresso ufficiale dentro la Casa, è stata la giusta ciliegina finale di un imbarazzante teatrino.


26
ottobre

GRANDE FRATELLO 11, FOTOGALLERY DELLA SECONDA PUNTATA





9
ottobre

AMICI 10, LA SECONDA PUNTATA LIVE SU DM. L’ASPIRANTE DANIELE BLAQUIER LASCIA LA SCUOLA.

Amici 2010, gli allievi Titolari

Mancano pochi minuti e partirà la seconda puntata di Amici in diretta su Canale 5.

Quest’oggi la commissione esterna, per la prima volta, valuterà l’ingresso del primo aspirante allievo. Si tratta di Daniele Blaquier. Contemporaneamente gli allievi titolari avranno modo di esibirsi per la prima volta e saranno valutati ai fini della loro permanenza all’interno della scuola. Ospiti musicali della puntata i Modà.

[ATTENZIONE: per commentare su DavideMaggio.it non è necessario registrarsi. Tuttavia, per evitare di inserire per ciascun commento il proprio nick e indirizzo email, consigliamo la registrazione per la quale è necessario un minuto scarso del vostro tempo. Potete registrarvi qui o in alternativa loggarvi direttamente con il vostro account di Facebook cliccando sull'apposito tasto presente nei commenti o nella sidebar destra]

AFFILATE LE TASTIERE… AMICI E’ LIVE SU DAVIDEMAGGIO.it


15
settembre

X FACTOR SECONDA PUNTATA. SHOW BATTE MUSICA UNO A ZERO

Xfactor 4, seconda puntata

Certo non si può dire che questo X Factor sia privo di ribaltoni. Se lo show aveva latitato nella prima puntata, questa volta possiamo dire che ci siamo quasi. Le dinamiche, le storie vanno costruite a tavolino e il lavoro autorale comincia a vedersi. E’ così che prende forma il  racconto di X Factor. Le clip che precedono le esibizioni versano una giusta dose di pepe sullo show, presentandoci caso per caso i nuovi “personaggi”: monta la polemica gay in prima serata per i Kymera che vorrebbero essere valutati non certo per le loro preferenze sessuali; ci s’interroga sul binomio Manuela-diva, con o senza cuore; si solidarizza con Sofia, la più criticata e anche la più combattiva; s’intravede il casanovismo del giovane  Ruggero che corre dietro le gonnelle delle colleghe; ci si domanda se Nevruz sia un bluff o un vero artista.

Anche sul fronte giudici, il livello si alza. Sarà perchè questa settimana hanno riaperto le scuole, ma Elio, Mara, Anna ed Enrico stanno imparando a dire “no”, ad essere più critici, come molti da casa li vorrebbero. Il fair play e l’eleganza della prima puntata lascia spazio, questa volta,  a giudizi più tosti, e a momenti di maggior “verità”. Lady Tata cavalca con coraggio il suo parere quando sostiene che con Davide non riesce proprio a sentir le farfalle, Elio trova che Davide canti Battisti come il cantante degli Eagles canterebbe Battisti e si dissocia dal televoto, Ruggeri declama la sua moratoria perché si consideri meno il fattore intonazione, Lady Tata piange senza remore. Ognuno comincia a fare la sua parte per rendere lo show più intrigante.

A latitare semmai, è invece, proprio la musica. Le scelte dei brani, lo avevamo annunciato, erano originali ed ambiziose ma la fiera della stecca, del vibrato, del sospirato, ha regnato per buona parte della serata. Sarà forse, che una settimana di loft e i ritmi da reality debilitino gli artisti così da renderli più deboli? Lo scopriremo.

FOTOGALLERY DELLA SECONDA PUNTATA





6
settembre

DISTRETTO DI POLIZIA 10, STASERA LA SECONDA PUNTATA SI SCONTRA CON UNA RICCA CONTROPROGRAMMAZIONE.

Distretto di Polizia 10

Celebrato, con la premiere di ieri, il ritorno di Claudia Pandolfi al X Tuscolano, per il Vice Questore Corsi si inizia a fare sul serio. Stasera vanno in onda il terzo ed il quarto episodio di Distretto di Polizia, dal titolo “Ricordi e bugie” e “Futuro migliore” in cui i protagonisti, una volta che il X Tuscolano si è conquistato sul campo il diritto di continuare a operare, saranno alle prese con il caso della morte del proprietario di un autosalone e della scomparsa di una bambina. In tutto ciò, inizieranno a palesarsi i fantasmi del passato dell’ex commissario, e il riferimento è alla morte dell’ispettore Paolo Libero, il cui ricordo si fa sempre più straziante con il ritorno della Corsi a Roma.

Nonostante un miglioramento della sceneggiatura, nei primi due episodi, gli ascolti della serata di ieri non sono stati entusiasmanti, con la “vittoria di misura” ottenuta sul plurireplicato Montalbano. E’ vero che siamo solo alla prima puntata e che c’è bisogno di abituare il pubblico alla nuova storia verticale, ma è vero anche che la concorrenza questa sera si fa nettamente più difficile, con “L’allenatore nel pallone 2” su Italia 1 e “XFactor – la scelta finale“, che potrebbero attirare lo stesso target di telespettatori e il sempreverde “Pretty Woman“, che, incredibilmente dopo una ventina di repliche può sempre contare su uno zoccolo duro di almeno 4 milioni di spettatori.

La verità è che, seppure il ritorno di Claudia Pandolfi non può che essere una gradita notizia, il passato non ritorna più, e si sente incredibilmente la mancanza di quei fuoriclasse che erano Giorgio Tirabassi e Ricky Memphis.


25
aprile

LE AVVENTURE DELLA NINA, LA WANDA E LA SANTA TV. SECONDA PUNTATA

Cari amici lettori, Vi avevamo fatto conoscere tempo fa due vecchiette terribili: una, la Nina, 102 enne vedova arzilla con fidanzato 93 enne ex architetto; l’altra, la Wanda, una ragazzina a confronto  con i suoi 88 anni, è vedova con due figli e una latente sordità che tende a nascondere e che la porta ad interpretare la realtà a suo piacimento. Le due vecchiette, pur vivendo nelllo stesso palazzo, non si vedono da circa 6 anni a causa di un avvitamento carpiato della Nina mentre scendeva le scale di casa che la costringe a non poter uscire di casa. Ma le due, grazie al telefono, si sentono una decina di volte al giorno, si consigliano, discutono di massimi sistemi, parlano di ricette, commentano le notizie dei giornali del giorno prima (la Nina, in verità, ha un discreto “braccino corto” per cui è la Wanda che compra i giornali che si fa portare tutte le mattine dalla Flo, la cameriera ecuadorena e poi, dopo averli letti attentamente, li fa recapitare all’amica). Ma la vera grande passione che lega le due vispe vecchierelle, oltre ad una sintonia cerebrale e culturale, e’ la televisione, vera, immensa ed insostituibile compagna delle loro lunghissime giornate.

Prima di inoltrarmi nel racconto è doverosa una premessa: per la Nina e la Wanda le giornate, e quindi le ore passate davanti alla tv, sono lunghissime in quanto, come ben sapete, le persone anziane dormono pochissimo, alternando momenti di lucidità assoluta a veri e propri “micro pisoli” che disgraziatamente le portano a perdersi finali dei film e momenti topici dei talk. Appena sveglie, quindi, senza darlo a capire reciprocamente, si telefonano per cercare di estorcere all’altra i vari finali di Beautiful, dell’Italia sul 2, di Pomeriggio Cinque, dell’“Italia in diretta”. Sono telefonate meravigliose, piene di inconsapevole umorismo, a volte talmente assurde che sembrano veri e proprio pezzi di cabaret: le due terribili amiche, libere da ogni pudore (la Wanda si chiude in camera sua) parlano a ruota libera commentando il vestito di quella tal conduttrice, l’avvenenza di quel tal altro conduttore, la trama di quel certo telefilm, il decollete strabordante di quella conduttrice di Rai 2 ma dando sempre e comunque una libera lettura a tutto che vedono.

Nina: Ah guarda cara Wanda, ma sai che quel Lamberto, lo Sposini è proprio un gran bell’uomo, così alto, distinto, dal fisico asciutto sempre elegantissimo. Sai che arriverei a dire che assomiglia al mio primo marito, il Beppe, un fior fiore di tennista, un donnaiolo impenitente. Sapessi quante me ne ha fatte passare, sapessi quante palle mi raccontava… pace all’anima sua!.


8
aprile

MAX GIUSTI, STASERA E’ LA TUA SERA!

Max Giusti

Cosa c’è di peggio dell’ansia per il debutto di un nuovo show e leggere i dati auditel molto tiepidi la mattina successiva? Andare in onda con la seconda puntata, considerata la prova del nove sia per la trasmissione sia per il conduttore. Dovrebbe essere questo lo stato d’animo di Max Giusti che questa sera torna in prima serata su Raiuno con lo show Stasera è la tua sera. Dopo la sospensione della scorsa settimana, il verdetto dell’auditel sarà inevitabile e Max Giusti e la sua squadra hanno provveduto a schierare un parterre di ospiti da fare invidia a un varietà del sabato sera.

A duettare con i loro fan saranno Loredana Bertè, Francesco Renga, Noemi, Katia Ricciarelli e Pietro Taricone. Ma altre sorprese devono ancora essere svelate. Chissà se qualche aggiustamento in corso d’opera riuscirà ad attirare una manciata di telespettatori in più, visto il debutto deludente del 25 marzo scorso (3.987.000 spettatori), forse a causa dell’evento Rai per una notte che ha fatto volare le reti satellitari e le reti terrestri locali. Per parafrasare il titolo del programma, caro Max Giusti, stasera è la tua sera!

Già ridotto di una puntata (ne erano previste quattro), se lo show non dovesse decollare da quel misero 16%, il Commissario Montalbano è pronto a coprire il buco di palinsesto, in attesa del nuovo varietà comico di Carlo Conti, Aria fresca, in partenza giovedì 22 aprile. Per Max Giusti, reduce da una stagione mediocre di Affari tuoi, il futuro sulla rete ammiraglia Rai si fa incerto: se alla presentazione di Stasera è la tua sera il direttore Mazza non aveva dubbi su colui al quale affidare la conduzione dei “pacchi” (sempre che ci sia un’imminente nuova edizione), con un flop all’attivo (aspettiamo domani mattina per la conferma) e un successo inaspettato (quello de I Soliti Ignoti), i conti sono presto fatti.